Arrow | Guggenheim su Felicity, nuove aggiunte al Team Arrow e l’origine della Suicide Squad

ARROWRimane da raccontare ancora molto della storia nella seconda stagione di Arrow. I fan scopriranno qualcosa in più su Felicity — e la vedremo ancora flirtare con Oliver? Chi altri potrebbe scoprire il segreto di Oliver prima del season finale? E altro sulla Suicide Squad.

Il produttore esecutivo Marc Guggenheim recentemente ha fornito ai giornalisti qualche indizio.

Le gioie di Felicity e dell’Olicity
Un numero enorme di fan fa regolarmente domande sulla coppia Felicity/Oliver, conosciuta come Olicity. Questi fan non devono preoccuparsi: “Vedrete ancora tanti momenti Olicity”, dice Guggenheim. “Ma allo stesso tempo, non vogliamo esagerare… Cerchiamo sempre di lasciare che sia l’episodio a dirci ciò che vuole essere”.

Anche se il pubblico non ha più la possibilità di vedere così tanto Olicity, c’è comunque Felicity ad intrattenerci. Cosa ci dici di lei? Scopriremo qualcosa di più sulla sua storia? “Scopriremo qualcosina in più sulle origini di Felicity nei prossimi episodi”, dice Guggenheim. “Felicity è diventata questo piccola scatola del mistero nella quale lentamente andiamo a frugare per poi distribuire piccoli pezzi di informazioni sulla sua storia e la sua vita. E’ diventata una fonte inaspettata di divertimento per noi, e continueremo a farlo”.

Chi sarà il prossimo a scoprire il segreto di Arrow?
Arrivati a metà seconda stagione, le seguenti persone sono a conoscenza dell’identità segreta di Oliver: Diggle, Felicity, Sara, Roy, Slade Wilson, Malcolm Merlyn, Amanda Waller (perché lei sa tutto), Barry Allen, Tommy (RIP)…

E almeno un’altra persona si aggiungerà al Team Arrow entro il finale della stagione 2. “Per la fine della stagione, il numero di persone che sa aumenterà”, dice Guggenheim. “Quando le persone sanno, quando i membri del nostro cast sanno, ciò li inserisce nel mondo di Oliver e li inserisce di più nella storia. Quindi tendiamo a creare la storia dal fatto che la gente sappia, piuttosto che dal fatto che non sappia.”

Quali sono le origini della Suicide Squad?
Sembra che Arrow abbia costruito il percorso che ha portato all’episodio sulla Suicide Squad sin da quando lo show è iniziato. Ma a quanto pare non c’è stato un momento preciso nel quale i produttori hanno preso la decisione finale di tirare fuori i criminali pezzi da novanta.

“E’ successo in maniera così sistematica, non ricordo un momento preciso in cui si è concretizzato per noi”, spiega Guggenheim. “Abbiamo finito per avere in anticipo la storia di Bronze Tiger, nell’episodio 2. Quindi abbiamo pensato, nell’episodio 6 abbiamo Amanda Waller, oh, e poi abbiamo avuto Deadshot lo scorso anno — questo ci da già due membri della Suicide Squad, tre se contiamo Amanda. Abbiamo semplicemente iniziato a dirci queste cose sottovoce”.

Per quanto riguarda la storia specifica di quest’episodio, è nata dal desiderio di focalizzare l’attenzione su Diggle. “Volevamo fare una storia Lyla-Diggle“, dice il produttore. “Qualcosa di buono per farli litigare? Qualcuno nella stanza degli sceneggiatori ha proposto, se Lyla fosse coinvolta con la Suicide Squad, e Diggle non approvasse, sarebbe una buona fonte di conflitto tra di loro”.

 

Fonte

Meta
Chiara, classe 1990. Incapace di vivere senza telefilm, musica, libri e film, ha iniziato a sviluppare una passione per il teatro. Predilige la lingua originale, ma sogna da sempre di entrare nel mondo del doppiaggio - magari per riportare gli adattamenti sulla retta via. All'inizio di ogni stagione telefilmica si impone di non iniziare nuove serie e sistematicamente si ritrova ad allungare la già infinita lista. Non ha un genere preferito, l'importante è che coinvolga ed intrattenga. Si affeziona troppo ai personaggi di fantasia e parla di loro come se fossero persone reali. Adora tutto ciò che è british - potrebbe passare ore ed ore ad ascoltare uomini britannici dalla voce suadente mentre leggono l'elenco telefonico - si diverte a imparare i vari accenti e cerca con scarso successo di imitarli; nel suo cuore c'è un posto riservato anche per USA e Canada. Quando Photoshop chiama, non può far altro che rispondere e darsi ai lavori di grafica e, nei momenti di ispirazione, crea anche video. Ogni tanto scrive fanfiction, ma più che altro le piace leggerle. E sì, le ship e le OTP fanno parte della sua vita, ma le usa con moderazione. Le piace viaggiare e visitare posti nuovi, ma nella vita di tutti i giorni è una pantofolaia. Nonostante il suo costante desiderio di fuggire da una realtà a cui non sente di appartenere, ama profondamente la sua famiglia. Ringrazia sempre il giorno in cui fece amicizia con un gruppo di pazze sparse per l'Italia, che sono diventate la sua famiglia virtuale. Ha incontrato David Tennant due volte in due giorni ed è ancora viva. E' rimasta in silenzio ad ammirare la sua celebrity crush tenere un'intervista a pochi metri da lei. Quando si sente giù di morale, ascoltare i rumori del suo modellino di Tardis la fa sentire meglio. P.S.: E' più pazza di quello che sembra. Uomo avvisato...

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,496FollowersFollow

Ultimi Articoli