Dexter | Recensione 8×05 – This Little Piggy

aaa

La quinta puntata dell’ottava stagione di Dexter non è stata una puntata proprio strabiliante, anzi un po’ sottotono e a tratti noiosa. Dopo il tentato omicidio-suicidio che ha chiuso la scorsa puntata, i fratelli Morgan si ritrovano nel salotto della Vogel per affrontare la situazione: Dex ovviamente non ha preso bene il tentativo della sorella di porre fine alla sua vita. Abituato sempre a guardarsi le spalle dagli estranei, di certo non si aspettava di doversi difendere da un componente della sua famiglia. Detto questo, Dex appare anche arrabbiato, ferito e un po’ deluso dalla condotta di Deb, mentre quest’ultima appare seriamente pentita da ciò che ha fatto. Per fortuna questa è l’unica parte della puntata in cui Deb appare triste e lagnosa, perché io sinceramente non ne posso più di questo suo atteggiamento. Il fatto che Dex abbia acconsentito a partecipare a questa terapia di gruppo mi ha un po’ lasciato perplesso: nella scorsa puntata, lui e la Vogel hanno avuto uno screzio non indifferente, e Dex ha affermato in quella occasione, di non voler discutere più con lei dei suoi problemi personali. E’ anche vero però che la Vogel è l’unica persona che è a conoscenza della loro situazione, l’unica in grado, grazie alle sue competenze, di fare da mediatrice fra i due fratelli.

La condotta di Deb ha indotto un capovolgimento delle parti: all’inizio di questa stagione Deb ignorava tutte le chiamate di Dex, ora invece è quest’ultimo a non voler entrare in contatto con la ragazza. Tutto quello che Dex vorrebbe è essere lasciato in pace, aver il tempo di star solo e metabolizzare il tutto: arriva a considerare la famiglia un peso e sembra quasi rimpiangere i momenti in cui aveva tutta la casa per sé. Ora che vorrebbe restare solo, tutti sembrano aver bisogno di lui.

vlcsnap-2013-07-29-20h58m56s16vlcsnap-2013-07-29-20h59m02s77

Visto come stavano andando le cose prima di questa puntata, chi si sarebbe aspettato che a pronunciare queste parole fosse proprio la nostra Deb? Sicuramente è questa la cosa positiva di questo episodio: Deb finalmente torna ad apprezzare Dexter, l’ultimo membro della sua famiglia, quel fratello a cui vuole tanto bene. I due tornano ad essere complici e l’evento insolito che li unisce è il rapimento della Vogel. Quando Deb avverte Dex del rapimento, i due si ritrovano ad avere una conversazione molto interessante:

vlcsnap-2013-07-29-21h29m40s14vlcsnap-2013-07-29-21h29m58s207
vlcsnap-2013-07-29-21h30m15s122vlcsnap-2013-07-29-21h30m34s52
vlcsnap-2013-07-29-21h30m44s156vlcsnap-2013-07-29-21h31m01s31
In questo caso, ci stava divinamente che si dessero un abbraccio: è stata una prova del fatto che i due tengano ancora l’uno all’altro e un abbraccio avrebbe significato andare oltre, una sorta di reciproco perdono. Ahimè, non c’è stato, però sembrano più vicini di quanto non lo siano stati nella settima stagione e in questo inizio di ottava.
“WHICH LITTLE PIGGY WON’T BE MAKING IT TO MARKET?”

