Grey’s Anatomy | Recensione 12×05 – Guess Who’s Coming To Dinner

Vorrei ritagliarmi un attimo questo spazio iniziale per dire un paio di cose che hanno poco a che fare con gli avvenimenti dell’episodio quanto quello che ci sia dietro. Questo è il terzo anno che ho la possibilità di recensire quella magnifica serie che è Grey’s Anatomy e ricordo come se fosse ieri quanto amai analizzare il duecentesimo episodio e riportare a galla tutto quello che Shonda era riuscita a regalarmi in quella marea puntate. Oggi sono qua, davanti al foglio bianco sul mio computer, a pensare che MAI, e ripeto MAI, mi sarei aspettata di poter vedere un episodio così SIGNIFICATIVO per la serie, in termine di numero e non, di poterne rimanere SCONVOLTA e di poterlo infine RECENSIRE.

Perché son passati quasi 10 anni da quando ho iniziato a seguire questo telefilm, son passati 250 episodi e nonostante tutto quello che è successo, tutte le perdite, tutti gli incidenti che abbiamo superato nel cammino per raggiungere questo traguardo lo show mi emoziona come se fosse la prima volta. E se una serie riesce a tenere un livello così ALTO e trasmetterti quello che ho provato io durante tutti i 40 minuti dell’episodio in questione non si può far a meno di alzarsi e APPLAUDIRE il genio di Shonda, del team, del cast e della crew che c’è dietro.

Non nascondo di aver desiderato che Grey’s Anatomy si chiudesse tempo fa, ma non perché non mi piacesse più, non mi emozionasse, mi annoiasse o chissà quale altri ragioni, semplicemente per il fatto che ritengo che tutte le belle cose, prima o poi, debbano avere un loro finale. Ogni telefilm deve chiudere il cerchio, deve avere una FINE, una degna fine, una di quelle che verranno ricordate, e deve farlo in modo coerente e soprattutto quando ha ancora senso. Avrei organizzato le cose diversamente, sistemato meglio dei focus e chiuso tutto con il BOTTO, non nel senso con un esplosione killer, ma nel migliore dei modi. In questo modo però non avrei avuto la possibilità di conoscere nuovi personaggi che ho avuto il piacere di amare o che amo tutt’ora, non avrei visto come alcune storyline si sono sviluppate e si stiano tuttora sviluppando e tutto questo mi porta a dire che anche se preferirei una chiusura in tempi non troppo remoti, continuerei a guardare Grey’s Anatomy all’infinito se Shonda decidesse così. Perché è così che IO vivo questo show, perché questo è quello che ho capito, ancora una volta, guardando il suo duecentocinquantesimo episodio.

tumblr_nw0jbmUlRZ1uhwqgjo1_500 tumblr_nw9nar4S4Y1uhwqgjo1_500 tumblr_nw9s72iZcG1uhwqgjo1_500

tumblr_nwd6llbswI1uhwqgjo1_500 tumblr_nwd6p4eiFA1uhwqgjo1_500 tumblr_nwd7e3l9IZ1uhwqgjo1_500

tumblr_nwd7np23s31uhwqgjo1_500 tumblr_nwd9jqbw5d1uhwqgjo1_500 tumblr_nwd75sH6Ab1uhwqgjo1_500

greys-anatomy-250-episodi-740x331

(250 EPISODI DI EMOZIONI)

Ora, torniamo a noi. Torniamo a quello che è SUCCESSO in questo 250esimo episodio.

Sinceramente stavolta non mi dilungherò nel raccontare troppo, non perché non voglia, ma perché di fronte ad un episodio organizzato in questo modo preferisco far un analisi generale piuttosto che esaminare ogni scena od ogni interazione concentrandomi sui vari personaggi. Tutti, o quasi, si trovavano nella stessa stanza e hanno assistito alle stesse cose, certo reagendo in modo differente o restando colpiti diversamente, ma questo non cambia il succo della questione.

Organizzare una cena tra amici e ritrovarsi sull’uscio di casa la donna che faceva parte del team medico che ha praticamente ucciso tuo marito non deve essere tra le cose migliori che possano succedere ad una persona. Se capita poi ad un personaggio come Meredith che per mesi ha tentato di mantenere una facciata di tranquillità, equilibrio e calma nella sua vita allora le cose si complicano, ASSOLUTAMENTE.

