I 10 momenti più scioccanti di Downton Abbey

A una settimana dall’uscita italiana del film al cinema, facciamo insieme un ripasso dei dieci momenti più scioccanti di “Downton Abbey“. Tenetevi stretti al merletto del tavolo e…via!

10. Thomas si ferisce ad una mano

Momenti scioccanti Downton Abbey

Prima Guerra Mondiale, seconda stagione, Thomas, che stiamo odiando dalla 1×01, si arruola al fronte come volontario in cerca di qualcosa di più del fare il valletto. A qualche anno dall’arrivo al fronte, la bruttezza e la violenza hanno la meglio e Thomas fa ciò che, nella realtà, hanno fatto in molti: si causa una ferita. O meglio, fa in maniera di essere ferito: buio + fiammifero + mano oltre la trincea = buco in una mano. Per me fu la prima volta in cui, veramente, provai pena per lui. La prima di una lunga serie, però.

9. Edith rapisce la figlia avuta con Michael Gregson

Momenti scioccanti Downton Abbey

La ragione per cui non troverete la gravidanza di per sé è legata al fatto che me l’aspettavo: sfiga di Edith + infrazione della regola numero uno della brava figlia nobile = gravidanza indesiderata. L’intero tira e molla di Edith con la famiglia dei fittavoli è stato a dir poco estenuante e decisamente poco degno di Edith. Tuttavia, non mi aspettavo minimamente che sarebbe arrivata a “rapire” la ragazzina, ignorando i sentimenti di chi per qualche tempo l’aveva cresciuta.

8. Lady Violet Crawley aveva provato a lasciare il marito per un bel principe russo

Momenti scioccanti Downton Abbey

Shock, completo assoluto shock. Lady Violet, la sarcastica, senza peli sulla lingua, amante delle buone apparenze in società e figlia perfetta delle regole, agli inizi del matrimonio aveva pensato di scappare con il Principe Kuragin. In Russia. E venne fermata e letteralmente trascinata fuori dalla carrozza dalla Principessa Kuragin. Voglio dire, WOW!

7. Lord Robert ha un’ulcera…e sanguina a tavola

Momenti scioccanti Downton Abbey

Chi non avrebbe avuto un’ulcera avendo la quantità di preoccupazioni che Robert si ritrovò tra le mani nell’arco di una stagione e mezza? Quel dolore allo stomaco, che già una volta ci aveva fatto preoccupare, torna di nuovo con prepotenza una stagione dopo per farci temere il peggio. Per poi emergere prepotentemente come un’ulcera sanguinante durante un’accesissima cena/match. Il momento in cui Robert si alza e vomita sangue mi fece fare un salto sulla sedia.

6. Mrs Vera Bates muore assassinata

Momenti scioccanti Downton Abbey

Uno dei personaggi più odiosi dell’intera serie tv, dopo essere entrata a gamba tesa sulla felicità di Anna e Mr Bates, muore assassinata nella sua casa londinese. Inizia così la prima storyline maciulla pazienza che coinvolgerà i Bates ma siccome non sapevamo ancora per quanto tempo sarebbe andata avanti, il momento in cui viene notificata la morte di Mrs Bates scioccò non pochi.

5. Lady Crawley abortisce per colpa di un qui pro quo e una coscienza sporca

Momenti scioccanti Downton Abbey

Durante le prime stagioni, Mrs O’Brien è stata un personaggio sempre intento a complottare per rendere la vita misera a chi la circondava ma lo spettatore era fermamente convinto che mai e poi mai avrebbe tradito la sua signora. Invece, alla fine della prima stagione, O’Brien si convince che Lady Crawley volesse sostituirla e così ordisce il peggiore dei suoi piani: lascia una saponetta accanto alla vasca così che, cadendo, Cora perdesse il bambino. Purtroppo, quando si rende conto dell’errore è troppo tardi e Downton resta nuovamente senza un erede.