L’unico a non farcela in questa puntata è proprio Albert Yates, che viene impalato da Dexter come se fosse un vampiro. Yates, il presunto “Brain Surgeon” rapisce Evelyn con l’intento di ucciderla. Con quella conta, Yates inizia il suo rituale di uccisione. La reazione della Vogel mi ha molto colpito in questo frangente: all’inizio ha paura ditumblr_mqp9ivjopm1qd9168o1_250 Yates, poi si dimostra furba riuscendo a creare una sorta di collegamento affettivo con Albert, che le fa guadagnare un po’ di tempo. La donna sfrutta il tallone d’Achille del suo ex paziente: la terribile infanzia vissuta dal ragazzo, gli parla della rabbia repressa che egli prova per la madre, che era solita essere violenta nei suoi confronti. Quando però si rende conto che questo approccio non basta a fermarlo, la donna molto coraggiosamente comincia a parlargli in maniera aggressiva, come faceva la madre di Yates, e lo schiaffeggia, tanto forte da farlo sanguinare riuscendo a rimandare l’inizio del rito. Dex e Deb la raggiungono prima che possa succedere qualcosa di brutto. Finalmente la Vogel è salva e pensa di poter dormire sogni tranquilli: il suo tormentatore è morto. Una cosa però da notare è che nella scorsa puntata scopriamo che Yates uccide solo donne, e le vittime del “Brain Surgeon” erano anche di sesso maschile, che Yates inizia il suo processo di uccisione in maniera lenta spezzando un dito del piede per volta, mentre nessuna delle vittime del “Brain Surgeon” aveva le dita spezzate. Tutto fa pensare che il killer sia ancora in circolazione: ma perchè in queste due puntate non ha fatto niente? Perchè non ha ucciso nessuno?

Il personaggio di Debra sembra aver metabolizzato la natura del fratello, assiste a un nuovo omicidio di Dex, dopo Travis Marchall ed Andrew Briggs, ma in questo caso non dà di matto, anzi la prende in maniera molto tranquilla e pacata. Addirittura sembra quasi aver raggiunto un nuovo livello di consapevolezza, sembra quasi che quell’essere complici, partecipi nel raggiungimento di un obiettivo comune, le sia piaciuto:
the family that kills together
I fratelli Morgan hanno ottenuto un nuovo equilibrio: certo non è ancora tutto risolto, non sarà mai tutto come prima, però è già un inizio…
La cosa che mi ha fatto accapponare realmente la pelle è stato il finale dell’episodio: Dexter decide di rendere Evelyn e Deb partecipi di una parte essenziale del codice, cioè il processo che porta a sbarazzarsi del corpo della vittima. Fino a qui niente di strano, ma la conversazione che i tre hanno sulla nave è davvero sconvolgente e così riassunta:
vlcsnap-2013-07-29-22h53m20s52vlcsnap-2013-07-29-22h53m33s176
vlcsnap-2013-07-29-22h53m42s20vlcsnap-2013-07-29-22h53m51s96
vlcsnap-2013-07-29-22h54m00s192vlcsnap-2013-07-29-22h54m18s125
Si che la Vogel li ha fatti riavvicinare, contrariamente a quanto Dexter pensava nella scorsa puntata, e anche a quanto io pensassi, ma come fa Dexter a considerare la Vogel parte della sua famiglia? Sarà forse un momento di temporanea cecità mentale, avrà la mente offuscata dalla gioia di aver ritrovato il rapporto con la sorella. Io non riesco a capacitarmi di questa cosa: qualsiasi cosa la Vogel voglia combinare, è riuscita a ottenere la fiducia di Dexter, che forse non la guarderà più con sospetto. Se Dexter ora si fida di lei, certamente abbasserà la guardia: e a quel punto che succederà?

