Game of Thrones | Otto teorie (per lo più) plausibili che spiegano perché Jon Snow potrebbe tornare nella sesta stagione

Jon Snow

Come il figlio bastardo di Ned Stark, quando ci viene chiesto se Jon Snow ci sarà nella sesta stagione di Game of Thrones, non sappiamo niente.

Ma logicamente questo non ci impedisce di formulare alcune teorie.

E non stiamo parlando di congetture come “Kit Harington non si è tagliato i capelli!” e “Kit Harington è stato visto all’aeroporto di Belfast!” che hanno fatto il giro del mondo nelle ultime settimane.

Invece, con i libri di George R.R. Martin e la serie della HBO alla mano, abbiamo ideato sei teorie abbastanza plausibili che ci fanno sperare in un ritorno di Jon Snow nella sesta stagione.

E si, sappiamo che Harington ha detto più volte che il suo personaggio è spacciato. Ma la notte è oscura e piena di terrori, e non vogliamo credere che dovremo sopravviverle senza il Lord Commander al nostro fianco.

In più A Dance of Dragons, l’ultimo romanzo di Martin della serie Song of Ice and Fire, finisce la storyline di Snow con l’ammutinamento dei compagni della Night’s Watch, che lo accoltellano… Ma non spiega cosa succede poi:

Jon fell to his knees. He found the dagger’s hilt and wrenched it free. In the cold night air the wound was smoking. “Ghost,” he whispered. Pain washed over him. Stick them with the pointy end. When the third dagger took him between the shoulder blades, he gave a grunt and fell face-first into the snow. He never felt the fourth knife. Only the cold…

(Jon cadde in ginocchio. Sentì sotto le dita l’elsa del pugnale e lo estrasse. Nella notte gelida del fumo saliva dalla ferita. “Spettro” mormorò. Il dolore si impossessò di lui. Infilzali con il lato appuntito. Quando arrivò una pugnalata in mezzo alle scapole, la terza, dalla sua bocca uscì un suono inarticolato e cadde di faccia nella neve. Non sentì la quarta pugnalata. Solo il gelo…)

Una persona potrebbe benissimo tornare indietro da questo, vero?

Dalla resurrezione rossa alla rianimazione animale, ecco alcune delle possibilità che ci fanno sperare nella presenza di Harington nella prossima stagione. Perché l’inverno è lungo senza un po’ di Snowe sta arrivando -, sapete?

jonsnow1

1 Non è morto

Forse la spiegazione più semplice è anche quella giusta: anche se ha perso molto sangue, Jon sopravvive all’ammutinamento dei suoi fratelli corvi e vive per vedere il sole sorgere ancora una volta sulla Barriera.

game-of-thrones-jon-2

2 Via coi cani

Anche se non l’ha mai fatto prima, c’è la possibilità che Jon -magari senza accorgersene?- entri, prima di morire, nel corpo di Spettro, così come Bran sa fare con il proprio metalupo, Estate. Magari è per questo che i fan hanno visto i suoi occhi cambiare colore nell’ultima scena? (Anche se molti credono che quest’opzione non sia valida perché la HBO ha tagliato la parte in cui Jon chiede l’aiuto del suo metalupo.)

game-of-thrones-jon-3

3 Sognami

I precedenti ci sono, dei morti sono già apparsi in sogni o visioni: Bran ha visto il padre, Ned, in una sequenza della quarta stagione; Daenerys si è ricongiunta per pochi secondi con il suo sole e le sue stelle quando Khan Drogo è apparso nella House of the Undying. Se è morto sul serio, cosa impedisce a Jon Snow di apparire nei sogni dei suoi cari?

game-of-thrones-jon-4

4 Meglio rosso che morto

Se Thoros di Myr, prete rosso, è stato in grado di far resuscitare Beric Dondarrion nella terza stagione, chi dice che la sacerdotessa rossa Melisandre -che ha spesso pensato a Jon nella quinta stagione- non possa fare qualcosa per il nostro Lord Commander caduto?

game-of-thrones-jon-5

5 Funerale

Charles Dance è apparso nella quinta stagione anche se il suo personaggio, Tywyn Lannister era stato ucciso nel finale della quarta… In realtà la scena era quella del funerale del vecchio Lannister, e Dance interpretava il cadavere di Tywin. Magari Harington era a Belfast nel periodo in cui sono iniziate le riprese della sesta stagione per girare una scena simile? (Sinceramente, questa è la teoria che ci piace meno)

game-of-thrones-jon-6

6 Che principe

Anche se Melisandre pensa che Stannis sia la reincarnazione di R’hllor savior Azor Ahai, magari Jon è davvero il Principe destinato a salvare l’umanità – e questo dovrebbe bastare per superare una cosa da niente come la morte, no?

game-of-thrones-ned7

7 I genitori

Jon non può morire prima che si scopra chi sia sua madre -e anche suo padre biologico se crediamo alla teoria L+R=J

 

game-of-thrones-jon-88 Deve vivere, punto e basta:

Mi preoccupo per Jon da anni”, ha confessato, con sicurezza, Sam alla fine della quinta stagione. “Lui torna sempre”, speriamo!

Fonte

thisperfecttime
Valentina, classe 1991. Da piccola il suo appuntamento quasi-fisso era con Young Hercules e Xena L’addiction però è arrivata più avanti, con Lost. Ricorda un momento preciso, come un colpo di fulmine: accende la tv e appare un gruppo di persone a lei ancora sconosciute, una ragazza bionda prende la mano di un ragazzo e poi un’asiatica esclama: “Boat, Boat!”. Ecco, quello è stato IL Momento. Dopo aver recuperato telefilm che le erano inspiegabilmente sfuggiti (Buffy in primis) inizia a guardare un numero sempre crescente di serie tv, vecchie e nuove, (tanto i network “risolvono il problema" facendo stragi e cancellandone una buona percentuale) e ad affezionarsi, sempre e comunque, a quei personaggi destinati a tirare le cuoia nei modi più assurdi e dolorosi. Per ora fa la spola tra Gotham City e l’Enchanted Forest, tra il Seattle Grace e Central City, tra Baltimora e il salotto di Freddie e Stuart… Ma è sempre alla ricerca di nuove destinazioni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,376FollowersFollow

Ultimi Articoli