Giovedì Gnocchi | Josh Holloway & Meghan Ory

Buon giovedì a tutti addicted, bentornati all’appuntamento con la rubrica più gustosa di TA. Il sapore del menu di oggi è tutto nordamericano, andiamo infatti a mescolare una ventata di caldo sud con la fresca aria canadese. I due attori di oggi sono famosi principalmente per essere sopravvissuti uno a un’isola misteriosa e l’altra a un salto nel nostro mondo da un regno magico, ma si sono anche incontrati davanti alla stessa telecamera nei panni di membri di un’unità di agenti speciali. Senza ulteriore indugio, andiamo subito a conoscere meglio Josh Holloway e Meghan Ory.

Josh Holloway

Nome completo: Joshua Lee Holloway
Data di nascita: 20 luglio 1969
Luogo di nascita: San Jose (California – USA)
Altezza: 1,87m
Twitter: @JoshHolloway
Ruolo più significativo: James ‘Sawyer’ Ford (Lost)
Bio: Nato in California, la famiglia Holloway si è in seguito spostata a Blue Ridge Mountains, in Georgia, quando Josh aveva ancora 2 anni, ed è lì che è cresciuto. Ha avuto fin da piccolo un interesse per il cinema e la recitazione, ma ha iniziato la sua carriera come modello (comprensibile e, anzi, d’obbligo: come si può privare il mondo di godere di cotanta manzitudine? Occhi azzurri, un sorriso spettacolare che gli fa venire anche le fossette sulle guance, un fisico da… ok, sto dilagando). Dopo un solo anno alla University of Georgia, ha deciso di abbandonare gli studi per dedicarsi seriamente alla sua passione: si è trasferito a Los Angeles e ha iniziato ad apparire in film come il thriller Cold Heart (2001) e l’horror Sabretooth (2002), e come guest star in serie come NCIS, CSI e Walker Texas Ranger. Nel 1999 lo vediamo nel pilot di Angel ma è decisamente il 2004 l’anno della svolta: quello in cui lo vediamo prendere in mano il ruolo, che lo impegnerà fino alla conclusione della serie nel 2010 e farà sì che io mi innamori perdutamente di lui, del tenebroso Sawyer in Lost. Josh ha dichiarato in varie occasioni che nella vita reale non apprezzerebbe mai una persona che tratta gli altri come fa Sawyer, ma allo stesso tempo sente di avere in minima parte dentro di sé un “lato oscuro” su cui ha potuto lavorare per creare al meglio il suo personaggio. D’altra parte, nonostante l’iniziale atteggiamento ostile di Sawyer, nell’arco dello show abbiamo anche avuto modo di vedere un lato diverso del personaggio, in particolare in relazione con i personaggi di Juliet (Elizabeth Mitchell) e Kate (Evangeline Lilly, con cui Josh mantiene tuttora un buon rapporto d’amicizia). Dopo la fine di Lost, Josh ottiene diversi ruoli cinematografici (appare, tra gli altri, in Mission: Impossible – Ghost Protocol nel 2011) mentre in televisione (a parte una comparsata nel divertentissimo episodio 2×23 di Community) latita fino al 2014, anno in cui interpreta il protagonista della serie CBS Intelligence. La serie viene chiusa dopo una sola stagione, ma per i fan di Holloway non c’è da disperare: Josh al momento è impegnato al fianco di Sarah Wayne Callies nella serie Colony (e tra gli autori troviamo un ben noto Carlton Cuse).
Trivia & more:
– Nel 1993, ancora praticamente sconosciuto, è comparso brevemente nel videoclip della canzone “Cryin’” degli Aerosmith (è il tipo che ruba la borsa ad Alicia Silverstone nel bar);
– Nel 2005 è stato votato tra le 50 persone più belle del mondo dalla rivista People;
– Nel 2007 è stato scelto come volto per Davidoff per promuovere la fragranza “Cool Water”, mentre l’anno successivo è stato il testimonial per uno spot turco del Magnum, che potete rivedere qui di seguito:

– Per recitare in Lost ha dovuto recuperare il suo accento del sud, che aveva lavorato molto per reprimere, e tenere i capelli lunghi (che, sebbene siano state una delle caratteristiche distintive del suo personaggio e, beh, gli diano un’aria molto figa, ha dichiarato di odiare);
– Poco prima di ottenere il ruolo si Sawyer, aveva studiato per ottenere la licenza di agente immobiliare. Josh aveva infatti iniziato a pensare alla possibilità di abbandonare la recitazione e, in quel caso, voleva un’altra professione su cui poter ripiegare;
– Proprio per una considerevole similitudine con il personaggio di Sawyer, ha rifiutato il ruolo di Gambit in X-Men Origins: Wolverine, poi andato a Taylor Kitsch;
– Ha conosciuto la sua futura moglie Yessica Kumala in un bar, i due hanno iniziato a frequentarsi ed è stata lei a trasmettergli la notizia dei casting per Lost. I due si sono sposati nel 2004, Josh le ha fatto la proposta mentre si trovavano ancora a Oahu, Hawaii, dopo aver finito di girare il pilot della serie. La coppia ha due figli: Java Kumala e Hunter Lee.