GLI ALTRI PERSONAGGI:
Quinn e Miller sono ancora in corsa per il posto di sergente. Tutto il dipartimento è sul caso di Norma Rivera, una giovane cameriera trovata uccisa nello scorso episodio. La donna era in qualche modo legata a un importante e ricco uomo d’affari di Miami, Ed Hamilton. Norma ed Ed avevano una relazione extraconiugale, visto che l’uomo è sposato, diventando così un possibile sospettato. In realtà il colpevole è il figlio di Ed, Zach e infatti un testimone lo ha visto nelle zone in cui Norma viveva. Matthews interviene per richiamare Quinn e gli intima di essere cauto con le accuse, perché il capitano non vuole avere quel tipo di nemici, ovvero quelli che gli possono dare delle noie. In questo caso viene messo in evidenza come a Matthews non importi tanto risolvere il caso, anche perché è morta una semplice cameriera, chi vuoi che ci badi, ma è interessato a non avere incidenti di natura politica: ed era un po’ la stessa cosa che faceva benissimo Laguerta. Matthews fa inoltre capire a Quinn di stare buono buono visto che è ancora in ballo la nomina di sergente.
vlcsnap-2013-07-29-23h36m38s175vlcsnap-2013-07-29-23h36m45s250
vlcsnap-2013-07-29-23h36m49s39vlcsnap-2013-07-29-23h36m56s85
Però penso che Quinn non si piegherà a questa minaccia: nella scorsa stagione ,per proteggere Nadia, si mise contro la fratellanza Koshka; ora ha in ballo una nomina importante si, però penso che il senso della giustizia gli farà fare la scelta giusta.
Vincent Masuka è felice di avere una figlia: Nikki è carina e intelligente, e nessuno crede che possa essere realmente figlia sua. Un dubbio però Masuka ce l’ha: infatti per togliersi il pensiero, esegue un test del DNA che conferma la storia raccontata dalla ragazza. Ma Quinn lo mette in guardia: infatti consiglia a Masuka di non farsi troppi film perché dietro questo improvviso arrivo può esserci un secondo fine. Allora Masuka chiede aiuto a Deb: si reca alla Elway e la ingaggia per ricercare informazioni sulla ragazza. Nelle scorse stagioni Masuka è sempre stato quello che portava allegria con le sue battutacce e la sua sboccataggine. Una storyline di questa importanza non potevano dargliela nelle stagioni precedenti? Certo meglio tardi che mai, però ora sembra un po’ un forzata come cosa.
vlcsnap-2013-07-30-00h01m28s215vlcsnap-2013-07-30-00h01m38s55
La scorsa puntata faceva la sua apparizione Bethany Joy Lenz, famosa per il ruolo di Hayley James Scott nel drama “One Tree Hill” (quanto mi manca questo show). La donna è la nuova vicina di Dexter e i due vengono presentati da Jamie. La baby-sitter vuole a tutti i costi che Dexter e Cassie si incontrino, li vuole insomma sistemare. Jamie fa notare a Dexter che non ha una relazione con una donna dai tempi di Hanna McKay (DOVE SEI FINITA HANNA???) e che è arrivato il tempo di buttarsi nella mischia. Insomma, la donna pianifica una cena di cui Dexter si era totalmente dimenticato… A metà serata Dex chiama Cassie in disparte confessandole di avere un impegno di lavoro importante. Un’altra donna magari l’avrebbe presa a male, invece lei, molto dolcemente, accetta la cosa e inventa a Jamie una scusa per permettere a Dex di andare alla caccia di Yates e ritrovare la Vogel. Questo nuovo personaggio è molto dolce (d’altronde l’attrice è fantastica) e accondiscendente e potrebbe seriamente essere una possibile compagna di Dexter, però nel momento in cui può esserci un futuro per la coppia, sicuro Hanna farà il suo ritorno… Chissà che non stia continuamente spiando Dexter…
vlcsnap-2013-07-29-23h41m08s65vlcsnap-2013-07-29-23h41m14s124
Infine volevo consigliare a tutti di passare a visitare la pagina DEXTER ITALIA, per rimanere sempre aggiornati sul mondo del nostro serial killer preferito. E qualora non foste ancora fan, mi raccomando mettete un bel MI PIACE!
etty90
23enne calabrese, laureato in infermieristica da poco in cerca di un'occupazione. E' un grande appassionato di libri, medicina, tennis....ma soprattutto di TELEFILM. La sua passione inizia fin da piccolo grazie alle epiche serie di Beverly Hills 90210 e ER. Negli anni ha espanso sempre più i suoi orizzonti televisi, dedicandosi anche alla visione delle serie subbate in contemporanea con gli States, stanco di dover aspettare sempre la ritardata messa in onda italiana. Con l'avvento di MyskyHD, il decoder che registra, la sua dipendenza da telefilm è anche peggiorata (cosa che non pensava fosse possibile!). Ama i medical drama, i family e i teen drama, con un interesse anche verso comedy, thriller, horror e fantasy drama. Sogna di visitare gli States e anche la Gran Bretagna, e magari chissà, un giorno andarci a vivere...

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,503FollowersFollow

Ultimi Articoli