Chicago Med | Intervista a Colin Donnell

Chicago Med - Season 1

Dietro al bel volto del dottor Connor Rhodes, in Chicago Med, si nasconde un passato devastante.

L’episodio di questa settimana “scaverà un po’ più a fondo nei motivi per cui Connor è tornato a Chicago e ci sarà una grande storyline che riguarderà lui e il padre (D.W. Moffett)”, spiega l’attore Colin Donnell. “Ha donato una discreta somma di denaro all’ospedale nel nome di mia madre, che si è suicidata”, un evento che ha suscitato scalpore, vista la posizione preminente della famiglia Rhodes in città.

L’episodio offre “diversi spiragli che riguardano il passato di Connor e che spiegano il motivo per cui è così”, continua l’attore. “Hanno gestito le informazioni in un modo indiretto e magnifico”.

Nell’intervista che segue, Donnell parla del rapporto teso fra Connor e il collega Will Halstead e della sua relazione ospedaliera non troppo seria. Inoltre: l’attore rivela che amerebbe tornare nel mondo di Arrow come Tommy Merlin – sarebbe carino – e svela se gli piacerebbe far parte del prossimo live musical di NBC.

La relazione tra Connor e suo padre può essere migliorata?
Non lo so. Non senza un lavoro molto, molto serio. Una delle vittorie più grandi di Connor è il fatto di essere stato in grado di tornare, di aver affrontato alcune importanti questioni che gli hanno permesso di far ritorno in una città dove sono accadute così tante cose tragiche e profondamente dolorose. Sarà interessante vedere come si ripresenteranno e che direzione prenderà il loro rapporto. Ma, a questo punto, nessuno ci sta lavorando seriamente”.

C’è stato un accadimento particolare che l’ha spinto a tornare a Chicago e accettare quel lavoro? È successo qualcosa?
È stata Goodwin. Gli ha offerto l’incarico. Se c’è stato un catalizzatore, è stata l’offerta che lei gli ha presentato, e il fatto che lui fosse in grado di accettarla.

Chicago Med - Season 1
Come saranno i rapporti tra Will e Connor? C’è ancora tensione?
Non andrà meglio nei prossimi episodi. Posso assicurartelo [Ride]. Hanno il loro modo personale di affrontare il lavoro, non si parlano molto. Speriamo che riescano a trovare il modo di andare d’accordo. Sono due uomini con un passato diverso, che hanno in comune una tragedia simile. Sono allo stesso punto evolutivo. Forse hanno fatto due percorsi diversi per arrivarci, ma hanno in comune molto più di quello che pensano. Potrebbero essere buoni amici.

Come progredirà la storia d’amore con la chirurga?
Al momento è ancora in atto. È una relazione tra colleghi, quindi ha una natura clandestina che rende le cose difficili. E sono chirurghi, quindi, di base, sono competitivi, il che dà sempre luogo a dinamiche interessanti.

Chicago Med - Season 1
Non sembra una cosa seria. È onesto affermare che lui non è molto coinvolto?
Direi che nessuno dei due è serio al riguardo. Si piacciono, ma non sono pronti ad andare a vivere insieme o a sposarsi, al momento.

Potremmo vederti tornare nei panni di Tommy (Arrow) in Legends of Tomorrow, visto che ci saranno viaggi temporali nel passato?
Ne sarei entusiasta. Sarei molto felice di tornare in Arrow o Legends of Tomorrow, in qualsiasi circostanza.
Ci deve essere un modo per far comparire un Tommy cattivo. Voglio che sia completamente diverso da come era in passato.

arrow-tommy-returnUn Tommy da Earth-Two in The Flash?
Sì! Sarebbe fantastico! Dobbiamo parlarne ai produttori esecutivi Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg. Come può diventare una realtà? Dovrei avere un giorno libero da Chicago Med, prima… Amo quelle persone. L’ho sempre detto: ogni volta che avete lavoro per me, se riuscirò a gestire il mio tempo, mi piacerebbe tornare, soprattutto adesso. Non mi sembra di aver mai lasciato quella famiglia.

NBC ha annunciato che sperano di rifare Hairspray come loro prossimo live musical. Ti interesserebbe partecipare? Riusciresti a farcela, in senso logistico?
Sarebbe dura, a meno che non lo girino a Chicago. È un grande impegno per loro. Penso che Bob [Greenblatt, presidente di NBC] abbia detto che, quando hanno deciso di fare Sound of Music, volevano realizzare qualcosa di nuovo, un live musical nell’era moderna. Ogni anno imparano nuove cose e penso che sia magnifico che vogliano sempre progredire. Neil Meron e Craig Zadan sono fantastici. Il fatto che vogliano sempre evolvere è meraviglioso.

Fonte

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,429FollowersFollow

Ultimi Articoli