Enlisted | Oltre il divertimento e la vita militare

enlisted-640x360Un ragazzo entra nell’esercito, va all’estero per combattere in Afghanistan e torna a casa illeso da suoi due fratelli minori. Sembrerebbe un lieto fine, vero? Be’ non lo è del tutto.

Nella nuova comedy a tema militare Enlisted – la première è andata in onda venerdì alle 9:30/8:30c su Fox – Geoff Stults interpreta il sergente Pete Hill, un super soldato molto ambizioso che viene mandata a casa a Fort McGee, Florida, e riassegnato a un distaccamento di retroguardia, dopo che il suo temperamento ha preso il sopravvento su di lui in guerra.

“La cosa lo metto in difficoltà – ha detto Stults a TVGuide.com -. Lui sta cercando di comportarsi al meglio, ma non è semplice essere tornato a casa e non essere con i suoi commilitoni a combattere. Per lui non esiste altro modo per ripagare il suo paese che andare in guerra. Dovrà cercare di trovare modi diversi”.

Invece che ai suoi commilitoni all’estero, Pete dovrà appoggiarsi ai suoi veri fratelli: il cinico e sarcastico Derrick (Chris Lowell) e l’entusiasta ma un po’ ingenuo Randy (Parker Young), entrambi arruolati nell’esercito, nel distaccamento di retrovia di Pete. “Penso che per Pete la difficoltà è proprio avere a che fare con queste dinamiche tra fratelli, che gli altri due sembrano gestire molto meglio – ha commentato Stults -. Mi sarebbe piaciuto che gli sceneggiatori avessero scritto di cose che Pete conosce… Lui sa benissimo come ubriacarsi con i commilitoni, buttarsi in una zuffa e poi tornare a casa insieme e dimenticare tutto”.

L’ideatore della serie Kevin Biegel ha preso ispirazione dal suo rapporto con i fratelli minori per scrivere quello tra i ragazzi Hill. “Mi è sembrata una buona idea prendere questa parte serie ma al contempo giovanile della mia vita e inserirla nel contesto lavorativo più strutturato che esista”, ha detto Biegel.

Il mestiere più serio del mondo, abbastanza stranamente, non è stato portato spesso sul piccolo schermo, almeno di recente. Sebbene gli Stati Uniti siano stati impegnati in due guerre da quando si è conclusa la fortunata serie militare M*A*S*H* (1983), i progetti televisivi incentrati sull’arruolamento sono stati pochi e poco fortunati – eccetto la miniserie HBO Band of Brothers e lo show della FX Over There. “Quello militare è un mondo che vale la pena esplorare, viste le connessioni che molte famiglie hanno con l’esercito. Ma al contempo non si è visto spesso in tv, in modo particolare in una comedy. Era un po’ strano vivere, come paese, una certa situazione e non vedere mai quel mondo sul piccolo schermo”.

In ogni caso, diversamente da altri progetti simili più o meno conosciuti, Enlisted è ambientato a 7.700 miglia dalla zona di guerra. “A mio avviso è questo che rendere questa serie unica – commenta Lowell – Non è solo uno show che parla del luogo di lavoro, della guerra in prima linea. Mostra quello che succede in patria”.

E aggiunge Stults: “Abbiamo preso le cose che succedono sul posto di lavoro e abbiamo tirato fuori una comedy da questo. E’ un particolare il fatto che per noi il posto di lavoro sia l’esercito. E’ come se la nostra Dunder Mifflin fossero le forze armate statunitensi”.

Anche se Enlisted è senza dubbio una comedy, Biegel e il cast ci tengono a precisare che non è una satira che prender in giro l’esercito o cose di questo tipo. “Non è una storia dove si ride di qualcosa, ma più una storia dove si ride con le persone – ha detto Lowell – Fatemi dire una cosa: spero che sia chiaro a tutti che io, Geoff Stults e Parker Young siamo lontanissimi dai veri soldati. Questo è uno show”.

Nonostante queste precisazioni, Biegel confida anche che Enlisted possa essere un ritratto onesto di coloro che servono il paese. “Una cosa che mi ha sempre colpito è che ogni volta che vediamo uno show o un film che a che fare con i militari, ci sono sempre come protagonisti o super soldati senza personalità oppure persone spezzate, che non sanno come reintegrarsi nella vita civile. Le persone che conosco che fanno questo lavoro, invece, si posizionano sempre nella gamma tra questi due estremi. Loro sono esseri umani, sono divertenti e parlano del loro lavoro come qualcosa che talvolta è folle, talvolta noioso, talvolta fantastico”.

Per questo, in Enlisted si cercherà anche di parlare dei problemi più seri legati all’esercito, ad esempio Pete in questa stagione soffrirà di un disturbo post-traumatico. “Siamo convinti che non avremmo fatto una serie degna di questo nome senza soffermarci sui lati più problematici di questa professione – ha detto Biegel -. Non abbiamo voluto essere opprimenti né fare ogni settimana la morale, ma mostrare come queste donne e questi uomini facciano qualcosa che ha molto a che fare con la vita di tutti noi. Non sarebbe stato uno show ben fatto se avessimo mostrato solo divertimento e addestramento militare”.

La première di Enlisted è andata in onda venerdì (10 gennaio) alle 9:30/8:30c su Fox.

Fonte

Sunny_Bluehttp://paroleacolori.com
Lettrice a tempo pieno, scrittrice a tempo perso. Innamorata dei viaggi e del cibo etnico. Il suo sogno nel cassetto è aprire una libreria e passare la vita in mezzo ai libri. Intanto studia per diventare giornalista. Appassionata di telefilm fin da piccola, ha iniziato seguendo Buffy nelle sue ronde notturne e il dottor Carter nei suoi turni ospedalieri. Con il tempo ha ampliato lo spettro dei suoi interessi. Adora le serie storiche e in costume - dai Tudor a Da Vinci's demons, ma il vero amore è Spartacus -, CSI, Numbers e affini, ma anche The walking dead, Dexter, Once upon a time. E non ci dimentichiamo i teen drama, da Beverly Hills 90210 in giù. Insomma, basta davvero poco perché una serie entri nella lista delle seguite.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,330FollowersFollow

Ultimi Articoli