Game of Thrones | Jack Gleeson dice la sua riguardo alla violenza sulle donne nella serie

jackGleeson

Abbiamo visto più di una scena di violenza sulle donne in Game of Thrones che ha fatto discutere  e, persino per gli attori stessi, farne parte è stato a volte difficile.

Jack Gleeson, che ha interpretato l’odioso Re Joffrey nella serie, ha parlato al The Daily Beast del periodo che ha passato nel cast, in particolar modo di tutte quelle scene in cui l’abbiamo visto maltrattare una donna.

“… Non direi che lo show condona implicitamente la misoginia o una qualsiasi altra forma di violenza sulle donne” ha affermato Gleeson al The Daily Beast. “Ma forse, è comunque sbagliato mostrare certe scene, anche se il sottotesto dice che è una cosa che non andrebbe fatta”

Ammettendo che non ha mai potuto mettersi nei panni di una donna violentata e parlare per lei, ha riconosciuto quali possono essere i pro e i contro del rappresentare certe scene.

“C’è la possibilità che facciano scaturire una qualche forma di empatia, ma è una zona grigia. C’è anche la possibilità che non sia facile, anzi che sia traumatico guardare scene simili” ha detto.

Re Joffrey/Gleeson è stato ovviamente colui che ha maltrattato Sansa Stark (Sophie Turner), che è stata al centro di alcune delle scene più discusse della quinta stagione, anche senza la presenza di Joffrey. Stiamo parlando, in particolar modo, dell’episodio Unbowed, Unbent, Unbroken,  il cui finale ha ha attirato molte critiche –  Sansa viene stuprata da Ramsey Bolton durante la loro prima notte di nozze. Non è stato un caso isolato, ma al Comic-Con di San Diego di quest’anno  produttori e agli attori della serie hanno ricevuto domande riguardo il trattamento ricevuto da Sansa e dagli altri personaggi femminili.

I produttori dello show, ma anche Gwendolyn Christie, Emilia Clarke e la stessa Turner hanno risposto alle critiche fatte allo show e al modo in cui esso mostra la violenze sulle donne.

Da quando non fa più parte del cast, Gleeson non guarda più lo show, si tiene aggiornato guardando clip qua e là e ascoltando le varie discussioni che circondano Game of Thrones. E, quando gli viene chiesto delle nudità nello show, Gleeson dice di sperare che presto nella serie ci saranno donne-oggetto e uomini-oggetto in egual misura.

“Bene, non guardo lo show quindi non potrei commentare, ma ho sentito dire che ci sono dei nudi maschili” ha detto. “Quindi credo che sfruttare la bellezza dei genitali dell’uomo e di quelli della donna in egual misura sia una buona cosa! Siamo uomini e donne oggetto tutti assieme.”

Passate da The Daily Beast per sentire cos’altro ha da dire Gleeson non solo sulla violenza contro le donne e sui modi viene rappresentata nello show, ma anche su cosa ha in serbo il futuro per questa ex-star di Game of Thrones.

Fonte

thisperfecttime
Valentina, classe 1991. Da piccola il suo appuntamento quasi-fisso era con Young Hercules e Xena L’addiction però è arrivata più avanti, con Lost. Ricorda un momento preciso, come un colpo di fulmine: accende la tv e appare un gruppo di persone a lei ancora sconosciute, una ragazza bionda prende la mano di un ragazzo e poi un’asiatica esclama: “Boat, Boat!”. Ecco, quello è stato IL Momento. Dopo aver recuperato telefilm che le erano inspiegabilmente sfuggiti (Buffy in primis) inizia a guardare un numero sempre crescente di serie tv, vecchie e nuove, (tanto i network “risolvono il problema" facendo stragi e cancellandone una buona percentuale) e ad affezionarsi, sempre e comunque, a quei personaggi destinati a tirare le cuoia nei modi più assurdi e dolorosi. Per ora fa la spola tra Gotham City e l’Enchanted Forest, tra il Seattle Grace e Central City, tra Baltimora e il salotto di Freddie e Stuart… Ma è sempre alla ricerca di nuove destinazioni.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
2,942FollowersFollow

Ultimi Articoli