Beauty And The Beast | Recensione 3×03 – Bob & Carol, Vin & Cat

Helloooooo Beasties!
In questo periodo la vostra Ocean è come Trenitalia: sempre in ritardo, anche quando dovrebbe essere in orario.
E sì che, a quanto dicono dalla regia, l’estate è un periodo riposante!

PuntatINA questa settimana, non nel senso del tempo materiale della puntata ma del fatto che non ci ha detto granché di nuovo, a parte l’introduzione di due guest-star d’eccezione che ho molto gradito.

Facciamo il punto della situazione.
Sono trascorse due settimane da quando Vincent ha deciso di trasferirsi da Cat, e la nostra eroina si scontra con i problemi tipici di una coppia di adulti lavoratori, sommati oltretutto ai guai che i due si vanno a cercare cacciando esperimenti genetici illegali e indagando sulla morte di un agente dell’Homeland Security avvenuta in circostanze più che misteriose.

Parliamoci chiaro: lei è poliziotta, lui dottore. Fanno entrambi turni massacranti.
Screenshot 2015-06-26 11.58.24A gente con molto meno carico di lavoro sulle spalle è capitato di addormentarsi come pere cotte sul divano per la troppa stanchezza, figurarsi a Vincent con tutto quello che ha per la testa.
Ma alla coppia americana standard NON DEVE CAPITARE. MAI.
Quando convivi con qualcuno, devi tornare a casa ed essere pronto ad una maratona di sesso non stop anche se hai scaricato camion di ghiaia per tutta la giornata. Altrimenti sei un imbecille. E la tua ragazza si lamenta di te con la collega.
Tutta sta esagerazione americana io non l’ho mai capita.
Non è che solo perchè uno è stanco, le cose devono per forza andare male, tanto da costringersi a parlare di vecchiaia e deambulatori! Mamma mia quanta coda di paglia! Uno non può neanche farsi un pisolino in santa pace!
Aggiungeteci per di più che grava, sulla dolce coppia, il fardello della “profezia” che la capo infermiera del pronto soccorso ha fatto a Vincent nella 3×01: “Nessuno resta sposato a lungo, qui”.
Grazie. Grazie davvero. Ci mancava solo l’effetto “Damon Salvatore” per vivere tutti felici e contenti.
Sì, parlo di QUELL’EFFETTO. Il periodo in cui TUTTI, da Klaus Mikaelson al postino di Mistic Falls, ripetevano a Damon che “Tanto Elena non lo avrebbe mai amato senza Sirebond”.
ABBIAMO CAPITO CHE SARA’ DIFFICILE PER VINCENT E CAT CONVIVERE. E PURE SPOSARSI. LO CAPIVAMO ANCHE SENZA CHE CE LO ANTICIPASTE ALLA PRIMA PUNTATA DI STAGIONE.
E no. In questo caso non vale il “ve lo diciamo, casomai noi si abbia a che fare con degli imbecilli”.

Oltre al danno, la beffa: Ci si mette di mezzo anche quella rompico….. della sorellina/Futura cognata. [Il mio fastidio quando Eather entra in scena cresce ad ogni episodio.]
Primo: dovresti averlo imparato che oramai in quella casa SONO IN DUE. Che cacchio ti urli come un’indemoniata quando Vincent si sveglia? Neanche avessi visto un mostro, sant’iddio!
Secondo: che TU avessi organizzato un matrimonio in grande stile e pieno di fronzoli lo avevamo indovinato TUTTI.
Che non sia lo stile di Cat, PURE.
Che tua sorella abbia molto più buon gusto di te: ANCHE.
Offendersi perchè lei non vuole un matrimonio come il tuo è infantile.
Farglielo pesare è da stronzi.3253155792_2_11_dMeWBIyS
Get over yourself.
Terzo: se tua sorella detective non risponde al telefono non è cattiveria. Magari è sotto copertura e NON PUO’ PARLARE. Inutile mettere il muso o cercarla ovunque per romperle le scatole.
Siamo a livelli di immaturità indecenti. Più va avanti la storia e più questa povera scema regredisce.
E no: il fatto che si sia mollata con il fidanzato, che voleva sposare dopo 6 mesi assieme, non regge come scusa alla sua petulanza [Si dice “petulanza”? Adesso sì.]
Ai miei tempi, dopo 6 mesi assieme si pensava di fare la prima vacanza da soli, non a organizzare un matrimonio in stile Lady D. A meno che il tuo futuro sposo non sia il migliore amico che hai da almeno 3 anni, e improvvisamente abbiate deciso di amarvi e sposarvi, dopo 6 mesi non ci si conosce abbastanza per pensare a trascorrere tutta la vita assieme… sempre ammesso che per voi il matrimonio sia effettivamente questo, e non una cosa fatta tanto per festeggiare perché “esiste sempre il divorzio”.
[Sì, sembro una nonna, ma sta cosa proprio non mi scende.]
In pratica: la valenza che ha l’offendersi di Heather e il suo scappare via in lacrime quando Cat le dice “Voglio una cosa semplice”, è la stessa che ha quella della bambina di tre anni che si mette a piangere perchè voleva “quella Barbie lì sullo scaffale” e invece le hanno comprato quella di fianco.

