Back in the Game | TVLine dà la prima impressione

MAGGIE LAWSONQuasi 30 nuovi show debutteranno questo autunno sui canali tv, compresa una nuova sitcom di Micheal J. Fox, un racconto futuristico dal team di Fringe, Agents of S.H.I.E.L.D avventure targate Marvel. Per aiutarvi a districarvi tra tutto questo, TVLine propone una Prima Impressione sui pilot non recensiti.

Il prossimo sulla nostra lista è…

LO SHOW | Back in the Game, su ABC (mercoledì alle 8:30/7:30c; premiére 25 settembre)

I CONCORRENTI |  The X Factor su Fox, Survivor: Blood Vs. Water su CBS, Revolution su NBC e Arrow su The CW.

IL CAST | Maggie Lawson (Psych), James Caan (Las Vegas), Griffin Gluck (Private Practice), Ben Koldyke (How I Met Your Mother), Lenora Crichlow (BBC’s Being Human) e altri.

LA TRAMA |  Maggie Lawson è Terry Gannon, una madre single che torna, insieme al figlio Danny, a vivere con il padre. Terry Senior, detto “The Cannon”, dopo essere stato un giocatore di baseball professionista oggi è solo un ubriacone. Quandlo gli “Smarmy” – il gruppo di padri asmatici che spadroneggiano sulla Little League locale – snobbano Danny e gli altri ragazzini meno inseriti con la scusa di essere a corto di risorse, Terry Sr. decide di allenare gli Angels (o Angles, come recitano le tenute pasticciate).

LA PRIMA IMPRESSIONE | Stavo per smette con le Prime Impressioni sulle novità di questo autunno, quando mi sono accorto della calunnie sul cast di Back in the Game messe in atto da colleghi occasionali e commentatori, e la cosa mi ha mandato fuori di testa. Cioè, in queste settimane debuttano tutta una serie di show orrendi, quindi chi dovesse prendersela proprio con questa serie se la vedrà con me.
La Lawson è affascinante come personaggio principale, convincente nei panni di una madre single stressata e nel suo elemento come giocatrice. Caan è Caan – un uomo burbero e schietto con delle tendenze violente, il che è perfetto per questo ruolo – mentre Gluck brilla di più in questi frangenti meno pesanti che in tutti i drammi di Private Practice. E forse dipende dal fatto che anche io sono stato un po’ una schiappa in Little League, ma la sequenza del Bad News Bears mi ha fatto sorridere.

Ci sono anche alcune note stonate. Sia la nuova migliore amiche di Terry Lulu (impersonata da Crichlow) sia il figlio effeminato di lei (come ama definirsi) sembrano provenire da un mondo più simile a Suburgatory, popolato di caricature.  Inoltre, mi auguro con tutto il cuore, che il piano a lungo termine non sia quello di mettere Terry insieme a quell’idiota di prima categoria di Koldyke – che, non per niente, si chiama Dick. (Attenzione: Il trailer sotto è una cosa da pazzi, anticipa alcuni punti divertenti della trama, usa delle espressioni non così divertenti per caratterizzare i comagni di classe di Danny e non dice proprio niente sul cuore della serie).

LE NOTE A MARGINE DI TVLINE | La ABC ha fatto alcune scelte di programmazione discutibili, ma questo è un bel lancio, trasmesso tra The Middle e Modern Family, due serie con cui questa condivide qualcosa. (Spostate Trophy Wife alle 9.30 ed otterrete uno dei blocchi da due ore di comedy meglio sistemati di sempre). Come unica commedia che si batte contro un paio di drammi dark (adesso che la NBC ha bandito le risate dal mercoledì pomeriggio) e due reality, Back in the game potrebbe essere un doppio colpo vincente (che io purtroppo non farò mai).

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.