4. Robert tradisce Cora con Jane, la cameriera

Momenti scioccanti Downton Abbey

Gli episodi che seguono la morte di Sybill, sono puntate che ben rappresentano la difficoltà di due genitori nel venire a patti con la morte – e il senso di colpa – di una figlia. Robert e Cora iniziano ad allontanarsi sempre più e per un uomo come Robert, abituato ad essere il centro dell’universo di tutti, cadere vittima delle attenzioni della nuova cameriera è fin troppo facile. Eppure, non avremmo mai pensato che ne sarebbe stato capace.

Siamo giunti sul podio. Quali saranno i momenti più scioccanti di “Downton Abbey“? Indossate la vostra faccia stupita migliore e continuate a leggere.

3. Edith è lasciata all’altare

Per la prima volta ci era sembrato che la cara Edith potesse ottenere il suo lieto fine: lanciata alla conquista di Sir Anthony Strallan, vedovo e molto più grande di lei, riesce a vincere il suo cuore e le sue resistenze fino a farsi condurre all’altare. Peccato che la lascerà lì. Con un tempismo pessimo, Sir Anthony – dietro persuasione di Lady Violet – dichiara di non poterla sposare per evitarle una vita da infermiera. Per un attimo ci eravamo illusi che potesse andar tutto bene…ed invece. Fortunatamente è proprio questo momento ad innescare un meccanismo in Edith che la porterà a Londra, a Gregson e al mondo dei giornali.

2. Mr Pamuk muore nel letto di Mary

Verrebbe da fare una bella riflessione sul modo in cui Fellowes affronti il tema del sesso fuori dal matrimonio: è vero, la società dell’epoca lo vietava e condannava ma in “Downton Abbey“, chiunque abbia avuto rapporti fuori dall’unione coniugale (ed ora che ci penso pure all’interno) non fa una bella fine.

Anyway, siamo alla prima stagione e Mary, rampante primogenita dei Crawley, incontra ad una cena a casa Mr Pamuk, amico di un suo spasimante. Pamuk, figlio di un dignitario turco, si rivela affascinante e seduttivo al punto da indurre Mary ad assecondare il desiderio e fare sesso con lui. Peccato che l’uomo muoia, innescando una girandola di segreti e ricatti che coinvolgeranno anche Anne e Cora.

1.Lady Sybil muore dopo aver dato alla luce la sua bambina

Per una che si era innamorata follemente di Sybil e Branson e della loro ship, vederli felici era la priorità numero uno. Due mondi diversi che si incontrano, due tornados che collidono e trovano nell’altro il proprio compagno di battaglia e di vita, due personaggi meravigliosi che si erano resi protagonisti di una bellissima storia d’amore. Siamo nella – straziante – terza stagione e Sybil e Tom tornano a Downton per scappare dai problemi da rivoluzionario di Branson e per dare alla luce la loro bellissima bambina. Tutto sembra andare storto fin da subito ma noi spettatori – poveri illusi – speriamo fino all’ultimo che sia solo un dramma passeggero, per alzare la suspance e gli ascolti. No, non lo era. Poco dopo aver dato alla luce la sua bambina, Sybil muore tra le braccia di un disperato Tom e sotto gli occhi della sua famiglia. Una tragedia terribile che plasmerà molti degli eventi successivi e che non manca di farmi lacrimare copiosamente ad ogni rewatch.

Voi direte: “Ma manca la morte di Matthew!” Vi confesso una cosa, non mi ha scioccato. La notizia della scissione del contratto da parte di Dan Stevens era già pubblica e l’unico modo in cui il suo personaggio potesse scomparire era la morte. Pertanto, quando nello speciale di Natale lo vidi ancora vivo e vegeto, sapevo che alla fine della puntata non lo sarebbe stato più. Certo, come per Sybil, il tempismo non fu dei migliori.

E con questo ho terminato la carrellata dei 10 momenti più scioccanti di “Downton Abbey“. E voi? Vorreste aggiungerne qualcun altro? Vi aspetto nei commenti.

Prima di salutarvi, vi consiglio di passare da queste bellissime pagine dedicate a Downton e Soci.