L’episodio a mio parere si divide in due parti, la prima in cui solo lo spettatore e chiaramente Meredith sono a conoscenza di chi sia veramente la “perfetta” Penny di Callie, cosa che lascia spazio invece alla miriade di scene divertenti che creano il resto dei personaggi dato che la situazione CENA è ben lontano dall’essere risolta, e la seconda che si apre con la rivelazione sull’identità di Penny e l’inizio del DRAMA generale. Ora io ho adorato entrambe le parti, soprattutto perché son riuscite a mescolarsi bene l’una con l’altra riuscendo a mettere in luce tutti i punti forti dello show in generale.

Essenzialmente non accade molto, gli ospiti arrivano a casa del mitico trio, la cena però non è pronta e non sembra sarà preparata a breve dato che il pit stop del sesso per Maggie sfocia in un infezione urinaria che costringe la donna a fuggire in ospedale. Dunque tutti si mettono al lavoro per poter mangiare qualcosa prima che faccia luce e vengono introdotti a Penny, la donna che ha letteralmente mandato nel pallone Meredith che comincia a farsi prendere dal panico sino a rivelare chi è davvero la nuova ragazza di Callie. L’annuncio sfocia poi nel delirio generale, rovinando appetito, piani e umore di tutti e forzando così la serata a chiudersi prima del dovuto e nel peggiore dei modi. Questo è “Guess Who’s Coming to Dinner” riassunto in parole povere, ma non è la trama, non son gli avvenimenti a farla da padrone o i casi o i colpi di scena, stavolta son le EMOZIONI quelle su cui si concentra e che rappresentano il focus dell’episodio.

Le emozioni che vediamo dipinte sul viso di Meredith fin da quando ha aperto la porta di casa sua per ritrovarsi di fronte una parte della sua vita che aveva tentato di racchiudere in un scompartimento della sua memoria o del suo cuore. L’arrivo di Penny segna per Meredith la fine della pace, la fine di quella calma che si era costruita così bene fin dalla morte di suo marito e che a parte uno o due sfoghi isolati non era mai stata disturbata da nient’altro. E invece ecco che quell’avvenimento torna prepotentemente nei suoi ricordi, nella sua vita, nella sua CASA e tutto non ha più senso. Meredith va nel panico, in shock, tenta di forzarsi un sorriso, di far la brava padrona di casa, ma è distratta, è confusa, non sa come comportarsi, non sa cosa provare, non sa cosa fare. Tutto gira, il respiro si fa corto, il cuore batte forte e quella facciata comincia a sgretolarsi senza che lei abbia alcuna possibilità di far nulla.

tumblr_nwn3bkwYQz1qbfy4fo4_250 tumblr_nwn3bkwYQz1qbfy4fo6_250

Meredith ci prova ad essere ragionevole, razionale, a mettere i sentimenti da parte e sperare che la serata finisca presto ma tutto sembra essere contro di lei. L’unico ad accorgersi del suo stato d’animo e Alex che tenta in ogni modo di farsi spiegare cosa non vada in lei, cosa sia successo, ma non riesce ad ottenere alcuna risposta sino a quando la bomba ad orologeria in bella vista ESPLODE su tutti noi, sui presenti e sull’episodio senza lasciarci il tempo di tentar di risolvere qualcosa. Salta infatti fuori, grazie alla sconveniente memoria della Bailey, che Penelope (Penny) lavorerà presto a Seattle con tutti loro, nello stesso OSPEDALE, sarà presente nelle loro vite, nelle loro giornate. Ed è allora che Meredith non ce la fa più, la sua sopportazione ha raggiunto il limite massimo, il suo corpo non risponde, tutto è TROPPO difficile e così ecco che rivela a tutti la verità: Penny ha ucciso il suo Derek. Penny era uno dei medici di Derek, Penny era là quel giorno, Penny non è un volto nuovo, Penny le ha distrutto la vita ed è tempo che tutti sappiano.

