Hart of Dixie | Recensione 2×06 – I Walk the Line

Rieccoci qui con le recensioni di Hart of Dixie. A causa di impegni con i Telefilm Addicted Awards 2012 e con la mia nuova rubrica, che ottiene sempre più consensi (lasciatemi gongolare un po’), non ero riuscito a recensire lo scorso episodio. Ma stavolta ho intenzione di recuperare alla grande.

A BlueBell è arrivato, finalmente, il giorno delle elezioni per decidere chi, tra Lavon e Ruby, sarà il nuovo sindaco. Prima, però, bisogna tenere un ultimo dibattito e cercare di racimolare gli ultimi voti. Lemon continua ad aiutare Lavon nella sua campagna, con l’intento di sbarazzarsi per sempre della sua rivale, ma il dibattito – in cui l’attuale sindaco non fa altro che flirtare con la sua “nemica” – rischia di mandare tutto all’aria.

Tansy (l’ex di Wade) torna in città (o meglio due metri fuori dal confine) e, dopo vari tentativi, George la convince a votare per Lavon. Tra i due sembra stia per nascere qualcosa.

Il conteggio dei voti decreta la parità assoluta tra i due candidati così, secondo il regolamento di BlueBell, a decidere chi sarà il sindaco della cittadina sarà… il padre del Pulcino Pio!

Fortunatamente, in extremis arriva il voto di Brick (che è dovuto scappare fuori città a cercare la sua nuova compagna), che consegna la vittoria nelle mani di Lavon. Ai due candidati importa poco o nulla dato che, durante la proclamazione del vincitore, erano intenti a slinguazzarsi dietro la roulotte di Tansy.

Puntata incentrata, per la maggior parte, sulle coppie Ruby/Lavon e George/Tansy. E, ovviamente, quando i due personaggi più inutili della serie, diventano i protagonisti dell’episodio, quest’ultimo non può che essere noioso! Poca Zoe, poco Wade, poco interesse. Gli unici due personaggi degni di nota sono la piccola Magnolia (che diventa sempre più divertente) ed Annabeth (che sta avendo molto più spazio rispetto alla prima stagione).

Temevo che avessero portato avanti la storia della campagna elettorale ancora per molti episodi invece, per fortuna, hanno concluso il tutto abbastanza in fretta. Giusto così.

Ho adorato la scelta di classe di far decidere il ballottaggio ad un pollo. La scena è stata a dir poco esilarante. A dirla tutta, avevo già pensato di deliziare il mio palato con una bella cenetta a base di pollo, se l’animale avesse consegnato la vittoria a Ruby invece di metterla sul primo bus in uscita dalla città. Invece, a quanto pare, dovrò mangiare Lavon, perchè se quella simpaticona resta a BlueBell la colpa è tutta sua.

Diamo un’occhiata alla situazione delle varie ship dopo questo episodio:

Wade/Zoe: poco, davvero molto poco da dire questa settimana. Però le scene in cui appaiono insieme si confermano sempre le più divertenti. Per non parlare della tensione sessuale che c’è tra di loro!

Lavon/Lemon: proprio quando Lemon aveva intenzione di farsi avanti, ecco che il sindaco si mette a pomiciare con “miss simpatia”. Prevedo una lunga agonia per i fans di questa coppia. Saranno loro i nuovi Zade quest’anno?

George/Tansy: archiviata in un batter d’occhio la “beer girl”, temevo che ci sarebbe stato un ritorno di fiamma con Zoe. Invece, per fortuna, l’inutile si butta sull’ex di Wade. Se non altro ce lo togliamo di torno per un po’!

Cose che abbiamo imparato da questo episodio:
– Durante le elezioni, in caso di parità, a decidere le sorti del paese è un pollo. Evidentemente nella storia dell’Italia ci sono state un sacco di parità visto che siamo ormai diventati poco più che un pollaio!

Missing Person:
– Rose, Rose, Rose!! Continua a mancare!

Richieste per il prossimo episodio:
– Voglio che Ruby se ne torni da dov’è venuta (continuerò fino alla morte);
– Voglio che tra George e Tansy vada tutto a gonfie vele, in modo da scongiurare qualsiasi eventuale ritorno di fiamma con Zoe;
– Voglio più scene Zade;
– Voglio che Lemon riesca a confessare i propri sentimenti a Lavon.

Per questa settimana è tutto, appuntamento alla prossima puntata che si preannuncia molto molto divertente!

2 comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.