Arrow | Manu Bennett parla di Slade Wilson e la vendetta contro Oliver

The Promise

C’è la varietà di “ospiti non graditi”… e poi c’è Slade Wilson che diventa intimo con tua madre.
Arrow ha lasciato gli spettatori – e la mascella di Oliver – sospesi alla fine dell’episodio della settimana scorsa, rivelando che Colui Che E’ Anche Conosciuto come Deathstroke si è infiltrato nella villa dei Queen, facendosi passare per un finanziatore assolutamente affascinante della campagna a sindaco di Moira.

Ieri sera, l’action-drama della CW ha ripreso da dove ci aveva asciati, con Slade che prova enorme piacere nello schernire con destrezza il suo alleato di un tempo sull’isola nel corso di un’apparente chiacchierata di poco conto, fin quando Oliver non ce la fa più e cerca di uccidere il suo amico-nemico rispuntato in maniera così scioccante.
Ma Slade risponde, “Non ancora, ragazzo”. No, lui ha piani ben più grandi e strazianti in serbo per Mr. Queen.
“Una cosa è più che certa”, ha detto Manu Bennett a TVLine durante la visita al set della serie a Vancouver. “A partire dal fatto che Slade crede che Oliver sia responsabile della morte di Shado, a cui si aggiungono gli effetti del Mirakuru, Slade Wilson è una macchina assassina – ed è venuto a Starling City per ottenere la sua vendetta.”

Per quanto sia gradevole la situazione di stallo del presente in “The Promise” – sul serio, Slade non perde occasione per lanciare delle velate minacce, mentre la sua stretta di mano con Roy, anche lui affetto dal Mirakuru, diventa un momento televisivo da non perdere – la maggior parte dell’episodio si svolge nei flashback, con Oliver, Sara e Slade che cercano di prendere la nave mercantile e assicurarsi così il passaggio a casa. A parte schiacciare il piccolo esercito di Ivo, l’unica altra questione è: riuscirà Oliver a uccidere Dr. Ivo prima che vengano fuori i dettagli sulla morte di Shado?

The Promise

Inutile dirlo, in un modo o nell’altro, Slade verrà a sapere la verità. E come il Dr. Banner di un altro universo dei fumetti, quando si arrabbia non è una bella persona. “Slade ha un obiettivo molto puro: trovare la persona responsabile per la morte di Shado”, fa notare Bennett. E quando scopre che è Oliver, perde la testa. E a causa del Mirakuru, diventa ancora più violento”.
Ad alimentare il fuoco di Slade è il profondo senso di tradimento che lui sente, soprattutto dopo che poco prima aveva parlato con Oliver definendosi “fratelli”. Come spiega Bennett, “Ha aiutato questo ragazzo a sopravvivere in un mondo dove non avrebbe mai potuto farcela se non fosse stato per la guida di Slade. E’ uno scenario simile a ‘Cosa avrebbe fatto Yoda se avesse pensato che Luke Skywalker lo stesse tradendo?’ oppure il ruolo di mentore come Ra’s al Ghul di Liam Neeson in Batman Begins. I sentimenti di Slade sono così intensi a causa della fratellanza che hanno condiviso.”
Nel presente di Starling City, Slade riesce a mantenere il controllo mentre è in compagnia di Oliver – e anche imbrogliando la morte – sapendo che farlo è fondamentale per portare a termine il suo fine ultimo.
“Se guardate il film Inception, per esempio, alla gente piace avere il controllo della loro realtà – e così è Slade in Starling City”, dice Bennett. “Ha imparato a controllo la rabbia del Mirakuru, perché deve controllare il suo passato se vuole facilitare il proprio futuro.”

 

Fonte

Meta
Chiara, classe 1990. Incapace di vivere senza telefilm, musica, libri e film, ha iniziato a sviluppare una passione per il teatro. Predilige la lingua originale, ma sogna da sempre di entrare nel mondo del doppiaggio - magari per riportare gli adattamenti sulla retta via. All'inizio di ogni stagione telefilmica si impone di non iniziare nuove serie e sistematicamente si ritrova ad allungare la già infinita lista. Non ha un genere preferito, l'importante è che coinvolga ed intrattenga. Si affeziona troppo ai personaggi di fantasia e parla di loro come se fossero persone reali. Adora tutto ciò che è british - potrebbe passare ore ed ore ad ascoltare uomini britannici dalla voce suadente mentre leggono l'elenco telefonico - si diverte a imparare i vari accenti e cerca con scarso successo di imitarli; nel suo cuore c'è un posto riservato anche per USA e Canada. Quando Photoshop chiama, non può far altro che rispondere e darsi ai lavori di grafica e, nei momenti di ispirazione, crea anche video. Ogni tanto scrive fanfiction, ma più che altro le piace leggerle. E sì, le ship e le OTP fanno parte della sua vita, ma le usa con moderazione. Le piace viaggiare e visitare posti nuovi, ma nella vita di tutti i giorni è una pantofolaia. Nonostante il suo costante desiderio di fuggire da una realtà a cui non sente di appartenere, ama profondamente la sua famiglia. Ringrazia sempre il giorno in cui fece amicizia con un gruppo di pazze sparse per l'Italia, che sono diventate la sua famiglia virtuale. Ha incontrato David Tennant due volte in due giorni ed è ancora viva. E' rimasta in silenzio ad ammirare la sua celebrity crush tenere un'intervista a pochi metri da lei. Quando si sente giù di morale, ascoltare i rumori del suo modellino di Tardis la fa sentire meglio. P.S.: E' più pazza di quello che sembra. Uomo avvisato...

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,497FollowersFollow

Ultimi Articoli