tumblr_nwnlha9bjY1tw5cw5o2_250 tumblr_nwnlha9bjY1tw5cw5o3_250

tumblr_nwnlha9bjY1tw5cw5o4_250 tumblr_nwnlha9bjY1tw5cw5o5_250

La BOMBA esplode e tutti sono coinvolti. Meredith fugge via nella sua camera, nel suo rifugio, si lancia alla ricerca di aria perché laggiù, vicino a LEI, non riesce più a respirare. Amelia si rende conto che la donna che ha abbracciato, che ha apprezzato, a cui ha fatto i complimenti e con cui ha scherzato sino a quel momento è la stessa persona responsabile della morte di suo fratello e perde completamente il controllo, in shock. Callie si rende conto che la sua ragazza, la donna di cui si sta innamorando e con la quale vedeva già tutta la sua vita non l’ha mai messa al corrente di un episodio così importante della sua carriera e questo potrebbe compromettere molte cose. Ci son poi Alex che finalmente realizza per quale ragione Meredith fosse così strana e si precipita al suo fianco e Owen che tenta di calmare un Amelia incontenibile e disperata. Il resto dei personaggi fa da spettatore mentre il disagio e l’inadeguatezza si spande a macchia d’olio, perfino DRUNK Arizona è messa a tacere.

Arriviamo così ai due momenti più alti dell’episodio, quelli più dolorosi e che appartengono a mani basse alle persone che più di tutte erano legate a Derek, sua moglie e sua sorella.

tumblr_nwnji54kqC1qg9raso6_250 tumblr_nwnji54kqC1qg9raso1_250 tumblr_nwnji54kqC1qg9raso2_250 tumblr_nwnji54kqC1qg9raso3_250 tumblr_nwnji54kqC1qg9raso4_250 tumblr_nwnji54kqC1qg9raso5_250

La facciata di Meredith crolla, la donna sembra quasi avere un esaurimento tanto urla forte, tanto si sfoga contro un Amelia che non ha alcuna colpa, presa a sberle dalla rivelazione che ha mangiato accanto a quella che dipingono come il killer di suo fratello. Lo sfogo di Meredith è genuino, è normale, era quasi ATTESO da parte mia, è così umano e sofferto e terribile che nonostante fosse ingiusto parlare così ad Amelia nella situazione in cui si trovava non ho potuto far a meno di capirla. Perché per quanto abbia provato ad ignorare i suoi sentimenti, il suo dolore, nel tentativo di andare avanti per i suoi figli, per lei stessa, questi son tornati a galla fin troppo facilmente e son esplosi così, facendole fin troppo male. Alex è la persona che sta al suo fianco, è la Cristina della situazione, pronto a sostenerla, a passarle la bottiglia di tequila e ad ascoltarla e capirla nonostante tutto. Meredith ha il diritto di fuggire dalla cena, di rifugiarsi in camera sua, di urlare alle persone e di sbattere loro le porte in faccia senza degnarle quasi nemmeno di uno sguardo perché lei ha perso OGNI COSA quel giorno e lo sta rivivendo. Farà i conti con ciò che ha fatto il giorno seguente, ma per ora, almeno per me, le è tutto giustificato.

tumblr_nwntbcBiC21ubzop2o4_250 tumblr_nwntbcBiC21ubzop2o3_250

tumblr_nwntbcBiC21ubzop2o1_250 tumblr_nwntbcBiC21ubzop2o2_250

(Sdrammatizzo dicendo che questa sono IO in sessione esami quando qualcuno mi chiede come va!)

A dover fare i conti con quello che è appena successo c’è poi Amelia che non riesce a realizzare come una cosa del genere possa anche solo succedere. Quella donna non lavorerà MAI con loro, quella donna non dovrebbe mai più lavorare, lei non la vuole vedere, non vuole sapere della sua esistenza. Amelia soffre, non ha potuto vedere suo fratello prima della sua morte, non può far nulla per rovinare la vita alla donna che è stata coinvolta in tutto ciò e sente che tutti, che la vita se la prende con lei. E quando Owen tenta di analizzare la cosa razionalmente, tenta di farla ragionare un attimo su quanto spiacevole debba essere stata questa serata per tutti, la donna lo “accusa” di essere troppo perfetto, di non capirla, di essere troppo diverso da lei. E invece Owen non lo è e la storia che racconta riguardante Cristina e l’incidente aereo mi ha veramente distrutta per quanto reale sia stata. Ma questo non fa di lui una cattiva persona, semplicemente…una persona, e vale lo stesso anche per Amelia che si lascia andare tra le sue braccia cercando il conforto di cui ha bisogno.

