Game of Thrones | Gli showrunner sul season finale: “E’ il miglior finale di sempre”

GOT-TYRIONLa Battaglia di Castle Black sarà anche la scena d’azione più grande mai vista nella storia di Game of Thrones (e probabilmente anche nella storia della TV), ma l’episodio di domenica prossima del successo della HBO potrebbe essere il miglior episodio di sempre dello show.

Dal titolo “The Children”, l’episodio 10 della quarta stagione romperà uno schema narrativo che è stato solidificato dallo show negli anni precedenti. Di solito il nono episodio contiene la morte di un personaggio importante o una battaglia, e il finale è un’ora più tranquilla (almeno per gli standard dello show) che conclude alcune storyline mentre ne lancia di nuove per la stagione successiva. Da “The Children” aspettatevi di vedere tutti i personaggi chiave e alcuni momenti drammatici importantissimi.
“E’ il miglior finale che abbiamo mai fatto, senza eguali”, dicono gli showrunner David Benioff e Dan Weiss in un comunicato. “Le performance del nostro cast, la regia di Alex Graves, il lavoro agli effetti visivi, la nuova musica di Ramin Djawadi — tutto messo insieme in quella che è forse l’ora migliore da noi prodotta. Siamo immensamente orgogliosi di ‘The Children’. E un po’ intimiditi dall’episodio, perché ora dobbiamo tornare al lavoro per la stagione 5 e trovare un modo per superarlo”.

Di interesse principale è il destino di Tyrion Lannister (Peter Dinklage), che è stato condannato a morte alla fine dell’episodio 8. Ma c’è anche Jon Snow (Kit Harington) che si è messo in marcia per assassinare Mance Rayder (Ciarán Hinds), Arya (Maisie Williams) che stabilisce un nuovo corso, e non si può avere un finale di Game of Thrones senza almeno una sorpresa riguardante la regina dei draghi (Emilia Clark). “The Children” sarà inoltre un episodio più lungo del solito — la programmazione della HBO dice che il finale dura 66 minuti.

 

Fonte

Meta
Chiara, classe 1990. Incapace di vivere senza telefilm, musica, libri e film, ha iniziato a sviluppare una passione per il teatro. Predilige la lingua originale, ma sogna da sempre di entrare nel mondo del doppiaggio - magari per riportare gli adattamenti sulla retta via. All'inizio di ogni stagione telefilmica si impone di non iniziare nuove serie e sistematicamente si ritrova ad allungare la già infinita lista. Non ha un genere preferito, l'importante è che coinvolga ed intrattenga. Si affeziona troppo ai personaggi di fantasia e parla di loro come se fossero persone reali. Adora tutto ciò che è british - potrebbe passare ore ed ore ad ascoltare uomini britannici dalla voce suadente mentre leggono l'elenco telefonico - si diverte a imparare i vari accenti e cerca con scarso successo di imitarli; nel suo cuore c'è un posto riservato anche per USA e Canada. Quando Photoshop chiama, non può far altro che rispondere e darsi ai lavori di grafica e, nei momenti di ispirazione, crea anche video. Ogni tanto scrive fanfiction, ma più che altro le piace leggerle. E sì, le ship e le OTP fanno parte della sua vita, ma le usa con moderazione. Le piace viaggiare e visitare posti nuovi, ma nella vita di tutti i giorni è una pantofolaia. Nonostante il suo costante desiderio di fuggire da una realtà a cui non sente di appartenere, ama profondamente la sua famiglia. Ringrazia sempre il giorno in cui fece amicizia con un gruppo di pazze sparse per l'Italia, che sono diventate la sua famiglia virtuale. Ha incontrato David Tennant due volte in due giorni ed è ancora viva. E' rimasta in silenzio ad ammirare la sua celebrity crush tenere un'intervista a pochi metri da lei. Quando si sente giù di morale, ascoltare i rumori del suo modellino di Tardis la fa sentire meglio. P.S.: E' più pazza di quello che sembra. Uomo avvisato...

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,333FollowersFollow

Ultimi Articoli