Meghan Ory

5-167Nome completo: Meghan Ory
Data di nascita: 20 agosto 1982
Luogo di nascita: Victoria (British Columbia – Canada)
Altezza: 1,70m
Twitter: —- (Meghan ha chiuso il suo account Twitter, il suo unico account online ufficiale è su IG: instagram.com/officialmeghanory/)
Ruolo più significativo: Ruby Lucas/Red Riding Hood (Once Upon a Time)
Bio: Meghan inizia la sua carriera recitativa piuttosto giovane, essendo tra le altre cose figlia di un’insegnante di teatro. Già nel 1996 ottiene un riconoscimento dalla sua scuola e decide allora di dedicarsi più assiduamente alla recitazione, sebbene sua madre le proibisca di presentarsi ad audizioni per ruoli televisivi o cinematografici finché non fosse in grado di pagare personalmente per un book professionale. Ottiene il suo primo ruolo nel 1999, nel film per la tv The Darklings, l’anno successivo entra nel cast regular della serie Higher Ground insieme, tra gli altri, a Hayden Christensen, mentre nel 2001 si unisce al cast dello show canadese Vampire High. Negli anni successivi appare come guest in serie come Dark Angel, Smallville, Life As We Know It e Psych, in film come Dark House (2009) e ottiene una parte nel cast principale di True Justice (2011). Nel 2006 è apparsa in Merlin’s Apprentice, lavorando al fianco di Miranda Richardson e Sam Neill, nonché del futuro marito John Reardon, che sposerà due anni dopo. La fama internazionale arriva con un ruolo inizialmente solo di supporto nella serie hit della ABC Once Upon A Time: nei panni di Cappuccetto Rosso/Ruby, Meghan appare in quasi tutti gli episodi della prima stagione e, pur non essendo annoverata come cast principale fino alla seconda stagione, questo le permette di far breccia nei cuori dei fan, che vorrebbero vederla più spesso sullo schermo. La necessità dello show di portare avanti più storyline contemporaneamente, quindi a volte per forza di cose lasciando indietro alcuni personaggi, le consente di passare temporaneamente alla CBS nel 2013, interpretando una dei protagonisti della serie Intelligence al fianco di Josh Holloway.
Trivia & more:
– Il suo libro preferito è “Anna Karenina”, ma ha dichiarato di essere anche una grande fan di “Harry Potter” (go girl!);
– Nel 2012 ha passato l’estate a Londra con suo marito per studiare Shakespeare alla Royal Academy for Dramatic Arts;
– Nonostante a farcela conoscere e apprezzare sia stato un ruolo in cui (almeno nella sua versione di Storybrooke e soprattutto all’inizio della serie) la vediamo pesantemente truccata, Meghan ha affermato di essere molto diversa dal suo personaggio in questo senso, e che proprio per questo all’inizio non veniva facilmente riconosciuta. È infatti più facile vederla in giro con un makeup minimal (che a mio modesto parere le sta anche meglio visto che di certo non ha lineamenti da “correggere”);
– Oltre a un trucco acqua e sapone, ha dichiarato che il suo outfit preferito sono pantaloni della tuta e felpa con cappuccio;
– Ha scritto una serie di libri per ragazzi chiamata “Chronicles of the Girl Wars”, ispirata alla sua esperienza alle superiori e che descrive come “Mean Girls che incontra Ugly Betty”;
– Ha un buon rapporto di amicizia con la co-star in OUAT Ginnifer Goodwin ed è tuttora molto legata ad A.J. Cook, sua migliore amica da quando hanno lavorato insieme in Higher Ground.

Alehttps://allroadsleadfrom.home.blog/
Tour leader/traduttrice di giorno e telefila di notte, il suo percorso seriale parte in gioventù dai teen drama "storici" e si evolve nel tempo verso il sci-fi/fantasy/mistery, ora i suoi generi preferiti...ma la verità è che se la serie merita non si butta via niente! Sceglie in terza media la via inizialmente forse poco remunerativa, ma per lei infinitamente appagante, dello studio delle lingue e culture straniere, con una passione per quelle anglosassoni e una curiosità infinita più in generale per tutto quello che non è "casa". Adora viaggiare, se vincesse un milione di euro sarebbe già sulla porta con lo zaino in spalla (ma intanto, anche per aggirare l'ostacolo denaro, aspetta fiduciosa che passi il Dottore a offrirle un giretto sul Tardis). Il sogno nel cassetto è il coast-to-coast degli Stati Uniti [check, in versione ridotta] e mangiare tacchino il giorno del Ringraziamento [working on it...]. Tendente al logorroico, va forte con le opinioni non richieste, per questo si butta nell'allegro mondo delle recensioni. Fa parte dello schieramento dei fan di Lost che non hanno completamente smadonnato dopo il finale, si dispera ancora all'idea che serie come Pushing Daisies e Veronica Mars siano state cancellate ma si consola pensando che nell'universo rosso di Fringe sono arrivate entrambe alla decima stagione.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,429FollowersFollow

Ultimi Articoli