Game of Thrones | Un personaggio dimenticato ha predetto chi è la chiave di tutto?

 

Lei sarà anche apparsa in una manciata di scene dello show televisivo Game of Thrones, ma nei libri di George R. R. Martin, A Song of Ice and Fire, la Vecchia Nan – la vecchia serva della Casa Stark – potrebbe aver predetto tantissimo tempo fa che un piccolo personaggio potrebbe essere la chiave nel finale della serie.

Quando Bran è rimasto paralizzato dalla vita in giù, dopo essere stato spinto giù da una delle torri di Winterfell da Jaime Lannister, lui ha passato molto tempo a letto ad ascoltare le storie della Vecchia Nan. Ma nonostante lui considerasse i suoi aneddoti delle storielle inventate, sembra invece che ci siano indizi sia sul passato che sul futuro in gran parte di tutto quello che lei ha detto.

Soprattutto ora che le nuove abilità di Bran di viaggiare nel tempo sono venute alla luce, diversi passaggi di Martin sulla Vecchia Nan danno l’impressione che abbiano un significato più profondo. Infatti, questo è già successo, con diversi eventi che erano stati anticipati dalla Nan, come è palesemente rappresentato con il raccapricciante metodo che Arya ha usato per uccidere Walder Frey, che prima di ucciderlo gli ha fatto mangiare i suoi figli.

Infatti nell’episodio della Stagione 3 che ha seguito quello del Red Wedding, Bran racconta la storia del Cuoco dei Topi – una leggenda in cui un cuoco dei Guardiani delle Notte uccide il figlio di un Re in visita, lo cucina e lo serve come torta al Re – a Jojen e Meera mentre si nascondono nel Nightfort. Nel romanzo A Storm of Swords, viene rivelato che è stata la Vecchia Nan a raccontare originariamente questa storia a Bran.

Il Cuoco dei Topi ha cucinato il figlio del re Andalo dentro ad una grande torta con cipolle, carote, funghi, tanto sale e pepe, una fettina di pancetta, e vino rosso di Dorne. Poi lo ha servito a suo padre, il quale ha lodato il sapore della torta e ne ha mangiato una seconda fetta. In seguito, gli dei hanno trasformato il cuoco in un enorme ratto bianco che poteva mangiare solo i bambini. Da quel momento lui ha vagato per il Forte del Castello, divorando i suoi bambini, eppure la sua fame non era appagata. ‘Non è stato per omicidio che gli dei lo hanno maledetto’, aveva detto la Vecchia Nan, ‘e neanche per aver servito al re Andalo suo figlio dentro ad una torta. Un uomo ha diritto alla vendetta. Ma lui aveva ucciso un ospite sotto il suo tetto, e questo non può essere perdonato dagli dei’.

Questo aneddoto si è rivelato essere una premonizione della punizione inflitta a Walder Frey per aver violato questa sacra tradizione di Westeros con il Red Wedding. Chiaramente però quando Arya ha ucciso Walder Frey, lo ha fatto per un altro motivo. Tuttavia si tratta di un aneddoto passato che si è riallacciato ad un evento futuro.

La Vecchia Nan si è anche presa cura di diverse generazioni di bambini Stark. Si dice che lei sia la bisnonna di Hodor e che originariamente lei sia arrivata a Winterfell per fare da balia a Brandon Stark – che realisticamente potrebbe essere sia il prozio di Bran che il pro-prozio – ma la sua età esatta è sconosciuta, rendendo alcune delle sue dichiarazioni ancora più misteriose. In A Game of Thrones, Martin include una scena in cui Bran, frustrato, risponde alla Nan, “Odio le tue stupide storie”.

“Le mie storie?” lei risponde. “No, mio piccolo lord, non le mie. Le storie sono prima di me e dopo di me, ed anche prima di voi.”

Questo non solo indica che la Vecchia Nan potrebbe sapere più cose di quello che dice, ma anzi, lei sembra collegarsi con quello che il Corvo a Tre Occhi dice in seguito a Bran sulla natura del tempo. “Il passato è stato già scritto,” lui dice. “L’inchiostro è asciutto.”

Se queste dichiarazioni sono vere, significa che il tempo nell’universo di Thrones opera come se fosse un cerchio chiuso. Bran non può cambiare il passato attraverso i viaggi nel tempo, può solo adempiere ad un destino già scritto – per esempio, il fatto che Bran abbia distrutto la mente di Hodor entrando nella sua testa nel passato, è un’azione necessaria, un destino già inciso nella pietra.

Confusi? Cerchiamo di spiegare meglio:

Tu viaggi indietro nel tempo per aggiustare quello che ti è andato storto, solo per scoprire che questi ‘cambiamenti’ che avresti fatto nel passato sono ‘già’ successi comunque. In altre parole, non c’è “una prima o una seconda volta” – il passato succede una volta sola, non ci sono diverse ‘versioni’, e tutti i cambiamenti che hai apportato al passato hanno creato infine il passato che tu hai letto nei libri di storia prima di partire.

