Downton Abbey | Anticipazioni sulla stagione 5

DowntonAbbeySeason4-Cast“Le cose stanno cambiando” a Downton Abbey, stando al primo promo della quinta stagione, ed è un’opinione che il produttore esecutivo Gareth Neame ripete a TVLine.

“Nella nuova stagione abbiamo il drama molto serio e incentrato su questioni importanti, la comedy esilarante e il romanticismo” promette Neame. “Tutti i personaggi fanno le cose che il pubblico ama vederli fare, ma abbiamo anche qualche bel colpo di scena e qualche bella svolta”.

Qui di seguito Neame anticipa quello che possiamo aspettarci dalla stagione 5 (che debutterà su PBS il 4 gennaio), tra cui gli effetti dello stupro subito da Anna, i dilemmi romantici di Mary e una storyline che definisce “Downton al suo meglio”.

TVLINE | Uno dei maggiori colpi di scena della scorsa stagione, che molti hanno ritenuto un grosso momento di distacco da quello a cui eravamo abituati, è stato lo stupro subito da Anna. 
Be’, mi chiedo se sia stato davvero un grosso momento di distacco da quello che facciamo normalmente. Tre episodi prima di quel fatto, Matthew Crawley teneva tra le braccia il suo bambino appena nato e un minuto dopo giaceva morto sul ciglio della strada. O, ad esempio, penso a quando Mary ha perso la verginità con Mr. Pamuk e questi ha tirato le cuoia. O a quando Cora era incinta del nuovo erede, ma perde il bambino uscendo dalla vasca e scivolando. Il pubblico si rilassa nell’aspetto leggero dello show e si dimentica che abbiamo sempre avuto momenti del genere.

TVLINE | Be’, di sicuro è stato difficile vederla subire una cosa del genere. Lei e Bates continueranno ad affrontarne le conseguenza nella stagione 5?
Credo che sarebbe un po’ troppo facile per noi dire che non sarà così. In questo show ci sono certe storie che vengono usate per qualche episodio e poi lasciate perdere. Questo, tuttavia, non sembra essere un fatto che accade ad un personaggio e può essere facilmente dimenticato.

maggie smithTVLINE | Puoi dirci qualcosa della storyline della Contessa Madre in questa stagione? Abbiamo sentito che è più rilevante del solito.
In questa stagione ha una storyline splendida…Questa storyline è Downton al suo meglio: è fantastica.

TVLINE | Vede il coinvolgimento di nuovi personaggi o è contenuta nei limiti della casa?
Non posso rispondere in modo specifico, ma in ogni episodio avremo degli ospiti: persone che vanno e vengono. Lo show è sempre un melting pot di personaggi regolari e guest star.

TVLINE | Alcuni di questi ospiti saranno i pretendenti di Lady Mary. Che cosa puoi dirci di quello che farà nella quinta stagione?
Quando Dan Stevens ha deciso di lasciare lo show — e abbiamo davvero provato a farlo restare — abbiamo pensato: “Be’, okay, andiamo avanti”. Quella porta era chiusa. E all’improvviso abbiamo pensato: “In realtà è la cosa migliore che potesse capitarci”. Sono davvero molto, molto felice che sia successo. Ci ha dato una nuova direzione da intraprendere con lo show. Tutti vogliono che Mary sia felice e si risposi, ma nessuno vorrebbe che succedesse troppo in fretta perché vogliono rispetta il ricordo di Matthew. Perché le cose funzionino correttamente è una questione di tempismo e mi piace davvero molto in modo in cui ci siamo destreggiati con due, forse addirittura tre pretendenti nella scorsa stagione. Mary non è ancora del tutto sicura, ma penso che sarà molto interessante per il pubblico della quinta stagione vedere quale decisione prenderà.

TVLINE | Devo dire di essere Team Tony.
Di sicuro sembra avere un vantaggio, ma ci sono altri che preferiscono Charles, quindi staremo a vedere… Credo che sarebbe stato terribile se, dopo tre episodi dalla morte di Matthew, si fosse rimessa in sella, per modo di dire. Non sarebbe finita bene per noi.

TVLINE | Dal punto di vista storico, in che modo gli eventi del mondo esterno influiranno su Downton quest’anno?
Iniziamo con l’elezione del primo governo socialista nel 1924, il che è la fine per i Crawley, come potete immaginare. Quel primo governo socialista durò solo per un anno, ma si diceva che quella era la direzione in cui si sarebbe andati e che l’autocrazia non sarebbe durata…Siamo alla fine di un’era, ma spero che non significhi che alla fine dell’ultima stagione verrà tutto raso al suolo. Parte del finale della serie prevederà che si dica, in particolare al pubblico britannico, che quelle case esistono ancora. Sono attorno a voi e quelle persone le avranno abitate magari cent’anni fa, ma vi somigliano molto.

TVLINE | Stai pensando ad un finale? E, a prescindere da come la si raggiungerà, hai in mente una conclusione ideale?
Qualunque sarà la storyline, penso che il pubblico voglia una conclusione. Vorrei che ci fosse un messaggio per cui, quando arrivi alla fine di tutto, dici: “Oh, capisco. Quindi Anna Bates è mia nonna”. Non so come lo faremo, ma ho sempre amato il finale di Schindler’s List, quando staccano sulle scene a colori e tutti lasciano le pietre al monumento. Ho amato il modo in cui ciò ha connesso la Seconda Guerra Mondiale, che nessuno di noi ha sperimentato, e le persona ancora in vita ai giorni nostri. Mi piacerebbe far passare quel messaggio in qualche modo.

mrs-hughes-and-carson-in-seaTVLINE | In ultimo, quando si metteranno insieme Carson e Mrs. Hughes? E c’è sempre stato un progetto per loro?
Non so che cosa risponderebbe Julian Fellowes, ma penso che abbia più che altro a che fare con la chimica che abbiamo visto tra Jim Carter e Phyllis Logan. Li ho visti presto come una specie di coppia sposata. Downton parla di amore romantico e amicizia e, in questo senso, rientrano tra le relazioni di Downton, anche se non sono sposati. Ovviamente quella scena alla fine della scorsa stagione è stata una graziosa anticipazione, quindi staremo a vedere che cosa succederà ai due.

Fans di Downton, chi è il vostro preferito tra i pretendenti di Mary? E che cos’altro sperate di vedere nella stagione 5?

Fonte

Cecilia
Con il corpo è in Italia, con il cuore è in Giappone, con la testa è negli USA. Ritiene di avere ottime potenzialità come sceneggiatrice di “finali alternativi” e come moglie di attori talentuosi e affascinanti (magari con l’accento british e le fossette). In una serie cerca persone e non semplici personaggi, mondi più che location, non un sottofondo ma vere e proprie emozioni musicate, vita, non una storyline. Nel suo universo ideale la birra è rossa e il sushi è in quantità abbondante, le Harley Davidson sono meno costose, la frangia non è mai né troppo lunga né troppo corta e il suo favorito arriva incolume al finale di serie. Forse ha troppi smalti, mentre per i tatuaggi, i cani, i gadget di Spongebob e i libri troverà sempre il posto. Tiene pronti la balestra, i viveri e l’hard-disk zeppo di serie: l’Apocalisse Zombie non la coglierà impreparata!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,433FollowersFollow

Ultimi Articoli