High Fidelity-Alta Fedeltà, la nuova trasposizione per Disney +: ecco perché recuperarla

Mi sono divertita moltissimo a vedere “High Fidelity-Alta Fedeltà” la nuova trasposizione per Disney + . Da fan del libro ero estremamente curiosa di questa nuova veste, più contemporanea, che sarebbe stata data alle disavventure di Rob e posso dire di aver terminato la maratona molto entusiasta.

Nel 2000 ne era già stato realizzato il film (anche lui su Disney +): il protagonista era John Cusack e nel cast troviamo anche Jack Black, Catherine Zeta-Jones… e ovviamente Joan Cusack (una delle caratteriste meno sfruttate della storia del cinema, secondo me).

Trama di “High Fidelity-Alta Fedeltà” la nuova trasposizione per Disney +

 

Cinque cose che dovreste sapere di Rob

1. Possiede un negozio di dischi
2. È cintura nera del fare le playlist musicali
3. È un disastro nella vita sentimentale
4. La quarta parete è solo un dettaglio
5. Adora fare le liste

Questa nuova versione, curata dallo stesso Nick Hornby, è assolutamente all’altezza del film (e del libro!) e se non ci credete, ecco una lista (un’altra) dei motivi per cui dovreste recuperarla.

1. Zoe Kravitz

Rob è diventato Robyn. Magnetica, carismatica, molto molto convincente e bravissima nel tenere su di sé l’intera – o quasi – narrazione senza un attimo di incertezza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da High Fidelity (@highfidelityonhulu)

2. La colonna sonora

Spaziale! Spotify ne ha realizzato la playlist e vi consiglio caldamente di recuperarla: un mix di generi musicali e ogni brano è stato scelto oculatamente per rimanere in testa allo spettatore e conquistarsi un posto d’onore nelle puntate.

3. I comprimari

I due dipendenti di Rob cambiano faccia e connotazioni principali. Se da un lato rimprovero aspramente la loro scelta DECISAMENTE stereotipata, dall’altro non posso che rivedere i due personaggi di Hornby prendere vita sullo schermo, anche in questo caso. Simon, impiegato timido e gay (nonché ex di Rob) e Cherise sanno distinguersi all’interno della trama, rubando anche la scena alla protagonista in più di un’occasione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da High Fidelity (@highfidelityonhulu)

Abbiamo poi Mac, l’Ex con la maiuscola di Rob, Clyde, nuovo interesse sentimentale e tanto tanto un bravo ragazzo (con addominali d’acciaio) e Cameron, fratello di Rob (nel film del 2000 il ruolo apparteneva – ovviamente – a Joan Cusack).

Per la cronaca, se vi chiedeste dove avete già visto Jake Lacy, l’interprete di Clyde, ha fatto “The Office USA”: è stato Pete Miller nell’ultima stagione della serie tv.

Ecco altri motivi per recuperare “High Fidelity-Alta Fedeltà” la nuova trasposizione per Disney +

4. La NY poco glamour ma molto affascinante e realistica

La Londra del libro è diventata la NY della serie tv. Non Manhattan, l’Upper East Side o i quartieri fighetti ma quella al di là del Ponte di Brooklyn. Niente grattacieli e limousine – tranne per un breve cameo di Parker Posey – ma negozi di quartiere, palazzi coperti di graffiti, sottoscala e una grande miscellanea di persone.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da High Fidelity (@highfidelityonhulu)

5. La storia

Nonostante la conosca a memoria, Rob e il suo mondo incasinato continuano imperterriti a coinvolgermi. Così umana, così incasinata, così realistica, Rob è un personaggio che, anche se vorresti prenderlo spesso a ceffoni, non riesce a non farti comunque tifare per lei.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da High Fidelity (@highfidelityonhulu)

Vi ho convinti? No?
Beccatevi ’sto trailer allora!

The Lady and the Bandhttps://illabirintodellestorie.com/
Ha un passato da ladra insieme alle sorelle Occhi di gatto, ha difeso la Terra nel team delle guerriere Sailor e fatto magie con Terry e Maggie. Ha fornito i sigari sottobanco ad Hannibal e il suo A-Team, indagato con gli Angeli di Charlie Townsend, ha riso con la tata Francesca ed è cresciuta con i 6 Friends di NY. Ha imparato ad amare San Francisco difendendo gli innocenti con le Streghe, è stata un pivello insieme a Jd-Turk-Elliott, ha risolto crimini efferati con praticamente il 90% di poliziotti e avvocati del piccolo schermo e amato la provincia americana con Lorelai e Rory Gilmore. Avrebbe voluto che il Fabbricatorte non chiudesse mai e non ha mai smesso di immaginare Chuck e Sarah che «sedano rivoluzioni con una forchetta». Lettrice appassionata, Janeites per fede, amante delle storie sotto ogni forma fin da piccola. Segue serie poliziesche, comedy e sit-com soprattutto, uniche allergie riconosciute sono quelle allo sci-fi e all'horror.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
2,991FollowersFollow

Ultimi Articoli