The White Queen Italia

Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita

Fraciconia – The Anglophiles’ Diary

Downton Abbey Italia

The Lady and the Bandhttps://illabirintodellestorie.com/
Ha un passato da ladra insieme alle sorelle Occhi di gatto, ha difeso la Terra nel team delle guerriere Sailor e fatto magie con Terry e Maggie. Ha fornito i sigari sottobanco ad Hannibal e il suo A-Team, indagato con gli Angeli di Charlie Townsend, ha riso con la tata Francesca ed è cresciuta con i 6 Friends di NY. Ha imparato ad amare San Francisco difendendo gli innocenti con le Streghe, è stata un pivello insieme a Jd-Turk-Elliott, ha risolto crimini efferati con praticamente il 90% di poliziotti e avvocati del piccolo schermo e amato la provincia americana con Lorelai e Rory Gilmore. Avrebbe voluto che il Fabbricatorte non chiudesse mai e non ha mai smesso di immaginare Chuck e Sarah che «sedano rivoluzioni con una forchetta». Lettrice appassionata, Janeites per fede, amante delle storie sotto ogni forma fin da piccola. Segue serie poliziesche, comedy e sit-com soprattutto, uniche allergie riconosciute sono quelle allo sci-fi e all'horror.

Related Articles

12 COMMENTS

  1. Io ho guardato le prime stagioni di Downton in ritardo e senza sapere nulla del cast (di solito quando vado a leggere qualcosa sul cast mi rovino tutta la serie) per questo motivo al MIO primo posto ci sarebbe stata la morte di Matthew.

    Probabilmente il resto della classifica sarebbe identico!

    • Un po’ ti invidio perché io ho recuperato Downton dopo la terza stagione per cui avevo già letto la notizia della scissione del contratto da parte di Stevens. Probabilmente, avessi come te evitato news e spoiler, anche io sarei rimasta sconvolta. Grazie del commento!

  2. Io avrei messo anche l’aggressione sessuale nei confronti di Anna nella quarta stagione. Tanto per essere esaustivi su tutte le sfighe dei coniugi Bates.

    • I Bates! Come sfighe vincono a man bassa con Edith! Per quanto sconvolgente ammetto che mi ha poco sorpreso perché in Gosford Park, di cui Fellowes è sceneggiatore, c’è un evento analogo per cui sapevo che ad un certo punto si sarebbe verificato anche qui. Addirittura pensavo sarebbe stato nella seconda stagione con tutti i soldati per casa. Resta il fatto che Anna e Bates non hanno avuto un attimo di pace!

  3. Io aggiungerei il tentato suicidio di Thomas (anche se non è arrivato senza “preparazione”), la morte di Michael nella Germania nazista ma al pimo posto, assolutamente, I CAPELLI BLU DI MOLESLEY!

    • Il tentato suicidio di Thomas! Che tragedia! Quante lacrime! La morte di Michael mi rattristò molto, soprattutto per le complicazioni e la sofferenza (l’ennesima) di Edith ma ripensandoci, per quanto ami Gregson, amo di più Bertie Pelham per cui son contenta che alla fine Edith sia finita con lui.
      I capelli blu di Molesley XDXDXD che ridere!!!!
      Grazie del commento!

  4. Io non mi ricordo se avevo letto della scissione del contratto … Però ricordo che nemmeno a me non ha sconvolto più di tanto la morte di Matthew.
    Forse perché è stata talmente scioccante e infame quella di Sybil (che anche io amavo alla follia) che qualunque altra morte sarebbe stata meno drammatica.

    • Il punto è che dopo la morte di Sybil, nulla mi ha più scioccato allo stesso modo. Adoravo Matthew e ad ogni rewatch mi rattristo sapendo che dovrò salutarlo ad un certo punto, però, la sua morte mi ha scioccato meno. Forse anche perché sembrava tutto così perfetto che, a prescindere dalla news riguardante il contratto, mi aspettavo sarebbe arrivata una mazzata. Come era accaduto per Sybil.
      Grazie del commento!

    • Già, poverina. Per me non fu così scioccante perché mi aspettavo che in qualche modo il campo si sarebbe liberato per rendere possibile l’unione con Mary e considerando il personaggio e i tempi, ciò avrebbe potuto avvenire solo in due modi: Lavinia che rompe il fidanzamento o Lavinia che muore. Per cui, per quanto dispiaciuta, non mi sono sorpresa.

