Arrow | Stagione 2: Stephen Amell parla del percorso di Oliver e perchè sia ancora presto frequentare Felicity

Stephen AmellLa stagione 2 di Arrow stra mostrando un nuovo Oliver Queen (un uomo che vuole essere un eroe e non un vigilante), ma cosa significa realmente? La star dello show, Stephen Amell, in questa intervista ci anticipa qualcosa sul nuovo Oliver e della sua possibile relazione con Felicity.

Alcune delle risposte potrebbero sorprendervi.

Fate attenzione! Ci sono anche alcuni piccoli spoiler su Arrow. Proseguite con cautela nella lettura.

Come descriveresti Oliver Queen in questa Stagione 2?

Stephen Amell: Prima di tutto, è molto più aperto ai consigli. In secondo luogo, è danneggiato ed è ferito (che non è del tutto diverso dall’anno scorso), ma sta cercando di lavorare sulla sua situazione piuttosto che mascherarla con rabbia, vendetta e tutte le cose che ha fatto lo scorso anno. Sta male ma sta permettendo a se stesso di sentire quel dolore. Questo è il primo passo per stare meglio.

C’è anche più gioia e un senso di realizzazione quando è in grado di fare qualcosa di buono nei panni del vigilante (o come il CEO della Queen Consolidated oppure come un figlio, un fratello e un amico). Ci saranno un sacco di momenti felici, il che è importante.

Quali saranno le più grandi sfide per Oliver?

Stephen Amell: Essere il CEO (ossia l’amministratore delegato) della Queen Consolidated e cercare di salvarla è una questione molto reale. Sta cercando di farlo senza alcuna vera conoscenza del business e con un altro lavoro che occupa gran parte del suo tempo. Ecco, questa è una grande sfida per lui.

Ha fatto una dichiarazione nella premiere della seconda stagione, ha detto che non ucciderà nessuno. È una buona cosa da dire ma è davvero molto difficile da fare realmente. Se stai interagendo con qualcuno che sta cercando di ucciderti (e stai usando colpi non letali) anche se vinci, quella persona ti sarà sempre intorno. Una delle cose positive dell’usare la forza bruta è che non devi preoccuparti degli altri come se fossero costantemente una minaccia. Non possiamo solo seppellire un personaggio (letteralmente). Dobbiamo portare avanti le loro storie fino in fondo. Sono in prigione? Li lascio andare? Cosa sta succedendo? Si sta creando un universo che è davvero pieno di brutti ceffi.

Oliver riuscirà a gestire la situazione se dovrà assolutamente uccidere qualcuno?

Stephen Amell: Dipende tutto dalla situazione. Posso dire che affronteremo qualcosa di esattamente simile a questo verso la fine dei primi nove episodi.

In quanto a Roy, quando farà squadra con l’Arciere?

Stephen Amell: Questo è un argomento estramemente importante per noi nei primi 9 episodi (Credo che se vogliate un parere tecnico su di questo, beh è un membro della squadra).

Lui è qui. Oliver vede in lui un grande potenziale ma il grosso problema dal suo punto di vista (ed il qualcosa verso cui andremo in modo molto aggressivo verso la fine dei primi nove episodi) è che più Roy si avvicina al Vigilante, più è il pericolo che potrebbe causare a Thea. Perché se abbiamo imparato qualcosa è che la vicinanza al Vigilante non è una cosa del tutto positiva, ti pone in situazioni di vita o di morte… Finchè Thea e Roy si frequenteranno, queste situazioni potrebbero sempre diventare minacciose.

Ad un certo punto vedremo Oliver e Felicity stare insieme?

Stephen Amell: Ci siamo avvicinati maggiormente quest’anno perchè stanno trascorrendo così tanto tempo insieme, ed anche perchè Felicity è realmente entrata nella squadra e ha iniziato a dare le sue opinioni. Forse, ancora più importante, è che Oliver è diventato molto più aperto ad ascoltare le opinioni degli altri. Così, man mano che il loro rapporto si evolve, Oliver inizia a vederla in modo diverso, forse più che in modo romantico.

Ma c’è una buona ragione per cui Oliver non ha ancora intrapreso una relazione sera (con chiunque) da quando è tornato dall’isola e ci dedicheremo a questo verso la seconda metà della stagione, successiva ai primi nove episodi (soprattutto per quanto riguarda Felicity).

Nei flashback sull’isola incontreremo alcuni nuovi cattivi. Cosa impareremo su di loro?

Stephen Amell: Li incontreremo presto. Faremo la conoscenza del loro leader nell’episodio 6. Daremo uno sguardo a “l’uomo dietro le quinte”, per così dire. Sono ovviamente in cerca di qualcosa. È interessante perchè introduce qualcuno che in realtà abbiamo chiamato per nome nell’episodio 12 della prima stagione.

È il gentiluomo a cui ho salvato la vita.

Arrow va in onda il Mercoledì alle 8 p.m. sulla CW.

Fonte

Azali
Non sta mai ferma, le piace lanciarsi, il più delle volte senza paracadute, in progetti nuovi ed è decisamente drogata di serie tv. Chi la conosce non sa ancora decidersi se sia strana o completamente pazza. Chi la conosce veramente sa che non è lei ad essere pazza.. È tutto il resto del mondo che ha qualche rotella fuori posto! Azali, all'epoca Francesca, inizia ad avventurarsi nel mondo delle serie tv grazie a Buffy e ad oggi ha perso il conto di quante serie tv sia riuscita a vedere. Appassionata di qualsiasi genere, non può fare a meno di vedere i pilot di tutte le nuove serie e poi finisce per seguirne almeno 10 nuove ogni anno, in aggiunta alle troppe che già ci sono sul suo calendario. Alcune delle sue serie tv preferite sono: Leverage, Doctor Who, Arrow, Grimm, NCIS Los Angeles, Person of Interest, Castle, White Collar, Haven, Vampire Diaries (..e la lista potrebbe ancora continuare..). Ossessionata da ogni tipo di spoiler potrebbe passare giornate a leggere anticipazioni per poi fantasticare sugli eventi futuri. Il suo sogno impossibile: vivere almeno un giorno nelle sue serie tv preferite.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,434FollowersFollow

Ultimi Articoli