342837-400-629-1-100-Beauty-and-the-beastPer fortuna ci salvano Tess e JT, ventata d’aria fresca! La loro relazione non delude, non annoia, non stanca. Il loro rapporto è sempre divertente, fresco, dinamico.
JT che prova i vari tipi di poteri paranormali, come Spiderman alle prime armi provava la ragnatela, mi ha fatta ridere per 10 minuti.
Povero JT, che diventa sempre il capro espiatorio della situazione… Quantomeno, adesso abbiamo la conferma che lui sia stato curato con quel siero, e che gli agenti Thomas e Barnett siano degli emeriti cretini.
Ok che gli hanno salvato la vita, ma nemmeno loro sanno CHI ha sintetizzato quel siero e COSA esattamente faccia al corpo umano. E lo hanno dato a JT.
Sinceramente: se JT avesse acquisito, grazie al siero, poteri di telecinesi o di pirocinesi, dubito fortemente che le sue ferite si sarebbero richiuse tanto in fretta. Dato che il siero sembra potenziare le capacità innate del cervello umano, e quindi donare a chi lo assume la capacità che meglio gli si confà, quello dei due agenti dell’Homeland è stato un grosso salto nel buio.

In tutto questo pasticcio, spiccano comunque almeno due storyline che, per quanto poco trattate, sono davvero interessanti.

La prima: Tess.
Tess che ha sempre ricoperto il ruolo di sostegno, migliore amica e “paracolpi” per Cat. Tess che negli ultimi due anni ha rinunciato a TUTTO per lei, rischiando addirittura la vita, il lavoro, la sanità mentale per addentrarsi in questo universo di esperimenti genetici e di “bestie” pronte a squartarti per colpa di multinazionali farmaceutiche senza scrupoli.
Tess che viene avvisata dal Capitano in carica di fare in modo che Catherine, con la sua testardaggine, non le rovini la possibilità di diventare Capitano a sua volta.
È ovvio e scontato che Tess tenga moltissimo a questo colloquio. Abbiamo visto come abbia sempre lottato per spiccare sia all’interno della propria famiglia, sia nella cerchia 3253155792_2_9_uIOWZ8IUdelle amicizie… in senso buono, ovviamente. Tess non è certo ambiziosa ma, come tutte le “spalle” dei supereroi [e come JT stesso] ha sempre vissuto all’ombra di Catherine e della sua epica e difficile storia d’amore con Vincent.
Questa volta, per una volta, ha la possibilità di prendere in mano il proprio destino, di fare qualcosa di buono PER SE STESSA, eppure scarta a priori la seria eventualità che Cat metta in pericolo la sua carriera. Non se ne cura. La aiuta ugualmente.
Tess è, in questo episodio, l’emblema del fatto che da situazioni pericolose e difficili come quella che si è presentata al gruppo, possa nascere anche qualcosa di buono.
FINALMENTE è Catherine a fare qualcosa per lei. A sfruttare il problema per fare del bene alla sua migliore amica.
Lo ammetto: mi sono quasi commossa quando tutto il distretto si congratula con Tess, applaude per lei, le rende il merito che le è dovuto come persona coraggiosa e dal grande cuore.

La seconda storyline interessante dell’episodio è quella di Bob e Carol, finti agenti dell’Homeland ma in realtà assassini prezzolati, evidentemente assoldati da chiunque abbia sintetizzato il siero.

