How I Met Your Mother – Recensione 9×09 – Platoonish

(Non ho voglia di scrivere The Mother per esteso così d’ora in avanti, fino a nuove comunicazioni, sarà TM, come Trade Mark: anche perché un Marchio Registrato lo è dopo 9 anni)

1214

Mi sembra doveroso iniziare con questa immagine perché THE MOTHER IS BACK….AGAIN!!!! Due episodi di seguito…ora mi commuovo.

yay

E ci da modo anche di scoprire due o tre cosette:

  1. TM è sempre più grandiosa! L’adoro!
  2. Barney l’ha incontrata prima di Lily;
  3. TM è indirettamente responsabile della proposta di matrimonio più elaboratamente grandiosa della storia TV. Cool, eh?

Mi piace questa mossa, sì sì. Trovo straordinario (sono parecchio esaltata dalla cosa, lo ammetto) che TM sia stata capace in un lampo di leggere in Barney più chiaramente di tutti coloro che lo circondano, i quali, invece, interpretano il suo comportamento come qualcosa di perfettamente in character. E d’altronde chi di noi fan non ha mai pensato che Barney fosse regredito a ciò che era prima di Robin e Nora?

810

Il dialogo sulla panchina tra la ragazza della farmacia e l’uomo coi pannolini è ancora più bello perché con semplicità TM fa le domande giuste facendo sì che Barney capisca cosa vuole veramente e cosa fare per ottenerlo: The Robin is on!Anzi, challange accepted!….E TM ci regala la frase del secolo:

7

L’epifania sulle olive. Il frutto dell’olivo come metafora del cambiamento”: ecco il nuovo titolo del capitolo dedicato a Ted perché l’Yi-Yo di NY, il Pierrot born in USA, lo shipper dei Brucas made in CBS, dopo aver negato per un intero episodio che fra lui e Robin ci possa essere qualcosa più del semplice platonico (platoonish, appunto) sulla base del principio «Robin non cambia idea», ecco che la vede mangiare delle olive, frutto che non mangiava e che ora gnamme! E così, forte di questa grande dimostrazione di cambiamento, Ted decide di aspettare che Robin sia pronta ad accettare il suo sempiterno ammmore…tanto, cosa vuoi che succeda? Mica che si sposi no? Le ultime parole famose.

PS. Ma Robin e Ted non si erano lasciati perché volevano cose diverse dalla vita? Ted avrebbe dovuto accertarsi NON che Robin potesse corrispondere il suo ammmore ma che Robin avesse cambiato idea sul suo futuro… È anche vero che Ted non conosce tutto il quadro (aka l’impossibilità di Robin di avere figli) per cui non può decidere lucidamente… anyway, noi sappiamo come va a finire, per cui tutta ‘sta fisima mentale può tornarsene da dove è venuta.

Ma bando alle ciance e torniamo alla recensione di questo episodio che parte dal weekend del matrimonio, ma in realtà racconta eventi avvenuti nell’autunno del 2012… In tutto questo marasma, cosa fanno gli Ericsen? La spalla comica…ma che ve lo dico a fare? Ora, per chi se lo fosse dimenticato, Marshall e Lily avevano ciascuno scommesso sui sentimenti di Ted: vediamo in questo episodio Marshall convincere Ted dei suoi sentimenti tutt’altro che platonici per la canadese mentre Lily… bhé Lily dopo aver disapprovato il riemergere di quei sentimenti si defila in un’altra storyline con Robin e Barney e la dipendenza maniacale dello Stinson per le (auto)sfide.

19

Grande guest, preannunciatissima, dell’episodio è Bryan Cranston che torna nei panni di quello svitato dell’ex capo di Ted: comparsata breve in cui offre a Ted un lavoro a Chicago (che sia questo il lavoro che Mosby andrebbe a fare nella città del vento?) e ci fa ridere con minacce assolutamente attuali:

2829

3031

Ci mancava solo che lo avesse minacciato di mandargli 3 fantamiliardi di inviti a Farmville/Cityville/applicazione Compleanni ed avrebbe ottenuto un risultato più immediato.

Funny Moments:

  • Sicuramente la sequela di sfide allucinanti proposte da Lily e Robin a Barney e gli esiti si ciascuna (su tutte, Barney che parla il delfinese o che si finge un Ryan Gosling «ma più figo» che si è fatto una plastica facciale per motivi di studio):

12

34

56

  • Lily che tenta di far smettere Robin di piangere facendola spaventare come si fa per il singhiozzo… e poi le provoca il singhiozzo;
  • Ted e i progressi della telefonia:

1618

  • Il ritorno del saluto militare di Robin e Ted all’uso di termini legati all’ambiente militaresco: adorato prima e adorato ancora ora.
  • La meravigliosa spiegazione di Barney del termine «platonico» tratta direttamente dal Simposio di Platone: «Due persone sono platoniche se nei primi 20 minuti non cercano di rimorchiarsi» (cit.)…non so che Simposio abbia letto ahahahahah…

Nel complesso un episodio niente male: sicuramente positivo per l’incontro fra Barney e TM e la guest di Brian Cranston; un po’ meno per il ritorno del triangolo più noioso dell’east coast (la faccina affranta di Ted in chiusa di episodio, però, un po’ di tenerezza me l’ha fatta…in fondo non lo odio così tanto).

Non ci resta che attendere la prossima settimana con il nuovo promo….a quanto pare Barney sarà impegnato in un piano degno della giovane Lindsey Lohan in “Genitori in Trappola”.


http://www.youtube.com/watch?v=q5b7QPXDhXQ

Nel frattempo, vi invito a mipiacciare la recensione, condividerla e soprattutto commentarla perché voglio sapere cosa ne pensate voi di questo nuovo episodio e, naturalmente, non dimenticate di fare un viaggetto in Alla Fine arriva Mamma! e Le Migliori Frasi di Barney Stinson, non ve ne pentirete!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.