In arrivo l’adattamento televisivo di ‘Wild Cards’, serie antologica di George R. R. Martin

'Game of Thrones' Fourth Season premiere, New York, America - 18 Mar 2014

Alla fine di Game of Thrones mancano ancora due anni, ma George R.R. Martin sta già ponendo le basi per assicurarsi che il suo nome rimanga fermamente nel panorama televisivo.

L’autore ha rivelato che la Universal Cable Productions ha opzionato la sue serie antologica best-seller sui supereroi dal titolo Wild Cards. Come spiegato da Martin, la serie di libri inizia nel 1946 “quando un virus alieno è stato rilasciato nei cieli di Manhattan, diffondendosi su una Terra ignara. Di coloro che sono stati infettati, il 90% è morto in maniera orribile, attirando la black queen, il 9% sono stati distorti e deformati in quelli che vengono chiamati joker, mentre un fortunato 1% è stato benedetto con straordinari e imprevedibili poteri, diventando degli fenomeni. Il mondo non è mai stato più lo stesso.”

Avendo un accordo di sviluppo esclusivo con la HBO, l’autore de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco non avrà alcun coinvolgimento diretto nell’adattare i libri per la TV. La vice caporedattrice Melinda M. Snodgrass, i cui crediti televisivi includono Star Trek: The Next Generation, Outer Limits e Profiler, sarà invece a capo del progetto con Gregory Noveck (Red) e sarà anche produttrice esecutiva.

Fino ad ora, sono stati pubblicati 22 volumi di Wild Cards dal 1987, e ogni pubblicazione comprendeva delle storie brevi che collegano la storia nel complesso. L’universo, come viene descritto da Martin, è “grande e variegato ed eccitante quanto gli universi dei fumetti Marvel e DC (anche se più crudi, e molto più realistici e coerenti).” (#Burn!) E’ in programma la pubblicazione del  numero 23, High Stakes, alla fine di questo mese.

Fonte

Meta
Chiara, classe 1990. Incapace di vivere senza telefilm, musica, libri e film, ha iniziato a sviluppare una passione per il teatro. Predilige la lingua originale, ma sogna da sempre di entrare nel mondo del doppiaggio - magari per riportare gli adattamenti sulla retta via. All'inizio di ogni stagione telefilmica si impone di non iniziare nuove serie e sistematicamente si ritrova ad allungare la già infinita lista. Non ha un genere preferito, l'importante è che coinvolga ed intrattenga. Si affeziona troppo ai personaggi di fantasia e parla di loro come se fossero persone reali. Adora tutto ciò che è british - potrebbe passare ore ed ore ad ascoltare uomini britannici dalla voce suadente mentre leggono l'elenco telefonico - si diverte a imparare i vari accenti e cerca con scarso successo di imitarli; nel suo cuore c'è un posto riservato anche per USA e Canada. Quando Photoshop chiama, non può far altro che rispondere e darsi ai lavori di grafica e, nei momenti di ispirazione, crea anche video. Ogni tanto scrive fanfiction, ma più che altro le piace leggerle. E sì, le ship e le OTP fanno parte della sua vita, ma le usa con moderazione. Le piace viaggiare e visitare posti nuovi, ma nella vita di tutti i giorni è una pantofolaia. Nonostante il suo costante desiderio di fuggire da una realtà a cui non sente di appartenere, ama profondamente la sua famiglia. Ringrazia sempre il giorno in cui fece amicizia con un gruppo di pazze sparse per l'Italia, che sono diventate la sua famiglia virtuale. Ha incontrato David Tennant due volte in due giorni ed è ancora viva. E' rimasta in silenzio ad ammirare la sua celebrity crush tenere un'intervista a pochi metri da lei. Quando si sente giù di morale, ascoltare i rumori del suo modellino di Tardis la fa sentire meglio. P.S.: E' più pazza di quello che sembra. Uomo avvisato...

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,333FollowersFollow

Ultimi Articoli