Game of Thrones | Michelle Fairley spiega l’ultimo atto di Catelyn

Di tutti gli incredibili colpi di scena del nono episodio di questa stagione di Game of Thrones, forse il più scioccante è stato quando Catelyn ha ucciso una ragazzina innocente. Catelyn, nel tentativo di salvare il figlio Robb, minacciato di morte da Lord Walder Frey, afferra una delle giovani mogli di Frey e la minaccia con un coltello alla gola. Quando Frey decide comunque di uccidere Robb, Catelyn tiene fede alla minaccia e sgozza la ragazza. Qui l’intervista alla Fairley che parla delle riprese del Red Wedding e del perché probabilmente non vedrà l’episodio a breve.

RedWeddingCatelynENTERTAINMENT WEEKLY: Ti sei ripresa dal Red Wedding? MICHELLE FAIRLEY: Sì, ci siamo tutti ripresi, l’abbiamo girata ormai. Siamo stati fortunati ad aver avuto una settimana per girare l’intera sequenza del matrimonio e in ordine cronologico. Alla fine della settimana eravamo tutti tesissimi ma dovevamo restare concentrati. Bisogna rimanere concentrati per fare le cose per bene. Devi essere in controllo, restare calma, ma anche la tensione può essere usata in maniera produttiva. E’ stato fantastico, dopotutto.

 

E.W.: Quando hai saputo del destino di Catelyn? M.F.: Ho letto i libri quindi sapevo cosa sarebbe successo e sapevo dall’inizio del progetto per quanti anni sarei stata impegnata nello show. Il Red Wedding è un avvenimento di cui chiunque abbia letto i libri parla continuamente, e le persone sono eccitate dal sapere cosa ti accadrà in anticipo. C’è qualcosa di incredibilmente drammatico e brutale riguardo il Red Wedding, lo choc che induce. Ho incontrato delle persone che hanno letto questa parte del libro in aereo e sono rimasti talmente disgustati e feriti che hanno lasciato il libro in aereo. E’ una sfida; è una situazione vita-o-morte. Per un attore, avere una scena del genere da girare, vuoi solo afferrarla e renderla al meglio. L’ho amata, completamente. E’ stata la mia sequenza preferita di tutta la serie. L’intensità dei dettagli – è stato un grande privilegio avere David Nutter sul set a dirigere l’episodio. Ti spinge continuamente per ottenere quello che vuole dalla scena e da te come attore.

E.W.: Come è stato girare quella scena? M.F.: Beh, vivi con quel personaggio per tre anni. Sai cosa la guida, devi guardare quando assiste all’uccisione del figlio Robb e le viene strappato tutto ciò che le è più caro. La donna è devastata dal dolore, ma non perde il controllo. Sa che anche lei è già morta e nella sua testa vuole morire ma non prima di essersi vendicata. Anche dal modo in cui è stata girata la scena si percepisce la staticità del momento, il che è anche emozionalmente potente, il fatto che rimanga salda al suo posto. Il suo lutto deve essere espresso in qualche forma ed è attraverso la voce e il viso.

E.W.: Puoi spiegarci perchè Catelyn ha deciso di uccidere la giovane moglie di Frey? M.F.: Catelyn viene da una famiglia che mette al primo posto l’onore. La sua intera vita è stata guidata da questo valore e dal fare la cosa giusta. In qualche modo, è stata costretta dal suo senso dell’onore e del dovere. Mette costantemente in discussione le sue azioni e motivazioni. Questa volta invece no – “ Non ci rifletterò stavolta, lo faccio e basta”. Penso che sia stato molto liberatorio. Non le è rimasto nulla, lei è già morta, vuole morire. Non ha le forze per continuare ad andare avanti. Ma vuole che qualcuno paghi per la morte del figlio. E’ stato un atto coraggioso e cazzuto — “ Non me ne frega proprio un cazzo di ciò che succede a me; ho perso tutti i miei figli e mio marito, per cosa dovrei vivere? ”

E.W.: I produttori dicono che non hai risposto alle loro chiamate dopo aver girato la scena, è vero?
M.F.: E’ stata una giornata molto emozionante. Sì, Dan Weiss mi ha lasciato un messaggio vocale, io ho provato a richiamarlo ma alla fine della giornata mi reggevo a malapena in piedi.

E.W.: Guarderai l’episodio domenica sera?
M.F.: Non credo di riuscirci. Non penso proprio di poterlo reggere. Vorrei, ma non credo di esserne capace. Forse un giorno.

Fonte

Lilyhttp://violet17x.tumblr.com/
Nasce in una remota città di una remota isola, ama i cuccioli e la Coca-Cola, in cerca del suo Schmidt. Affamata di storie, fin da bambina predilige le letture horror, i Piccoli Brividi su tutti, finchè un bel giorno scopre che oltre ai libri, ai cartoni e a Baywatch c’è di più… inizia l’era delle serie tv del cuore: Buffy e Streghe per poi passare ai veri mostri con Dexter, il suo preferito of all time. Non prima però di aver passato l’adolescenza, nella sua testa, tra Stars Hollow, Neptune e Roswell. Tutt’oggi il Seattle Grace rimane l’unico ospedale in cui si farebbe ricoverare volontariamente e le piace pensare che non l’avrebbero rimandata in chimica se avesse avuto Mr. White come professore… Divoratrice di commedie, meglio se demenziali, perché bisognerà pur farsi due risate per non morire di drama… Progetti futuri: girare gli USA facendo tappa in ogni location telefilmica della sua lista.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,428FollowersFollow

Ultimi Articoli