Fear The Walking Dead | L’invasione di Zombie ‘rimandata’ alla Stagione 2

fear-the-walking-dead1Gli zombie in ‘Fear The Walking Dead’ si faranno attendere, a quanto pare.

Venerdì scorso, alla conferenza estiva dei Television Critics Association a Beverly Hills, lo showrunner Dave Erickson ha detto che non vedremo tanti zombie nei sei episodi che compongono la prima stagione dello spinoff (che debutterà il 23 agosto). “Abbiamo costruito lo show in modo un po’ più lento dell’originale” ha dichiarato il produttore. “Li chiamiamo ‘infettati’ e non ‘walkers’. Certo qualche walker lo vedremo, ma ci arriveremo piano piano.

“La parte che ci interessava sviluppare è la dimensione psicologica, quella che richiama all’ansia, alla paranoia e alla tensione che accompagna una situazione simile rispetto al confronto fisico con gli zombie.” Ma una apocalisse in piena regola sta decisamente arrivando — molto probabilmente la vedremo durante i 15 episodi della stagione 2, già ordinata da AMC. “Alla fine della prima stagione si capisce eccome che il mondo è cambiato,” spiega Erickson. “È la fine del mondo così come lo conosciamo.”

Erickson, nel frattempo, ribadisce che il mondo dello spinoff non si incrocierà con quello della serie originale. “Non ci sono piani di crossover con ‘The Walking Dead‘ per ora” insiste. “Raccontiamo delle storie parallele che condividono lo stesso universo mitologico… ma non c’è alcuna intenzione di infilare Easter eggs o rimandi a personaggi della serie madre.”

Fonte

Lilyhttp://violet17x.tumblr.com/
Nasce in una remota città di una remota isola, ama i cuccioli e la Coca-Cola, in cerca del suo Schmidt. Affamata di storie, fin da bambina predilige le letture horror, i Piccoli Brividi su tutti, finchè un bel giorno scopre che oltre ai libri, ai cartoni e a Baywatch c’è di più… inizia l’era delle serie tv del cuore: Buffy e Streghe per poi passare ai veri mostri con Dexter, il suo preferito of all time. Non prima però di aver passato l’adolescenza, nella sua testa, tra Stars Hollow, Neptune e Roswell. Tutt’oggi il Seattle Grace rimane l’unico ospedale in cui si farebbe ricoverare volontariamente e le piace pensare che non l’avrebbero rimandata in chimica se avesse avuto Mr. White come professore… Divoratrice di commedie, meglio se demenziali, perché bisognerà pur farsi due risate per non morire di drama… Progetti futuri: girare gli USA facendo tappa in ogni location telefilmica della sua lista.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,376FollowersFollow

Ultimi Articoli