Game of Thrones | Gli showrunner parlano del finale di stagione

[ATTENZIONE: presenti spoiler sul season finale di Game of Thrones, “The Children”]

arya_thehound

Non sembrava possibile, ma Game of Thrones ha scatenato un episodio che potrebbe rivaleggiare con il Red Wedding come uno dei suoi episodi più chiacchierati di sempre.
Gli showrunner David Benioff e D.B. Weiss dicono di aver pensato a quest’episodio da quando è iniziata la serie, e sapevano che uno dei momenti chiave — nel quale Tyrion uccide Shae — sarebbe stato “emotivamente molto diverso rispetto al libro”, perché Shae non ha mai amato Tyrion nei romanzi di George R.R. Martin.

“Sapevamo che la nostra Shae sarebbe stata diversa da quella del libro nel momento in cui abbiamo visto l’audizione di Sibel Kekilli“, dice Benioff a The Hollywood Reporter. “Sibel ha donato molta vita e intelligenza alla parte; la sua intensità ci ha spinti a rendere il personaggio più complesso. La nostra Shae ama Tyrion, e Tyrion ama lei. Per noi la tragedia è guardare queste due persone cercare di uccidersi a vicenda nonostante si amino”.

Ecco cosa dicono gli showrunner delle motivazioni di Tyrion (“era estremamente arrabbiato”), le altri grandi sfide del finale e l’agitazione per la quinta stagione.

Il regista Alex Graves ha definito il finale il più grande episodio di sempre dello show. Cosa eravate più preoccupati di fare bene per il finale?
Benioff: Ad essere onesti, eravamo preoccupati di tutto. Sai quanti ansiolitici abbiamo preso ogni sera?
Molto tempo fa la fantastica scrittrice Ann Patchett era la mia insegnante alla specializzazione. Disse che una buona storia deve avere un po’ di concentrato di succo d’arancia e un po’ d’acqua: troppo concentrato e il sapore è disgustoso; troppa acqua ed è acquoso. Fu una lezione importante che abbiamo cercato di seguire in questa serie. Alcuni delle nostre scene preferite dello show sono quelle tranquille in cui due personaggi parlano. Ma “The Children” è concentrato. Dall’attacco a sorpresa di Stannis alla battaglia con i Wights, alla lotta tra Brienne e il Mastino fino alla fuga di Tyrion e la conseguente violenza — su questa abbiamo solo detto, “Fanc**lo l’acqua”.
Spero che sia piaciuta ad Ann Patchett, ma scommetto un milione di dollari che non guarda lo show.
Weiss: Nelle stagioni passate, i nostri episodi finali hanno spesso fatto pulizia — erano eccitanti a modo loro, ma principalmente si occupavano di affrontare le conseguenze degli eventi chiave dell’episodio precedente. Questo non è uno di quelli. Il finale della quarta stagione è più un’esplosione che una pulizia. Nella vita reale, far esplodere le cose è di solito molto più facile che pulirle, ma in TV è molto più difficile.

 

Visto che Peter è così amato nei panni di Tyrion — forse anche più di quanto lo sia il personaggio nei libri — deve essere stato difficile preparare gli omicidi. Che tipo di preparazione della storia, attraverso la stagione (o prima), avete dovuto fare per far sì che quel momento funzionasse?
Benioff: L’omicidio di Shae, in particolare, è emotivamente molto diverso da quello del libro. Nel libro Shae è sin dall’inizio una prostituta interessata al denaro. Non ha mai amato Tyrion e tradirlo è stato facile per lei. Ma sapevamo la nostra Shae sarebbe stata diversa da quella del libro nel momento in cui abbiamo visto l’audizione di Sibel Kekilli. Sibel ha donato molta vita e intelligenza alla parte; la sua intensità ci ha spinti a rendere il personaggio più complesso. La nostra Shae ama Tyrion, e Tyrion ama lei. Per noi la tragedia è guardare queste due persone cercare di uccidersi a vicenda nonostante si amino. Se solo Tyrion avesse accettato l’offerta di Shae alla fine della seconda stagione, in questo momento avrebbero potuto condurre una vita magnifica.
Sto perdendo il filo, Dan. Aiutami…
Weiss: Difficile essere d’aiuto dopo tutti gli ansiolitici… Ma penso che la preparazione per le azioni di Tyrion alla fine della stagione hanno avuto luogo sin dall’inizio della storia. In un mondo crudele come il suo, la sua famiglia era l’unico posto nel quale poteva sperare di trovare sicurezza e supporto – e da quando è nato, gran parte della sua famiglia lo ha trattato in maniera orribile. Con l’eccezione dello schiaffo a Joffrey, ha imparato a mandare giù la rabbia e il risentimento che veniva da questo ripudio, e a trasformarli nello humor beffardo che lo rende ciò che è. Ma alla luce del grande tradimento di questa stagione — sua sorella che cerca di ucciderlo e il padre che la sostiene — Tyrion ha deciso che era arrabbiato da matti e che non avrebbe più sopportato questa situazione.

