Game of Thrones | George R.R. Martin parla della scena dello stupro di Sansa

L’episodio di domenica di Game of Thrones ha dato modo al pubblico di arrabbiarsi per molte cose – il processo di Loras ad esempio – ma una scena in particolare ha scaturito le ire dei fan della serie di HBO, specialmente quelli che hanno letto i libri di George R.R. Martin: il brutale strupro di Sansa Stark da parte del nuovo marito Ramsay Bolton.

L’orribile evento, di cui Theon Greyjoy è stato costretto ad assistere, non è stato proprio fedele al racconto di Martin. Infatti, lo stupro di Sansa non esiste nei libri perché Ramsay sposa Jeyne Poole, un personaggio minore che non vediamo nella serie dalla prima stagione.

E mentre la risposta dei fan è oltraggiosa – una veloce ricercha su Twitter rivela che una grossa fetta di pubblico sta considerando di abbandonare lo show – Martin ha scelto di difendere la controversa alterazione della sua storia.

Sul suo LiveJournal ha scritto:

Ci sono state differenze tra il romanzo e lo show televisivo sin dal primissimo episodio. E per tutto questo tempo, ho parlato dell’effetto farfalla. Piccoli cambiamenti portano a grandi cambiamenti. HBO è a più di quaranta ore nell’impossibile impresa di adattare i miei romanzi lunghi e complessi, con i loro strati di trame e sottotrame, le loro svolte e contraddizioni e inaffidabili narratori, cambiamenti dei punti di vista e ambiguità, e un enorme cast di personaggi. Prosa e televisione hanno forze diverse, debolezze diverse e requisiti diversi. David, Dan e HBO stanno cercando di fare il miglior show possibile.”

Martin potrebbe non aver menzionato specificamente lo stupro di Sansa, ma parlando di tutti i cambiamenti fatti, è sicuro dire che si sia riferito anche a questa scena.

Considerando anche le dichiarazioni di Martin, cosa ne pensate di questa scena? Hanno superato il limite o è stata una cosa necessaria – anche se orribile – per mostrare ancora di più la natura di Ramsay? Commentate!

 

Fonte

lau_tonks90
Laura è nata in un paesello spastico nella provincia di Bergamo. Giocatrice incallita di Monopoli, Risiko e Cluedo. La sua vita è composta da Università, divano, amici e telefilm. Ama leggere, da Shakespeare a Topolino e l'unica cosa che le tira su il morale è Friends. "Fa della tua vita il tuo telefilm preferito": è questa la sua filosofia. Nel lontano 2000 ha visto per la prima volta Buffy e tutto è cambiato. Non esisteva più Rossana o Piccoli problemi di cuore, ma solo Buffy. Poi sono arrivati Beverly Hills 90210, Dawson's Creek, Roswell e tutti gli altri. Ancora non sa come fa a vivere con una ventina di telefilm a settimana da seguire, ma è la sua vita e va bene così. La sua più grande aspirazione è stare a peso morto sul divano, mangiando schifezze e guardando telefilm, ma se proprio deve alzarsi e fare qualcosa, vorrebbe diventare critica televisiva. Il suo più grande sogno è andare in America e non tornare più.

Related Articles

2 COMMENTS

  1. Da estimatrice de “Le cronache del ghiaccio e del fuoco”, sono più che mai felice di aver abbandonato la visione di questo serial a metà della seconda stagione.
    Cordialità.

  2. Mi sono fatto un idea di dove vogliono andare a parare e quel che succede nel tf ha una sua logica, secondo me serie tv e romanzi avranno anche finali diversi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,381FollowersFollow

Ultimi Articoli