I compositori delle serie di Netflix rivelano qualche curiosità

netflix-logoI compositori di quattro serie di Netflix il 3 giugno hanno rivelato qualche trucco del mestiere ai membri della Society of Composers and Lyricists al Pacific Design Center. “La seconda stagione di Orange Is The New Black è molto più dark” ha detto Gwendolyn Sanford, compositrice dello show, che ritorna il 6 giugno. “Il sound dello show è molto cavernoso”. La Sanford, cantante e autrice, ha avuto una svolta nella sua carriera quando Mike White e Miguel Arteta non sono riusciti ad ottenere i diritti per Free to Be You and Me per Chuck and Buck (2000). “Marlo Thomas non voleva concedere loro i diritti, quindi mi hanno chiesto: Sai scrivere una canzone per bambini? Quindi ho scritto Oodily Oodily. Quel motivetto contagioso ha portato a quattro album per bambini scritti dalla Sanford, che poi ha curato la colonna sonora di Weeds e Orange Is the New Black.

Il compositore di House of Cards Jeff Beal, che ha mostrato una clip sulla conquista del potere da parte del personaggio di Kevin Spacey, ha detto che il regista David Fincher gli ha mandato una cassetta di The Comfort of Strangers di Paul Schrader, con la colonna sonora di Angelo Badalamenti. “Ha detto: ‘Questa è la direzione per la seconda stagione’ ed io ho detto: ‘Sembra Il Padrino‘. In sostanza, la seconda stagione è Il Padrino II. Operistica. David è venuto da me con delle idee folli. Ha detto: ‘Voglio che la colonna sonora assomigli alla canzone di Sting per Demolition Man, ma con gli archi di Eleanor Rigby.’  Beal è finito con l’usare un’angosciosa e profonda voce soprano. “Non c’è nulla di più spaventoso di un soprano che alza la voce con te” ha detto Beal. “Lo so bene: ne ho sposata una”.

Il membro della E Street Band Steven Van Zandt, nella Rock and Roll Hall of Fame da aprile, ha detto che, quando ha comunicato al suo agente di aver intenzione di trascorrere cinque mesi all’anno in Norvegia per interpretare un gangster in Lilyhammer, questi ha risposto: “Sei impazzito, cazzo?”. “Ma siamo in 130 Paesi, ho scritto 120 battute, è l’unico show televisivo davvero internazionale.E ora la Scandinavia è la capitale mondiale del rock, che ci crediate o no”. Van Zandt, un compositore che non legge o scrive musica, interpreta un personaggio che capisce il norvegese. “Non sta imponendo il suo essere un gangster di New York, sta più che altro diventando norvegese”. Van Zandt è diventato un esperto di strumenti e stili musicali norvegesi, ma non parla il norvegese che “è una lingua incredibilmente difficile”.

Il moderatore del panel Ashley Irwin ha detto: “Nathan Barr ha ricevuto due nomination agli Emmy [per The Americans e Hemlock Grove], cosa che probabilmente gli è costata l’Emmy, dato che i suoi voti sono stati divisi”. Barr, chitarrista, suonatore di cornamusa e violoncellista, ha detto che il violoncello è ultimamente il suo strumento preferito. “Ho usato i violoncelli in The Americans, Hemlock Grove True Blood“.

Barr ha detto che Netflix gli ha fatto degli appunti utili sul non ripetere troppo i temi perché gli spettatori che “si abbuffano” di episodi potrebbero notare le somiglianze. Ha poi scherzato con gli altri compositori sulle osservazioni ignoranti che hanno ricevuto dai produttori esecutivi. “Ho chiesto loro di non usare il latino, come per ‘crescendo,’ perché non hanno idea di che cosa significhi” ha detto Irwin. “Dicono: ‘Che cosa ne dici se mettiamo questo in chiave di violino?'” ha detto Barr.

“Ognuno ha il suo lavoro” ha detto Van Zandt. “E tutti sono supervisori della musica”.

Fonte

Cecilia
Con il corpo è in Italia, con il cuore è in Giappone, con la testa è negli USA. Ritiene di avere ottime potenzialità come sceneggiatrice di “finali alternativi” e come moglie di attori talentuosi e affascinanti (magari con l’accento british e le fossette). In una serie cerca persone e non semplici personaggi, mondi più che location, non un sottofondo ma vere e proprie emozioni musicate, vita, non una storyline. Nel suo universo ideale la birra è rossa e il sushi è in quantità abbondante, le Harley Davidson sono meno costose, la frangia non è mai né troppo lunga né troppo corta e il suo favorito arriva incolume al finale di serie. Forse ha troppi smalti, mentre per i tatuaggi, i cani, i gadget di Spongebob e i libri troverà sempre il posto. Tiene pronti la balestra, i viveri e l’hard-disk zeppo di serie: l’Apocalisse Zombie non la coglierà impreparata!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,332FollowersFollow

Ultimi Articoli