Essendo questa una serie che parla di esperimenti genetici illegali, una certa sospensione dell’incredulità è d’obbligo.
Ed ecco che il loro potere, da assurdo che può sembrare, diventa interessante.
Nemmeno quando Vincent cacciava le bestie della Muirfield abbiamo mai visto UNA COPPIA con poteri complementari che collabora contro di loro. Una coppia che, peraltro, pare averli presi anche in simpatia.
Non mi illudo sulla durata della loro comparsa: Alan Van Sprang [FIGHISSIMO King Henry in Reign e futuro Valentine Morgenstern nella nuova serie ABC Family “Shadowhunters”, tratta dagli omonimi romanzi di Cassandra Clare] è oramai nel cast di un’altra serie, con un ruolo peraltro importante. Natasha Henstridge è un’attrice titolata dal salario piuttosto alto. Sicuramente la loro sarà solo una comparsa casuale, e verrà risolta nel giro di poco tempo.
Ma, ugualmente, mi è piaciuta.
Mi è piaciuto il loro modo di fare alla Mr. And Mrs. Smith, mi è piaciuta la loro “professionalità nonostante tutto”, e mi è piaciuto il loro modo di rapportarsi a Vincent eScreenshot 2015-06-26 11.59.36 Catherine, il confronto tra le due coppie unite “nella buona e nella cattiva sorte”.
Ovviamente, anche qui abbiamo l’ennesimo scatto di coerenza di Cat che, dopo aver mantenuto segreti su segreti per due stagioni intere, improvvisamente sente il bisogno irrefrenabile di spiattellare tutto a una coppia di tizi appena conosciuti.
MA.
Ma in realtà ci sta come cosa. Bob e Carol interpretano bene la loro parte. Alla perfezione oserei dire.
Viene naturale fidarsi di loro, così gentili e alla mano, così pronti a condividere le proprie esperienze, così prodighi di consigli che vengono però dati con discrezione e quasi per caso.
E sono consigli VALIDISSIMI, ed evidentemente veri.

Prima regola per dire una bugia convincente [Come ci insegna Claire di Outlander] : attenersi sempre, per quanto possibile, alla verità, modificando solo qualche dettaglio.

E in questo Claire e Bob sono davvero molto bravi.
Dispiace quasi, nel momento della verità, avere la conferma che non sono agenti dell’Homeland.
Dispiace perchè i veri highlight della puntata sono le scene che li vedono protagonisti assieme a Vincent e Catherine, con i mariti in attesa dietro al monitor di un pc mentre le mogli prendono a calci un bel po’ di culi [Trashissima e bellissima la scena di Cat che usa le scarpe per picchiare le due guardie, L’HO ADORATA] o mentre combattono gli uni contro gli altri nella casa galleggiante, mentre si confrontano, mentre Claire sottolinea che i loro punti deboli sono lì, in bella mostra, per qualsiasi cattivo furbo abbastanza da approfittarne.

tumblr_nqfr6aFIQl1r2ybelo2_400 tumblr_nqfr6aFIQl1r2ybelo3_400

Riflessione: Bob è decisamente stupito quando Vincent si trasforma. Questo significa che o loro due in particolare non sapevano nulla dell’esistenza delle bestie della Muirfield, o non lo sa nemmeno chiunque li abbia creati.
Ciò significa che, probabilmente, i due esperimenti non sono collegati tra loro.
Ma questa è comunque e solo una teoria.

Il finale di puntata ci riserva una sorpresa.
Claire ferma Bob prima che spari a Catherine, dicendogli che ci potrebbe essere bisogno di lei per catturare Vincent.
Che non possono tornare “LI’” a mani vuote.
Ma dov’è questo “lì”? E soprattutto cos’è? Una nuova associazione? Chiunque abbia creato questi esperimenti ha effettivamente una sede a cui fare riferimento?
E perché Claire sembra tanto spaventata?
Forse gli esperimenti vengono ricattati in una qualche maniera?

Con questo quesito vi lascio al promo della settimana prossima, sperando di arrivare un po’ prima con la recensione!

