Arrow | Recensione 1×23 – Sacrifice

Arrow1

Titolo non poteva essere più azzeccato per uno dei finali di stagione migliore delle serie iniziate quest’anno. Nell’episodio infatti, chi più e chi meno, si sono trovati difronte alla scelta, pensare solamente a se stessi o sacrificarsi per il bene degli altri. Nonostante alcune forzature nella sceneggiatura (vedi la facilità con la quale Oliver è riuscito a liberarsi da Malcolm) questo episodio pone le basi per una seconda stagione da non perdere.

Moira pressata da Oliver, decide di comunicare ai cittadini di Starling City, tramite una conferenza stampa, il piano di Malcolm e il suo coinvolgimento, sacrificando se stessa (dubito che riuscirà facilmente ad uscire di prigione nella prossima stagione) pur di salvare dei cittadini innocenti. Così facendo, però, è riuscita sicuramente a riscattarsi agli occhi dei figli e, chissà, anche di Walter.

Lance, venuto a conoscenza del piano per la distruzione del Glades dal vigilante, mette in gioco la sua carriera nella polizia pur di riuscire a mettere in allarme la gente del Glades. Almeno nel finale Lance apre finalmente gli occhi, il suo lavoro principale è quello di proteggere i cittadini di Starling City, e il vigilante, sebbene i suoi metodi vadano contro tutto quello in cui crede, sta facendo proprio questo. Ora non sappiamo ancora se la sua sospensione rimarrà (in fondo aveva ragione riguardo l’attacco) però sarebbe interessante, e comico, se i due interagissero di più nella prossima stagione (diciamo più un rapporto alla Batman-Gordon).

Arrow2 Arrow3
Arrow4

Roy Harper, una volta venuto a conoscenza dell’imminente distruzione del Glades, decide di non scappare insieme agli altri (e a Thea) ma di aiutare tutti quelli rimasti indietro, dimostrando così la sua nobiltà d’animo. Diciamo che se vogliono trovare un altro aiuto aiuto per Oliver, lui sarebbe perfetto (con un po’ di allenamento magari).

E ora veniamo allo scontro più importante e più atteso dell’episodio. Mi sono sempre chiesto come mai il “vecchietto” Malcolm fosse sempre riuscito a battere Oliver, e ci hanno fornito una risposta interessante. La voglia di Malcolm di vendicare la morte della moglie era di gran lunga più forte del desiderio di Oliver di fermare il cattivo di turno. Forza che invece ha acquisito quando il suo obiettivo è passato dal fermare il cattivo a salvare degli innocenti.
Il piano di Malcolm ha portato alla completa eliminazione della famiglia Merlyn, con Tommy che è morto per salvare la sua amata Laurel. Devo ammettere di essere rimasto molto sorpreso della sua morte, un personaggio come Tommy, alla luce di tutto quello che aveva scoperto, avrebbe potuto portare molto alla prossima stagione, considerando anche i suoi sentimenti per Laurel. Una Laurel che mi piace sempre meno, una donna che non sa decidere che cosa vuole. Una Laurel che fugge dell’edifico che crolla gridando il suo amore per Tommy quando poche ore prima lo aveva confermato per Oliver. E con la morte di Tommy, purtroppo, non c’è più niente e nessuno che si potrà frapporre tra Laurel e Oliver (lasciando la povera Felicity a bocca asciutta).

Arrow5

Nel flashback Oliver, Shado e Slade riescono a fermare la distruzione dell’aereo cinese, ed uccidere Fyers (se non mi è sfuggito niente, questo dovrebbe essere la prima persona che Oliver uccide con l’arco). Ora che questo capitolo dell’isola si è concluso, e il cattivo da sconfiggere è morto, sono proprio curioso di vedere con che cosa riempiranno il restante tempo che Oliver ha trascorso sull’isola.

Invece di un Happy ending ci hanno lasciato con una città mezza distrutta, migliaia di morti e la famiglia Queen che in qualche misura verrà ritenuta responsabile dell’accaduto (dato che Moira è una delle poche del progetto originale ancora in vita).

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,433FollowersFollow

Ultimi Articoli