tumblr_nwo4vaelFO1ua2poeo1_400

Il resto son scene che seppur marginali o di contorno hanno pur sempre un certo spessore. Stephanie sbotta completamente e giustamente contro una Jo palesemente gelosa della bravura della sua collega, del suo essere così forte e intraprendente e brillante e non per via di ciò che quella malattia da bambina le ha fatto passare e per come l’ha fatta crescere, ma semplicemente per il fatto che lei sia MIGLIORE a prescindere. Callie tenta di cercar qualcuno con cui parlare che non le sbatta porte in faccia o la guardi in cagnesco e trova in Jackson quella persona. Perché nonostante tutto, nonostante quello che ha scoperto la donna non può cerco impedirsi di provare tutti i sentimenti che ha per Penny, proprio non ce la fa e questo è ciò che succede anche a Jackson quando pensa ad April. Lui la ama ma non può sopportare quello che è successo o come è stato trattato o come sta andando il loro matrimonio per cui si è allontanato.

tumblr_nwnj2pIQBo1ubzop2o1_250 tumblr_nwnj2pIQBo1ubzop2o2_250

tumblr_nwnj2pIQBo1ubzop2o3_250 tumblr_nwnj2pIQBo1ubzop2o4_250

A fine episodio tutto si conclude con lo sfogo di Penny, con le sue scuse, con il tentativo di dimostrare a Meredith che in realtà non è il mostro che tutti hanno descritto e che non andrà a lavorare nel loro ospedale se è questo quello che vuole ma Meredith sorprende tutti, e anche se stessa semplicemente dicendole che la vedrà il lunedì, le permetterà di lavorare con loro. Ora, prima di chiudere questa recensione vorrei spendere due parole anche sul personaggio di Penny su cui ho sentito praticamente solo parole orribili e le peggio cose. Punto primo, a quale medico del telefilm non è mai capitato di commettere un errore che ha portato a una certa conseguenza? A chi? Chiunque sbaglia, qualsiasi medico può sbagliare perché sbagliare è UMANO ed anche April ce lo ricorda proiettandoci all’episodio nella quale per colpa della sua negligenza una paziente era morta. Punto secondo, Penny era la meno peggio dell’episodio della morte di Derek, era l’unica che avrei salvato. Punto terzo, perché non dovrebbe meritare una seconda possibilità? Vi è sembrata una brutta persona? Vi è sembrata odiosa, fredda, gelida riguardo all’accaduto come se ormai se lo fosse messo alle spalle? ECCO. Io non ho NULLA contro il suo personaggio, anzi. Mi è parso strano che non avesse mai parlato a Callie di una cosa del genere e il suo ragionamento sul fatto che l’ospedale era ENORME e non sapeva nemmeno se si fossero mai visto mi è sembrata una cavolata ma per il resto non ho niente contro di lei.

tumblr_nwnmflscQg1ubzop2o1_250 tumblr_nwnmflscQg1ubzop2o6_250

tumblr_nwnmflscQg1ubzop2o4_250 tumblr_nwnmflscQg1ubzop2o3_250

Va bene, sì, l’abbiamo conosciuta in un episodio terribile, coinvolta nella morte di uno dei medici e dei personaggi più amati, ed è giusto prendercela con lei, è giusto che Meredith e Amelia se la prendano con lei. Ma non penso sia un personaggio che si meriti tutto quest’odio incondizionato, proprio NO. Non son la sua protettrice, storco ancora il naso al pensiero che ce la vedremo gironzolare per l’ospedale per il semplice fatto che non son pronta all’ondata di DRAMA che si porterà dietro, alle amicizie che rovinerà, alle situazioni a cui darà vita e di cui avrei volentieri fatto a meno, ma sparare a zero su di lei mi ha sinceramente un po’ infastidito.

Considerazioni Sparse

  • Maggie e la matricola continuano a piacermi sempre di più, oltre che esser stati una delle parti più divertenti dell’episodio. Maggie ha un potenziale comico ASSURDO.
  • Più Drunk Arizona per tutti, alcune delle sue perle in questo episodio mi hanno letteralmente UCCISA!
  • Callie e la sua sfiga per quanto riguarda le relazioni finirà mai? Avvisatemi eh.
  • Sbaglio o si intravede speranza per i Jolex? Incrociamo le dita!

 

Miglior Citazione della Puntata

Questa settimana non ce n’è per nessuno, Arizona vince a mani basse così:

tumblr_nwnhxyjnNE1rmdeiao3_r1_250 tumblr_nwnhxyjnNE1rmdeiao4_250

tumblr_nwobldL1Z61trk8oeo1_250 tumblr_nwobldL1Z61trk8oeo2_250

E con questa nota divertente in una recensione fin troppo riflessiva ho finito. Voi come avete trovato l’episodio? Che ne pensate di tutto quello che è successo? Fatemelo sapere nei commenti!

