Con Man | Intervista con il creatore Alan Tudyk

con-man-web-series-alan-tudyk

Ancora prima che qualcuno vedesse un singolo episodio di Con Man, era già l’unica web serie in programma per fare la sua presentazione nella Hall H del Comic-Con di San Diego. Se avete compreso quello che significa e quanto sia importante questo fatto, Con Man fa per voi.
Da quando la campagna su Indiegogo è esplosa, chiudendo con l’incasso record per una web serie di 3.2 milioni di dollari, Con Man è stato ricoperto di aspettative. Abbiamo parlato con il direttore e autore di Con Man, Alan Tudyk, del turbinoso processo di mettere Con Man su Vimeo On Demand e mostrare la squinternata commedia post Firefly a tutto il fandom.

Ecco il trailer:

Scritto e diretto da Alan Tudyk, Con Man parla dell’attore Wray Nerely (interpretato da Tudyk) nei suoi tour tra le convention di geek culture in cui tenta di far dimenticare il suo ruolo come pilota di una nave spaziale in cui è intrappolato per via dei fan. Sì, è un riferimento a Firefly, o almeno a uno show molto simile intitolato Spectrum. Nathan Fillion ha fatto la sua apparizione in diversi episodi di Con Man come il capitano della nave spaziale la cui carriera è proseguita con ruoli migliori.

Anche se Con Man riguarda le convention sci-fi, è molto di più di semplice humor senza pretese e fan service. Al contrario, la prima stagione di Con Man mette insieme un’esperienza di commedia eccentrica, molte interazioni nerd in un’atmosfera surreale da “Frena il tuo entusiasmo” e allucinogena.

Cattura

Questo è molto evidente nei numerosi cameo di Con Man. Tudyk ha voluto fare di più che inserirli per far dire: “Oh, guarda chi c’è”, ma ha messo spesso facce familiari in situazioni fuori dall’ordinario.

C’è Casper Van Dien (Starship Troopers), unico barman nel mondo di Con Man (entrate in qualsiasi bar e lui sarà lì) e, come lo descrive Tudyk: “E’ un oracolo di qualche tipo”.
C’è anche Felicia Day con il suo magico guardaroba, o Tricia Helfer (Battlestar Galactica) con la sua bambola vivente.

Per Tudyk, si tratta di avere attori che recitino dei personaggi effettivi che vadano oltre il cameo. E’ una strategia che Tudyk spera che dia una ricompensa nella seconda stagione, che “creerà storie più interessanti con il gruppo in crescita degli attori”.

Alan Tudyk ha parlato con noi di Con Man, il suo cast, e il rapporto con il fandom.

E’ il tuo primo progetto come autore e regista. Perché questa scelta? Perché Con Man?
Le convention Sci-fi sono un ricco scenario per la commedia. Ormai le frequento da più di dieci anni e ho raccolto molte esperienze divertenti.
Sapevo che qualcuno avrebbe scritto qualcosa su questo mondo, e ho voluto essere io a farlo.

I personaggi che interpreti sullo schermo sono di solito molto affabili… è stato divertente fare lo stronzo per una volta? E’ stato catartico per te creare il tuo personaggio?
E’ stato per lo più divertente interpretarlo e vederlo affrontare le conseguenze. L’egocentrismo, la vanità e l’insicurezza, e anche la lascivia e l’avidità sono state divertenti da mettere in scena. Quindi, sì.

Mindy Sterling è una delle mie preferite in Con Man. Avevi lavorato con lei prima? Come l’hai convinta?
Cattura2
Mindy è straordinaria. Le ho mandato i copioni e lei ha risposto di sì il giorno dopo. Bobbie è un ruolo così estremo e divertente. Ero sicuro che fosse adatto per lei. Mindy ha dato a Bobby molta classe anche nei momenti più rozzi e ineleganti.

Con Man punta il dito dentro a un grande problema dei fandom: l’attrito tra il profitto e i cuori umani. Hai notato un cambiamento nel fandom da quando tutte queste tematiche scifi/nerd sono diventate sempre più diffuse nel decennio passato?
Il fandom è aumentato quando Hollywood ha messo in moto la macchina per catturare un pubblico più vasto, o almeno per crearne uno. Sempre più persone lo apprezzano. I fan sono aumentati e questo ha fatto nascere nuovi show che hanno aumentato il numero dei fan che si muovono attraverso il passa parola… questo è un vantaggio. Ho potuto incontrare molte più persone adesso che le convention sono più popolari, anche se le piccole convention sono il meglio per i futuri episodi di Con Man.

Una delle mie cose preferite in Con Man è il modo in cui hai arricchito lentamente il tuo show dentro allo show, Spectrum. Hai sviluppato Spectrum insieme a Con Man? Puoi svelarci qualche segreto per i fan di Spectrum?
Spectrum è stato delineato ancora prima di partire.

Scriverai anche un romanzo su Spectrum (o più di uno, magari?), con PJ Haarsma. Come sta andando?
I fumetti sono il nostro primo obbiettivo. Ne abbiamo già quattro. Il romanzo affronterà la stessa storia da un diverso punto temporale trattando le domande rimaste irrisolte. PJ Haarsma, il terzo produttore di Con Man, è uno scrittore sci-fi. Spectrum è una storia nuova che potenzia l’universo che ha creato nella sua serie di quattro libri, Softwire. E’ un universo già vivo. Stiamo scrivendo una storia diversa su quello che è rimasto sulla Terra.
E’ un universo popolato da diverse razze e creature che possono sembrare molto diverse rispetto agli umani, ma condividono gli stessi tratti di amore, avidità, paura, ferocia.

Tu e Disney siete molto interconnessi. Non solo sei in Zootopia ma anche in Rogue One. Stai vivendo entrambi gli estremi di questa industria. Quali sono i vantaggi e gli svantaggi?
Disney mi ha voluto nei suoi ultimi quattro film animati. Sono stato fortunato a convincerli che sono il loro portafortuna. Spero di far parte di Moana anche come l’uccellino sapientone o lo squalo codardo, o qualsiasi cosa.
E’ un business immenso, ma i lavori con un grande budget finiscono dopo qualche mese, proprio come quelli con piccoli budget. Per me è meglio dare la stessa passione a tutto quello per cui lavoro, non importa a quale estremo appartenga.

Cattura3

Sei pronto a essere sia il tizio di Firefly che quello di Star Wars? Qualche nuova esperienza che verrà inserita nella seconda stagione di Con Man?
Tutte le esperienze che faccio verranno inserite.

La seconda stagione di Con Man è in lavorazione.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.