tyrion_finale_2

Siete andati oltre i libri questa stagione, e la cosa ha ricevuto accoglienze positive dai fan. Potete dirci se sarà così anche con la quinta stagione?
Weiss: Cerchiamo di non parlare di cosa accadrà nelle stagioni future, specialmente mentre la stagione attuale è ancora in onda. E quando non abbiamo ancora finito di scrivere le stagioni future. Probabilmente dovrei fare proprio quello, in realtà. I libri sono la ragione per cui stiamo facendo tutto ciò, sono la nostra mappa, e ci forniscono gran parte delle nostre destinazioni. Ma ci sono tanti modi per arrivare ad ogni destinazione, e alcuni sono più appropriati per il nostro show di altri, e sto totalmente perdendo il filo di questa metafora, vero? Sì. Non ho idea di dove stavo andando a parare. Destinazione sconosciuta.
Benioff: Fa piacere sentire che quelle scene sono state accolte bene dai fan, ma siamo rimasti lontani dalle bacheche e cose simili fin dalla prima stagione. Abbiamo già accennato gli ansiolitici? Dobbiamo fare uno show che ha successo per conto proprio, e a volte ciò significa cambiare rotta rispetto ai libri. Alcune persone si arrabbieranno. Ad alcune persone piacerà. Ovviamente speriamo che siano di più le persone a cui piacerà, ma se mai scriveremo una scena (o eviteremo di scriverla) perché abbiamo paura di fare arrabbiare qualcuno, saremo spacciati. Per quanto riguarda la quinta stagione, stiamo ancora cercando di capire come permetterci tutto quello che vogliamo fare. Ci sono alcune sequenze che sono assolutamente terrificanti dal punto di vista della produzione.

E’ l’ora di un’altra pillola…

 

Fonte

Meta
Chiara, classe 1990. Incapace di vivere senza telefilm, musica, libri e film, ha iniziato a sviluppare una passione per il teatro. Predilige la lingua originale, ma sogna da sempre di entrare nel mondo del doppiaggio - magari per riportare gli adattamenti sulla retta via. All'inizio di ogni stagione telefilmica si impone di non iniziare nuove serie e sistematicamente si ritrova ad allungare la già infinita lista. Non ha un genere preferito, l'importante è che coinvolga ed intrattenga. Si affeziona troppo ai personaggi di fantasia e parla di loro come se fossero persone reali. Adora tutto ciò che è british - potrebbe passare ore ed ore ad ascoltare uomini britannici dalla voce suadente mentre leggono l'elenco telefonico - si diverte a imparare i vari accenti e cerca con scarso successo di imitarli; nel suo cuore c'è un posto riservato anche per USA e Canada. Quando Photoshop chiama, non può far altro che rispondere e darsi ai lavori di grafica e, nei momenti di ispirazione, crea anche video. Ogni tanto scrive fanfiction, ma più che altro le piace leggerle. E sì, le ship e le OTP fanno parte della sua vita, ma le usa con moderazione. Le piace viaggiare e visitare posti nuovi, ma nella vita di tutti i giorni è una pantofolaia. Nonostante il suo costante desiderio di fuggire da una realtà a cui non sente di appartenere, ama profondamente la sua famiglia. Ringrazia sempre il giorno in cui fece amicizia con un gruppo di pazze sparse per l'Italia, che sono diventate la sua famiglia virtuale. Ha incontrato David Tennant due volte in due giorni ed è ancora viva. E' rimasta in silenzio ad ammirare la sua celebrity crush tenere un'intervista a pochi metri da lei. Quando si sente giù di morale, ascoltare i rumori del suo modellino di Tardis la fa sentire meglio. P.S.: E' più pazza di quello che sembra. Uomo avvisato...

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,320FollowersFollow

Ultimi Articoli