E prima di abbandonarvi vi consiglio di far un salto in queste splendide pagine dedicate alla nostra serie tv preferita:

Vi lascio infine il promo del prossimo episodio che si preannuncia come un bel FULL DRAMA, almeno ci saranno due settimane per prepararci psicologicamente no?

7 commenti su “Grey’s Anatomy | Recensione 12×05 – Guess Who’s Coming To Dinner”

  1. Complimenti come sempre per la recensione! Ormai è un rito guardare la puntata + venire a leggerti.
    Io ho davvero troppe cose da dire su questa puntata e non voglio annoiarmi da sola, ma:
    – come sia possibile che questo telefilm sia passato da mio amore assoluto, a una cosa che guardavo solo per affetto e poi di nuovo amore assoluto, sarà sempre un mistero
    – ho quasi singhiozzato di nuovo quando ho rivisto Derek (unica morte telefilmica a toccarmi tanto)
    – Meredith mi ha fatto venire la pelle d’oca
    – Non mi manca Cristina
    – Amo Maggie e il tizio di cui non ricordo il nome (qualcuno l’ha mai detto?)

    Venendo a Penny.
    Io ho un ricordo di lei, in quella puntata orribile, come di quella che si è sbattuta, e parecchio. Ora, sono tutti medici, come dici tu tutti fanno errori, e la responsabilità dei tirocinanti è del loro responsabile. Quindi cosa doveva fare lei? Prendere personalmente Derek e portarlo a fare la tac al cervello brandendo un’ascia? Aveva dei superiori! Si può non essere sempre coraggiosi al punto da mettere sempre a rischio il proprio lavoro o dobbiamo essere tutti sempre anime ribelli che non rispettano la gerarchia? Dobbiamo punirla per sempre per non aver osato andare fino in fondo pur avendo insistito parecchio? Del neurochirurgo reperibile arrivato troppo tardi non parla nessuno?

    Dall’altro lato, ovvio, capisco che Meredith e tutti siano sconvolti e penso che in una situazione così non sia di fondo colpa di nessuno, ma non sia possibile la coesistenza pacifica.
    Però è un telefilm di Shonda, e quindi tutti insieme a lavorare in ospedale.

    Penny mi è piaciuta davvero molto per tutta la puntata, mi rimane da capire 1. perché non abbia detto a Callie “verrò a fare un colloquio nel tuo ospedale” e 2. cosa l’abbia indotta a mettersi una maglietta con le balze marrone. Peggio di così i gambaletti color carne.

    Io capisco Meredith e capisco il suo sfogo. Capisco però anche Amelia, insomma. Non è un personaggio facile e amabile come può essere Maggie, a cui è naturale voler bene. Ma ERA SUO FRATELLO. Non l’ha visto morire, Meredith se ne è andata per mesi, arriva questa tizia e non me lo dici?
    Ovviamente, capisco anche Meredith. Insomma, capisco tutti e non do ragione o torto a nessuno, sono situazioni umane in cui tutti soffrono e si fa quello che si riesce, non quello che è giusto.
    Smetto o sto qui tutto il giorno!

    Anzi, no. Grey’s Anatomy non finirà mai e sarà sempre bello e godibile, e Shonda dimostrerà che le cose belle durano per sempre. Se non lei, chi? 😀
    Alla prossima 🙂

    1. Stavo ripensando pure io alla questione nome di DeLuca e son dovuta ad andare a cercare il suo nome perché proprio non lo ricordavo: Andrew. MISTERO RISOLTO. Grazie mille per il commento, meraviglioso e sappi che son scoppiata a ridere come un idiota davanti al punto 2 su Penny perché CAVOLO DONNA vai a fare colpo sugli amici della tua ragazza e ti metti…quella cosa? BIG NO. Per il resto la penso veramente come te, nessuno ha torto, nessuno ha ragione, trovo insensato/sensato l’accanimento contro Penny perché è la donna che stava nel team che ha condannato a morte Derek e sia Amelia che Meredith hanno tutte le ragioni di urlarle contro anche se comunque la colpa non sarebbe del tutto sua, e ha ragione Amelia ad essere arrabbiata con Meredith così come Meredith a non essersi preoccupata di dirlo ad Amelia, insomma in situazioni così è veramente difficile schierarsi.
      Che poi io fossi in Penny correrei dall’altra parte del globo piuttosto che lavorare nell’ospedale delle stesse persone che mi hanno aggredita a cena però poi alla fine ognuno decide quello che vuole 😀