Ora, ecco dove entra in gioco la Vecchia Nan. In A Game of Thrones, Bran recita questo monologo interno in cui contempla la sua balia dopo che lei si offre di raccontargli la storia di Brandon il Costruttore – la storia che lei dice insistentemente che sia la preferita di Bran.

Migliaia e migliaia di anni fa, Brandon il Costruttore ha eretto Winterfell, e alcuni dicono anche la Barriera. Bran conosceva la storia, ma non è mai stata la sua preferita. Forse un altro dei Brandon amava questa storia. A volte Nan gli parlava come se lui fosse il suo Brandon, il bambino a cui lei aveva fatto da balia tutti quegli anni prima, e a volte lei lo confondeva con suo zio Brandon, che era stato ucciso dal Re Pazzo prima ancora che Bran nascesse. Sua madre una volta gli aveva detto che lei aveva vissuto così a lungo, che tutti i Brandon Stark erano diventati un’unica persona nella sua testa.

Martin è noto per includere dettagli apparentemente insignificanti, che poi si scopre essere punti importanti della trama. Quindi non sembra una forzatura dire che quest’ultima frase potrebbe indicare che Bran Stark in qualche modo incarna tutti i Bran Stark passati – e possibilmente anche Bran il Costruttore. Infatti, questa è una teoria che è stata spesso menzionata dai fans nei vari forum di Game of Thrones.

“Bran andrà indietro nel tempo per costruire la Barriera, e quando le persone gli chiederanno il suo nome, lui dirà semplicemente “Bran”,” ha scritto un utente su un forum in merito a questa teoria. “Quindi, Bran il Costruttore, che sarà poi l’ispirazione per il suo nome quando nascerà nel presente. Lui sarà colui che stabilirà nel passato che dovranno sempre esserci gli Stark a Winterfell, perché deve assicurarsi di esserci nel presente.”

HBO ha anche fomentato le fiamme di questa teoria mostrando Bran il Costruttore venire portato in giro su una piattaforma – che ci indica che avrebbe potuto essere paralizzato, proprio come Bran Stark – in un extra che parlava della storia di Westeros nei DVD di Thrones.

Se il nostro Bran dovesse essere il Bran che ha costruito la Barriera, lui potrebbe anche aver avuto un ruolo chiave in altro aspetti della storia di Westeros, che sono essenziali alla sopravvivenza del genere umano nell’imminente guerra contro gli Estranei. Le sue abilità di viaggiare nel tempo potrebbe anche essere la chiave della loro sconfitta, rendendolo uno – se non il più importante personaggio della serie.

Qualsiasi sia il caso, l’unica cosa che sappiamo di sicuro è che non vediamo l’ora che arrivi il 16 luglio.

 

Fonte

FeFraise
Fraise, o meglio Federica, ragazza milanese di 25 anni, ha sempre amato sin da piccola tutto ciò che riguarda libri, telefilm, film, musica e viaggi. Grazie ai suoi genitori che l'hanno fatta viaggiare dall'età di 6 anni, ha sviluppato un amore incondizionato per Inghilterra e Scozia, tanto che da 7 mesi si è trasferita ad Edimburgo (che ama alla follia), insieme a quel santo del suo ragazzo. Si santo, perchè non fa altro che cercare di coinvolgerlo in tutto quello che fa e vorrebbe fare (per non parlare delle serie tv che vuole che lui veda insieme a lei!)! Il suo amore per i telefilm è nato vedendo ER e Beverly Hills, per passare poi a Friends, Dawson's Creek, Buffy, Angel e chi più ne ha, più ne metta!! Attualmente è fissata (si FISSATA) con Game of Throns,The Walking Dead, Vikings, Supernatural, Sherlock, Arrow, Revenge e tante altre! Non riesce a smettere di guardare telefilm, sono una vera ossessione! E non riesce neanche a smettere di cercare qualsiasi news telefilmica qua e là per cercare di sognare cosa potrebbe succedere! E ad ogni nuova stagione telefilmica, riesce anche a fare una lunga lista di nuovi pilot da non perdere! Passerebbe giornate intere a leggere ed ascoltare musica. Altra sua grandissima passione sono i Beatles (soprattutto Sir Paul McCartney) e i Mumford and Sons. Amante degli animali, è una convintissima vegetariana da ben 6 anni e no, se ve lo state chiedendo, non tornerebbe mai indietro e non le manca nulla! Ha viaggiato tantissimo, e continuerà a farlo, ma sente che nonostante la nostalgia della sua famiglia e dei suoi amici, abbia finalmente trovato la sua casa qui, a Edimburgo.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,429FollowersFollow

Ultimi Articoli