Grey’s Anatomy | Recensione 9×01 – Going, going, gone

Ed eccoci tornati con la nuova stagione del nostro medical-drama preferito, ormai diventato più drama che medical. Ci eravamo lasciati la scorsa stagione nel bel mezzo di un disastro aereo in stile Lost che aveva coinvolto Derek, Meredith, Cristina, Arizona, Mark e Lexie e con la sofferta dipartita di quest’ultima (Shonda non ti perdonerò mai!!!). Sono passati 30 giorni dall’incidente e nel corso della puntata scopriamo che i nostri eroi sono rimasti dispersi tra i boschi per una settimana (e a questo punto mi viene il dubbio che fosse la foresta amazzonica visto le tempistiche!)

L’inizio è strano, l’atmosfera è tesa, è come se tutti camminassero sulle uova, compresi noi spettatori. Scopriamo da subito che qualcosa accadrà alle 17:00 in punto e che tutti sono coinvolti, specialmente Callie e Derek. Ci vuole poco a capire quale è questo evento: Mark è in come dall’incidente, ed ha lasciato scritto nel suo testamento biologico che, dopo 30 giorni senza miglioramenti, si debba staccare la spina. Così, dopo una carrellata dei suoi momenti con gli amici, lentamente si spegne. In tutta sincerità mi aspettavo lo facessero morire, però avrei preferito fosse con Lexie, non dopo un mese, non così.

Nel frattempo la vita dell’ospedale continua. Meredith, non si sa se per conseguenza dell’incidente o per cos’altro, è diventata acide con i suoi tirocinanti, quasi peggio di come era la Bailey con lei. I tirocinanti la temono e la chiamano Medusa. E’ anche molto preoccupata per Derek che quel giorno vuole eseguire il suo primo intervento dopo l’operazione alla mano (ricordiamo che nell’incidente Derek, per liberarsi dai rottami, si è rotto la mano con una pietra…cosa che mi ha ricordato molto Saw). Ovviamente il chirurgo è molto agitato per tutto quello che sta succedendo, e mentre è in sala operatoria con Callie, si ferma senza riuscire a completare l’intervento. Purtroppo la causa non è l’agitazione, ma un intorpidimento alla mano. Mi sembrava strano che non avesse riportato danni dallo schianto, sarebbe stato troppo poco drammatico: in Grey’s Anatomy almeno un personaggio per coppia deve avere dei problemi! Ora tutto sta nel vedere se riuscirà a riprendere l’uso completo della mano ed il lavoro da chirurgo. Dal canto suo Callie è distrutta: il suo migliore amico è morto, e sua moglie non le rivolge la parola. Quando scopre che c’è un nuovo primario di pediatria entra in crisi, e tornata a casa scopriamo un’altra conseguenza dell’incidente: Callie ha dovuto amputare la gamba di Arizona (giusto per ricordare l’ultima volta che abbiamo visto la pediatra bionda nei boschi, il suo femore sporgeva dalla gamba sinistra). Sembra che questa stagione sia il loro turno di entrare in crisi di coppia. Da quello che si è visto a soffrire più di tutti sarà la piccola Sophia, prima aveva tre genitori amorevoli, ora ne ha solo una e nemmeno questa sta benissimo psicologicamente. Per quanto riguarda la pediatria è Alex a preoccuparsene. Quando scopre che il nuovo primario non ha intenzione di continuare il programma con i bambini in Africa, decide di rinunciare alla Hopkins e rimanere a lottare per loro. Spero proprio che alla fine Arizona torni a prendere il suo posto. Ovviamente Alex non rinuncia a scoparsi tutte le tirocinanti prima di andare e lascia ad Avery il compito di non farle sentire sole dopo la sua partenza (io personalmente Avery me lo farei!!!). Il povero Avery non è troppo in vena comunque, ha perso Lexie ed ora anche il suo mentore, Mark, per non dimenticare che anche April se n’è andata. Ma le sorprese non finiscono qui,perché Owen, un po’ per il senso di colpa, un po’ perché non ha molte risorse, parte per la vecchia fattoria e ci trova April con un maiale. Le chiede di tornare a lavorare a Seattle e spero davvero che lei lo faccia perché, anche se so di essere impopolare, adoro il suo personaggio… e poi Avery non può restare tutto solo!!!(voglio anche ricordare che la scorsa stagione avevo indovinato la loro storia!). A questo punto non ci resta che citare Cristina, alle prese con il suo nuovo incarico in Minnasota, che non va proprio a gonfie vele, e le conseguenza dell’incidente che le impediscono di prendere un aereo. Chissà se adesso, stando lontani, lei e Owen riusciranno a sistemare le cose! Ultima ma non ultima “sveltina Bailey”! Giuro che soprannome più azzeccato non poteva esserci! Credo che la coppia lei e Ben ci darà soddisfazioni e credo che la Bailey farà di tutto per riottenere il suo titolo di Nazista. Di carne al fuoco ce n’è già molta, ma è ancora presto per prevedere come andranno le cose, ma fare congetture mi diverte perciò: April e Avery staranno insieme così come Owen e Cristina che tornerà a Seattle, Derek perderà momentaneamente l’uso della mano e per sapere se la recupererà o meno bisogna aspettare di sapere che vuol fare Patrick Dempsey, Callie e Arizona passeranno un pessimo periodo, ma alla fine ce la faranno. E poi chissà, Alex potrebbe continuare a fare il farfallone oppure, dando credito alle molte voci che girano, qualcuno del suo passato potrebbe tornare nella sua vita!:). Beh, staremo a vedere!

PS: Siamo solo alla prima puntata e ancora non so se ho o meno voglia di continuare a seguirlo. Se Shonda fa morire ancora qualcuno in questo ospedale rimarranno solo i pazienti!

Related Articles

3 COMMENTS

  1. Si si si sono pienamente d’accordo con te quando parli della dipartita di Mark!!! Doveva morire con Lexie nell’incidente.. È stato straziante vederlo morire a poco a poco in questo modo.. T_T

  2. ahahah la scena con April e il maiale è stata stupenda!Anche a me piace il personaggio e trovo che porti una sferzata di allegria in quella depressione assoluta 😀

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,029FollowersFollow

Ultimi Articoli