Arrow | Il boss dello show sul nuovo cattivo, i flashback e Olicity

Three GhostsDopo che Greg Berlanti è apparso al tour stampa estivo della Television Critics Assoc. per promuovere il nuovo drama NBC, The Mysteries of Laura, TVLine lo ha raggiunto per risolvere i misteri della terza stagione di Arrow.

Riprendendo ciò che ha detto il protagonista della serie, Stephen Amell, a TVLine agli Upfronts di maggio, il produttore esecutivo di Arrow ha detto che il prossimo Grande Cattivo sarà diverso da quello della seconda stagione, Slade Wilson aka Deathstroke. Detto ciò, l’ avversario in arrivo “ha degli elementi personali di collegamento con Oliver, che scopriremo” – in parte via flashback, ha ammesso Berlanti. “Speriamo che i fan dell’universo DC saranno molto contenti di scoprire chi è”.

Parlando dell’espediente dei flashback, Berlanti ha detto che la stagione 3 “non avrà flashback solo dalla prospettiva di Oliver”. Come ha fatto il drama di successo in rare occasioni con Laurel e Diggle, “ci sono delle storie che verranno fuori per alcuni degli altri personaggi”.

Un punto stimolante della trama avrà luogo nel presente, e coinvolge Oliver, una certa bellezza bionda e una domanda.
Come rivelato nella descrizione della terza stagione, “con Arrow ora un eroe”, il crimine ormai basso a Starling City e “crogiolandosi nel suo successo”, “Oliver crede di poter finalmente avere un vita privata e chiede a Felicity (Emily Bett Rickards) di andare ad un appuntamento con lui”.

Berlanti ha detto a TVLine che c’è un “contesto migliore” per la domanda in questione. Ma sì, accadrà.
“Sono personaggi reali per noi, e hanno avuto quella conversazione sulla spiaggia, e hanno avuto quella conversazione nella villa per aiutare a catturare Slade”, ricorda Berlanti. “Quindi la domanda che dobbiamo porci è: Oliver ha sentimenti reali, genuini per lei? E quanto ne è consapevole? E quanto ne rende consapevole lei? Questa è una parte attiva della stagione”.

 

Fonte

Meta
Chiara, classe 1990. Incapace di vivere senza telefilm, musica, libri e film, ha iniziato a sviluppare una passione per il teatro. Predilige la lingua originale, ma sogna da sempre di entrare nel mondo del doppiaggio - magari per riportare gli adattamenti sulla retta via. All'inizio di ogni stagione telefilmica si impone di non iniziare nuove serie e sistematicamente si ritrova ad allungare la già infinita lista. Non ha un genere preferito, l'importante è che coinvolga ed intrattenga. Si affeziona troppo ai personaggi di fantasia e parla di loro come se fossero persone reali. Adora tutto ciò che è british - potrebbe passare ore ed ore ad ascoltare uomini britannici dalla voce suadente mentre leggono l'elenco telefonico - si diverte a imparare i vari accenti e cerca con scarso successo di imitarli; nel suo cuore c'è un posto riservato anche per USA e Canada. Quando Photoshop chiama, non può far altro che rispondere e darsi ai lavori di grafica e, nei momenti di ispirazione, crea anche video. Ogni tanto scrive fanfiction, ma più che altro le piace leggerle. E sì, le ship e le OTP fanno parte della sua vita, ma le usa con moderazione. Le piace viaggiare e visitare posti nuovi, ma nella vita di tutti i giorni è una pantofolaia. Nonostante il suo costante desiderio di fuggire da una realtà a cui non sente di appartenere, ama profondamente la sua famiglia. Ringrazia sempre il giorno in cui fece amicizia con un gruppo di pazze sparse per l'Italia, che sono diventate la sua famiglia virtuale. Ha incontrato David Tennant due volte in due giorni ed è ancora viva. E' rimasta in silenzio ad ammirare la sua celebrity crush tenere un'intervista a pochi metri da lei. Quando si sente giù di morale, ascoltare i rumori del suo modellino di Tardis la fa sentire meglio. P.S.: E' più pazza di quello che sembra. Uomo avvisato...

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,434FollowersFollow

Ultimi Articoli