  2. Sono d’accordo su molte cose, ma ho due MA:
    1. Queste puntate sono splendide ma vivono sul ricordo di Derek e questo fa riflettere.
    2. Penny è un personaggio che non mi piace non tanto per il fatto che ha sbagliato la cura di Derek insieme alla sua equipe, ma perché è senza spina dorsale, senza dignità: nell’episodio della morte di Derek riversa il SUO dolore sulla moglie di un uomo morente! Si fa consolare da lei, cerca di sentirsi meglio scaricando su di lei i suoi errori. Quale medico decente lo farebbe? E poi, non contenta di questo, fa domanda per lavorare nell’ospedale di PROPRIETÀ (tra gli altri) di DEREK e MER? Vuole lavorare nell’ospadale che era dell’uomo che non è riuscita a salvare? Cerca di giustificarsi mentre è a cena nella sua casa? Di nuovo si sfoga con sua moglie dicendo che non l’ha mai diembticato? Si puòssbagliare, nella vita, ma ci si rialza da soli in questo caso. Un personaggio senza spessore, senza dignità.

    1. Allora sulla parte del perché non sia saltato fuori il discorso Derek con Callie e voglia lavorare nell’ospedale delle stesse persone che l’hanno praticamente aggredita ho anche io FORTI dubbi, per il resto però Penny era una specializzanda, e probabilmente quella era la cosa peggiore che le era mai capitata di vedere in quell’ospedale e il senso di colpa l’ha divorata per questo credo sia andata a riversare il suo dolore e cercare conforto nella moglie di un suo paziente, perché non sapeva come comportarsi, non sapeva cosa fare, era nel panico. Ha sbagliato e ripeto è umano, non me la sento sinceramente di condannarla perché dovessi trovarmi nella stessa situazioni probabilmente non riuscirei a reggerlo. Cerca di giustificarsi perché la stavano aggredendo e non voleva passare per un mostro, era chiaro che Penny non sapesse dove Callie volesse portarla, non sapeva che sarebbe stata a cena da Meredith e una volta là le ha tentate tutte pur di andarsene. Io non la vedo così male…si è visto troppo poco e sempre in cattiva luce, non dico che voglio rivederla nell’ospedale perché come ho detto scatenerà il delirio però comunque bisogna sempre dare una seconda possibilità.
      Grazie del commento comunque 🙂

  3. Mi trovo d’accordo con tutto ciò che hai scritto 🙂
    La cosa sconvolgente è che dopo tanti addii e tragedie, qualsiasi altra serie sarebbe morta, Grey’s Anatomy invece no: non dico che sia uguale alle prime stagioni ma io AMO questa serie perché sono stati in grado di trasformarla continuamente lasciando intatto il nucleo degli ingredienti che l’hanno portata a un livello altissimo.

    Detto questo, l’episodio mi è piaciuto molto, per quanto abbia avuto gli occhi lucidi quasi sempre: Meredith e Amelia hanno avuto due reazioni comprensibilissime. Ho provato per un attimo a mettermi nei loro panni: deve essere quasi impossibile imparare a vivere col dolore di una perdita del genere, figuriamoci pensare che un giorno troverai nel tuo cerchio di amicizie una persona che collegherai sempre a questa perdita… Al tempo stesso, anche il dolore della persona che si trova nella situazione opposta può diventare insostenibile: vivere ogni giorno sapendo che non sei riuscita a salvare una vita, anche se la colpa non è solo tua, anzi… insomma, è uno dei motivi per cui io non avrei mai potuto fare medicina: ci sono tanti lavori che influenzano la vita delle altre persone ma un dottore in pochi secondi con la scelta giusta può salvare o far morire qualcuno, e deve essere straziante pensare che avresti potuto fare di più. E allora posso capire Penny, posso capire la sua volontà di iniziare da capo, quasi fosse una promessa alla memoria di Derek, perché certi eventi sono impossibili da dimenticare; e il giorno in cui si troverà in una situazione simile, anche non a quel livello d’emergenza, forse tremerà dal terrore di commettere un nuovo sbaglio ma riuscirà a fare ciò che non ha fatto quella notte, a insistere affinché una vita venga salvata.
    L’unica cosa da capire è perché Penny non ne abbia parlato con Callie. Ci ho riflettuto: forse l’ha bloccata la paura di non esse più vista da Callie come soltanto Penny ma come Penny l’assassina.

