Hart Of Dixie | Recensione 1×05 – Faith & Infidelity

Ciao, sono Lavon Heyes e sono libero dai pruriti…. dove conta! Ok, non rimanete scioccati come Zoe (anche se ho adorato terribilmente la sua espressione in quella scena), avevo solo voglia di dirlo anch’io! Soddisfatto questo mio piccolo desiderio, passiamo a raccontare un po’ l’episodio di questa settimana.

Brick è fuori città “for a week” ed ha lasciato l’intera clinica nelle mani della dottoressa Hart. E’ una settimana importantissima, dunque, per lei che vuole conquistare qualche nuovo paziente e dimostrare a tutti di essere in grado di fare il suo lavoro senza combinare casini. Come non detto! La divertentissima dottoressa fa la conoscenza del reverendo di BlueBelle e di sua moglie, quando i due coniugi la invitano ad una specie di colazione collettiva che organizzano periodicamente. Tornata in studio, Zoe riceve i risultati di alcune analisi fatte proprio al reverendo e scopre che egli ha la sifilide. Subito la dottoressa pensa che il buon reverendo abbia tradito sua moglie, nonostante la sua assistente (non l’avevamo già incontrata prima?) ed il sindaco Lavon cercano di dissuaderla da questo pensiero conoscendo la splendida relazione che c’è tra il reverendo e sua moglie. Zoe Hart capocciona che non è altro sostiene che il 99% delle persone tradisca e deluda, quindi è sicurissima di ciò che sta dicendo. La voce del presunto tradimento, ovviamente, si sparge in tutto il paese e presto il matrimonio dei due coniugi entra in crisi. Nel frattempo, in una breve parentesi, scopriamo che Wade è il figlio dell’ubriacone della città che, ogni mese, si ubriaca e sale su un tetto minacciando di buttarsi giù. E puntualmente ogni mese suo figlio deve arrampicarsi e cantare con lui per farlo scendere. Questa volta, il tutto va in scena davanti agli occhi di Zoe, che assiste all’eroico gesto di Wade.
Torniamo, però, alla trama principale dell’episodio. Dopo qualche chiacchierata dal parrucchiere (dei capelli assurdi di Zoe ne vogliamo parlare??), la dottoressa scopre che la sifilide è arrivata al reverendo tramite una ragazza che l’ha trasmessa a sua moglie tramite un piercing all’ombelico, quindi nessun tradimento! Ovviamente il tutto si risolve nel migliore dei modi ed il reverendo si rivela molto comprensivo con Zoe che, come al solito, ne ha combinata un’altra delle sue.
Della piccola ed insignificante storyline di Lemon (che con un nome così potrebbe evitare di vestirsi sempre di giallo), diciamo che lei si è impegnata moltissimo in un progetto di ristrutturazione di un vecchio ponte, ma il sindaco Lavon, sotto consiglio di George, ha deciso di utilizzare i fondi a disposizione per allargare la strada principale del paese. Inutile dire che Lemon se l’è presa con George ma che poi i due hanno fatto pace e che alla fine il sindaco, tramite un imbarazzantissimo spot televisivo, ha trovato anche i fondi per finanziare la ricostruzione del ponte.

Niente di nuovo per quanto riguarda i triangoli Wade/Zoe/George e Lavon/Lemon/George, tranne per il fatto che il bell’avvocato riesce a far cagare sia come possibile interesse amoroso di Zoe che come fidanzato ufficiale di Lemon. Prevedo vittorie mooooolto facili sia per Wade che per Lavon, ma tutto può cambiare in un batter d’occhio. Un episodio di transizione, dunque, leggero, spensierato, divertente come al solito ma che non smuove di una virgola la trama principale. L’importante, comunque, è aver visto Rachel e le sue espressioni buffissime per altri 42 minuti. Adoro questo show!

Luca Vallehttps://www.instagram.com/lucavalle.ig
Il boss delle torte di Telefilm Addicted; un dittatore spietato che tortura i suoi collaboratori affinchè possano rendere al meglio. Quando non è impegnato ad organizzare attentati terroristici verso i membri del suo staff che non si impegnano come dovrebbero, ama guardare decine e decine di serie tv tanto da non avere più tempo per fare altro. Ama alla follia The O.C., ma svaria dai teen drama alle serie sci-fi, dai mystery alle comedy. Le uniche serie che non gli vanno giù sono le serie procedurali. Il suo sogno? New York ovviamente! Instagram: @lucavalle.ig

Related Articles

8 COMMENTS

  1. ti prego parliamone parliamne..parliamone!!! di ke????
    di maria antonietta, perkè sn sicura di aver visto maria antonietta in una scena..ah no? era la dottoressa zoe cn la piega più improbabile del mondo???? ke ridere.. 🙂
    wade mi piace sempre di più..nn regge proprio il confronto cn wade e il sindaco!
    il diorama fatto di biscotti nn se poteva vedere..ma dove siamo da Martha Stewart??

  2. Qualcuno ha colto la battuta di Zoe “ding dong, the brick is gone”… no? Io, appassionata di musical (ecco perché l’ho colta), mi sono sbellicata tantissimo!
    Questa fanciulla è comunque qualcosa di fantastico… estremamente buffa, soprattutto sui quei trampoli (intendo, le scarpe con un tacco vertiginoso) che le fanno mettere! Adorabile.
    E sì, tifiamo tutti/e per Wade!

  3. in un immaginario concorso x il personaggio femminile meglio vestito del mese io voterei x la dr hart tutta la vita, abiti stupendi e scarpe divine (inverosimili sotto il camice se dovessi stare in piedi 12 ore cm capita nella vita vera..) e io da maniaca di scarpe..le vorrei tutte!!! 🙂

  4. giglietta toglimi la curiosità,la citazione era da il mago di oz? o nn c entra assolutamente nulla? dimmi dimmi..

  5. Esattamente da “Il mago di Oz”! Recentemente, e splendidamente aggiungerei, rivisitata da Rachel e Kurt in Glee 3×01.
    Concordo sulla mania per le scarpe, comunque… ahhhhh, le donne!

  6. Anche Jake (si chiama così, se non sbaglio), il fratello super-bono di Nick, pronuncia la frase nella 1×07 di The Secret Circle… 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,029FollowersFollow

Ultimi Articoli