Buon Week-End, Beasties! Affilate gli artigli!

https://www.youtube.com/watch?v=xfbCh42qbuA

Ocean
Annalisa Mantovani nasce a Ferrara, in un freddissimo e nevossissimo Febbraio del 1980. Forse è per questo che odia l’estate, il sole e il caldo e preferisce climi rigidi e temperature polari, grazie alle quali può godersi le fusa dei suoi gatti, una bella coperta calda, il divano e i suoi amatissimi libri. Sin da piccola legge tutto il leggibile, dal romanzo d’avventura al fantasy, dalla storia d’amore alle etichette dello shampoo, ma le sue letture preferite rimarranno sempre i romanzi di Emilio Salgari sul pirata Sandokan, Il Silmarillion di quello che definisce il suo “papà” letterario J.R.R.Tolkien, la saga di Harry Potter e qualsiasi cosa sia stata scritta sui vampiri, anche la spazzatura. Da qui, e dalle sessioni di Dungeons&Dragons a cui gioca col marito ormai da più di 15 anni, la passione per la scrittura di romanzi fantasy e urban fantasy che, se dio vuole, un giorno riuscirà anche a pubblicare. Telefilm Addicted da quando guardava Hazard e l’A-Team con il nonno dopo i compiti, predilige serie dove la componente sovrannaturale giochi un ruolo importante, anche se non disdegna Downton Abby, Criminal Minds e Broadchurch. Whovian per la vita, le sue serie del cuore saranno sempre Doctor Who, Buffy e, da poco aggiuntasi, Once Upon a Time, che ha il potere di farla tornare bambina.

Related Articles

2 COMMENTS

  1. My Love!!!!! Allora, recensione magnifica!! mi collego subito a uno degli aspetti che ho apprezzato di più: Bob & Carol! Come ti avevo scritto nella precedente recensione, avrei voluto più spessore nei personaggi guest stars e dato che in BATB mi basta chiedere, ecco Bob & Carol! Personaggi interessanti non tanto per il loro capovolgimento di fronte, lo sapeva anche Heather che erano monelli, quanto per quell’alone di mistero che li circonda!! Anche i loro poteri erano *termine tecnico* onestamente fighissimi!!! Il confronto tra le due coppie mi è piaciuto tanto e quando Kristin/Cat entra in modalità badass IO L’ADORO!!! Il problema del bell’addormentato mi ha fatto sorridere perchè profumava di normalità!! Come sai, sono completamente d’accordo Su Tess, nelle mie recensioni aveva sempre un posto speciale perchè molto probabilmente è il mio personaggio preferito e sono innamorata della sua amicizia con Cat!! Inutile dire quindi che sono stata felicissima di vedere che Cat non si è tirata indietro quando ha avuto modo di ripagare almeno in parte l’immensa lealtà di Tess! Su heather non posso che riconfermare quello che ho già detto precedentemente: mi fa troppo ridere!! Quando ha urlato come una banshee in casa di Cat io ridevo senza neanche sapere il perchè! Ho sempre creduto che il ruolo di Heather nella storia fosse quello di alleggerire l’atmosfera e soprattutto la vita di Cat che non è proprio questo gran divertimento!! Alla prossima Hon!

  2. Queste prime tre puntate le ho trovate piuttosto lente e visto che aspettavamo questa terza stagione da 120 anni mi infastidisce abbastanza. Dovevano tornare col botto ed invece mi sembra tutto al rallentatore.
    La dinamica della doppia coppia mi è piaciuta perché Bob e Carol potevano effettivamente mettersi nei panni di Cat e Vincent: una coppia che vive e “lavora” insieme. In realtà nella serie esiste un’altra coppia ma io non ce li vedo proprio assieme: Tess e Jt sono fantastici come personaggi ma tra di loro non mi sembra che ci sia molta chimica. Amici si ma niente di più.
    La storia di Tess come capitano mi sembra un po’ campata in aria, visto che nella scorsa stagione venivano sospese un giorno si e l’altro pure, ma sono contenta che stiano dando più importanza al suo personaggio, e non solo come migliore amica della protagonista.
    Stesso discorso per Jt, per fortuna non è più solo lo scienziato amico del super uomo/ super figone 🙂
    p.s Condivido il tuo amore spassionato per Heather, era insopportabile a Ravenswood e abbiamo scoperto che lo può essere anche a Nyc.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,332FollowersFollow

Ultimi Articoli