Game of Thrones | Kit Harington sulla prima decisione da leader di Jon Snow

game-of-thrones-season-5-episode-3

Jon Snow ha affrontato il primo grande test della sua leadership di Lord Comandante dei Guardiani della Notte. La sua decisione letale segna una dura evoluzione per il suo personaggio, ma girare la scena è stato scomodo per ls star Kit Harington.

Nell’episodio “High Sparrow”, l’appena eletto Snow è stato pubblicamente sfidato quando il codardo cospiratore Janos Slynt ha rifiutato di eseguire un ordine diretto. Snow voleva che Slynt fosse a capo di Greyguard (un castello abbandonato nei pressi della Barriera) e fortificasse la posizione. Slynt si è più volte rifiutato, così Jon Snow ha fatto portare Slynt nel cortile di Castle Black dove lo ha personalmente decapitato.

“C’è una forte contrapposizione dalla seconda stagione, quando Jon ha catturato Ygritte e sa che dovrebbe ucciderla ma non può perché è troppo una brava persona”, dice Harington. “Ha di nuovo vissuto quel momento. Ha pensato: ‘Posso uccidere un uomo a sangue freddo?’ e questa volta lo fa. E’ un grande cambiamento per Jon.”

Harington ha anche sottolineato come Jon abbia fatto un po’ di giustizia per suo padre Ned Stark in quella scena, anche se non lo sa (dal momento che Slynt guidava la Guardia cittadina di Approdo del Re, tradì e arrestò Ned, nella prima stagione). “Sento che Jon sapesse in qualche modo, nel profondo, che Slynt è un uomo ingiusto che ha fatto cose cattive e questo gli dà il potere di farlo”, afferma.

Eppure girare quella scena è stato difficile. Spesso ai telegiornali mandavano video dei fondamentalisti islamici dell’ISIS che decapitavano i prigionieri mentre la serie era in produzione. Harington dice che l’orrore reale ha reso il dover fingere di decapitare un prigioniero davanti alle telecamere più sgradevole.

“La sentivo come molto più dark per via delle news recenti, quello che stava accadendo in quel momento”, dice Harington. “E mi ritrovo a farlo davanti alle telecamere. Non mi andava a genio.”

La serie si ispira alla storia europea medievale e l’esecuzione tramite decapitazione è una cosa che avviene spesso nel drama – infatti, l’episodio della settimana precedente ha avuto una scena simile. E Harington subito fa notare che non crede che la serie non avrebbe dovuto girare la scena. “Non puoi evitare l’orrore nel drama e le cose che vedi tutti i giorni al telegiornale”, afferma. “Ma avere Jon che fa questa cosa – che il motivo per cui lo fa sia giusto o sbagliato – è un personaggio che amo ed è molto bravo in questa storia e vederlo commettere un omicidio a sangue freddo, quello per me è stato il momento più controverso della stagione”.

 

Fonte

Meta
Chiara, classe 1990. Incapace di vivere senza telefilm, musica, libri e film, ha iniziato a sviluppare una passione per il teatro. Predilige la lingua originale, ma sogna da sempre di entrare nel mondo del doppiaggio - magari per riportare gli adattamenti sulla retta via. All'inizio di ogni stagione telefilmica si impone di non iniziare nuove serie e sistematicamente si ritrova ad allungare la già infinita lista. Non ha un genere preferito, l'importante è che coinvolga ed intrattenga. Si affeziona troppo ai personaggi di fantasia e parla di loro come se fossero persone reali. Adora tutto ciò che è british - potrebbe passare ore ed ore ad ascoltare uomini britannici dalla voce suadente mentre leggono l'elenco telefonico - si diverte a imparare i vari accenti e cerca con scarso successo di imitarli; nel suo cuore c'è un posto riservato anche per USA e Canada. Quando Photoshop chiama, non può far altro che rispondere e darsi ai lavori di grafica e, nei momenti di ispirazione, crea anche video. Ogni tanto scrive fanfiction, ma più che altro le piace leggerle. E sì, le ship e le OTP fanno parte della sua vita, ma le usa con moderazione. Le piace viaggiare e visitare posti nuovi, ma nella vita di tutti i giorni è una pantofolaia. Nonostante il suo costante desiderio di fuggire da una realtà a cui non sente di appartenere, ama profondamente la sua famiglia. Ringrazia sempre il giorno in cui fece amicizia con un gruppo di pazze sparse per l'Italia, che sono diventate la sua famiglia virtuale. Ha incontrato David Tennant due volte in due giorni ed è ancora viva. E' rimasta in silenzio ad ammirare la sua celebrity crush tenere un'intervista a pochi metri da lei. Quando si sente giù di morale, ascoltare i rumori del suo modellino di Tardis la fa sentire meglio. P.S.: E' più pazza di quello che sembra. Uomo avvisato...

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,333FollowersFollow

Ultimi Articoli