  5. Ciao , devondire che il mondo è bello perché è vario ed è interessante vedere come ognuno vede e sente le cose a proprio modo. Non ho mai “sentito” che Edith rapisse sua figlia e nonnpensasse ai sentimenti di chi aveva ospitato sua figlia, ma honoercepito ben il contrario, l’instabilità di una donna a cui è stata affidata una figlia e che è andata in disequilibrio. Ed Edith (invece per me era palese ed aspettato) ha recuperato sua figlia, vincendo l amore di mamma sopra le paure dell epoca. Invece Barrow (che adoro per la sua fragilità) proprio nella parte della guerra pena non mi fece ma mi parve codardo, emulando appunto una ferita di guerra e scappando… Alcuni momenti di mio shock sono simili ai tuoi, altri no, anche per che la morte di Matthew vero shock, ma è anche vero che quando guardo un film o serie, io non leggo nulla in proposito per non rovinare la narrazione…
    Comunque il tuo articolo l avrei intitolato i MIEI 10 momenti…. Non I 10 momenti…. Perché quelli che citi lo sono per te, non lo sono in senso universale…. Anche appunto nel modo di viverli…

    • Hai ragione, il lato positivo del commentare insieme un argomento è potersi confrontare e quindi grazie del tuo commento.
      Personalmente non penso che la moglie del fattore fosse andata in disequilibrio, semplicemente il marito le ha appioppato una responsabilità senza dirle la verità e quindi giustamente non aveva idea del perché una delle Miss Crawley avesse tutto quell’interesse per Marygold. E quindi, ovviamente, ha iniziato ad avere paura. Edith, non si è comportata benissimo fin dall’inizio quando ha ripreso la bambina dopo averla affidata alla famiglia di Ginevra e poi ha continuato a permettere ad altri di affezionarsi a lei per poi sottrarla come fosse solo un capriccio. Per quanto spinta dal dilaniante dilemma fra i suoi desideri e la volontà di non rovinare la reputazione della famiglia – per carità comprensibile – ha comunque avuto un comportamento egoista e cieco di fronte ai sentimenti altrui. E sì, tecnicamente , ha rapito Marygold perché l’ha sottratta senza autorizzazione e senza avvertire. Questo ovviamente non significa che abbia commesso quanto commesso spinta da sentimenti negativi, chiaro.
      Per Barrow: quella che tu hai chiamato codardia a me ha fatto pena perché la paura è un sentimento umano e onesto e andare in guerra, sparare, uccidere, vivere nel terrore costante di morire, non è una cosa per tutti. Questo nulla toglie al valore di coloro che hanno dato (e danno la vita) per il proprio paese o per difendere quello altrui, sia chiaro. Solo, secondo me, è un giudizio che nel caso di Barrow è molto duro.
      Io in realtà – per quanto riguarda Matthew – ero incappata nello spoiler per sbaglio. Anche io come te mi tengo ben lontana da possibili spoiler o anticipazioni, non solo per non rovinarmi la storia ma anche perché spesso creo dei film mentali miei che poi non corrispondono a quanto progettato dagli sceneggiatori. E ne rimango delusa.

      Il titolo: ti rispondo con un sorriso. È norma usare termini universali negli articoli che non appartengono a blog personali. E questo non danneggia l’implicito riferimento al fatto che l’articolo in questione sia frutto della mia percezione e opinione. Dopotutto l’argomento non sono eventi oggettivamente veri ma una classifica basata su percezioni ed emozioni. Come dire, non ho bisogno di esplicitare che il pezzo sia frutto di una mia opinione perché un lettore attento – come te – sa che questo articolo è soggettivo e non oggettivo.
      E comunque, in chiusa del pezzo, ho fatto esplicito riferimento alle opinioni di voi lettori invitando a condividere il punto di vista vostro implicando, quindi, che quanto inserito nell’articolo è frutto del MIO punto di vista e non è universale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,029FollowersFollow

Ultimi Articoli