    Maggie è fantastica, adorabile! E la ship con De Luca mi è partita senza che potessi controllarmi! XD

    Complimenti per la bellissima recensione! 🙂

    1. Grazie mille e gran bel commento!
      Sul motivo per cui Penny non ha detto della questione Derek a Callie potresti aver ragione, cioè non vedo per quale altro motivo avrebbe dovuto far una cosa del genere dato che non mi sembra affatto una brutta persona. E ho fatto il tuo stesso ragionamento per medicina, giuro. Quando ero bambina sognavo di diventare dottore, ho fatto tutto il corso di studi pensando a una possibile carriera del genere ma poi mi son resa conto che una tale responsabilità e un lavoro che come hai detto influenza così tanto la vita delle altre persone non era una cosa che avrei saputo reggere, dunque mi accontento di vederli in tv xD
      E vai tranquilla che la ship tra Maggie e De Luca sta partendo un po’ a tutti, così come l’amore per questo personaggio!
      Alla prossima 🙂

  4. Ciaooo Claudia!
    Il mio commento arriva in mega-ritardo causa impegni vari: prima di tutto, inutile dirti che ho adorato questa tua recensione perchè tanto se non lo sai, lo puoi ben immaginare. E’ un piacere leggerti :*.

    Per quanto riguarda le mie considerazioni:
    so che la nave degli Emmy è bella che salpata da un pezzo, ma Ellen Pompeo meriterebbe un premio per la sua performance di Meredith degli ultimi anni. Il suo sfogo è stato così genuino, pesante, vero. Una bellissima prova d’attrice.

    Riguardo Penny sono assolutamente d’accordo, tutti e sappiamo tutti i dottori hanno commesso errori più o meno gravi (anzi, spesso e volentieri sono stati sull’orlo del licenziamento e forse qualche volta se lo meritavano per davvero) però sono i nostri “beniamini” e quindi, per noi, hanno sempre ragione ahahaha
    Io penso che Shonda Rhimes abbia in mente un percorso al contrario per Penny, l’abbiamo conosciuta con lo sbaglio, l’errore fatale, l’incompetenza, la sua “debolezza” nel non aver spinto a far fare al resto dello staff medico ciò che lei riteneva giusto. Ma è capitato, è successo proprio com’è successo a tutti i protagonisti di Grey’s Anatomy.

    Sinceramente non mi piace se ora Meredith farà la parte della str°°°za trattandola male, “abusando” di lei emotivamente e psicologicamente…il trailer dell’episodio della prossima puntata fa intuire questo però credo che sarà solo una minima parte delle dinamiche che si scateneranno tra Meredith e Penny, credo che non si cadrà in qualcosa di così scontato. Staremo a vedere.

    Nell’episodio tutti promossi (anche Jo nel suo essere “gne-gne”, mi è piaciuto il discorso finale di Stephanie e come sempre a Shonda piace proprio mettere virgole nei rapporti piuttosto che punti definitivi ahahahah).

    Maggie ed Andrew sono dolcissimi e ci volevano nello show due personaggi così…anche se non vedo l’ora che arrivi Martin Henderson, secondo me un nuovo personaggio maschile “forte” ci vuole.

    Ultime 2 considerazioni random:
    1) leggo spesso critiche sul fatto che i bimbi non vengano mai fatti vedere nello show…prima di tutto arrivati alla dodicesima stagione non c’è più il budget dei primi anni d’oro, infatti in ogni puntata sta sempre mancando un personaggio principale (Ad esempio: Avete notato che alla cena Richard non c’era?). Inoltre in quasi tutti i telefilm che ho sempre visto i bambini, a meno che non avessero un ruolo principale, spesso venivano solo nominati ma mai fatti vedere (ai tempi di “Streghe”, Wyatt e Chris se ne stavano mesi al nido della Scuola di Magia ahahahah).

    2) Scusate per questa considerazione troppo “nerd”, ma avete notato che nel poster promozionale di questa stagione di Grey’s Anatomy c’è lo slogan “Let the sun shine” però Meredith ha un ombrello? Mi sa che dovrà pararsi da molti temporali pioggia quest’anno e Penny sarà solo la prima ahahaha E’ pur sempre un drama.

    Un bacio a tutti, ci vediamo tutti qui tra due settimane e Buon Halloween!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.