American Horror Story | Ecco come è nata l’idea del tema della stagione 7

Il titolo della prossima stagione di American Horror Story, incentrata sulle elezioni 2016, è ancora tenuto segreto, ma Tim Minear, produttore esecutivo dello show, ha svelato un indizio durante il panel al PaleyFest di questa domenica.

Negli anni passati il PaleyFest è stato rivelatore, poiché il produttore esecutivo e creatore Ryan Murphy ha sempre svelato qualcosa o ha anticipato quello che sarebbe stato il tema della stagione seguente. Tuttavia, durante il PaleyFest dell’anno scorso, Murphy aveva mantenuto segreto il futuro, anticipando che la scelta del tema era due idee diverse. Però la produzione della sesta stagione si è dimostrata complicata, poiché tutti coloro che erano coinvolti in American Horror Story hanno dovuto di mantenere segreto il contenuto di Roanoke. “C’era molta segretezza e volevamo assicurarci che le sceneggiature non uscissero dagli studios,” ha detto Minear. “Abbiamo cercato di fare il possibile per mantenere tutto segreto. E alla fine ci siamo riusciti.”

Prima ancora che qualcosa potesse diventare pubblico, i produttori hanno dovuto affrontare un’altra difficoltà – che ci ha permesso di avere l’unica anticipazione sulla Stagione 7 da parte di Minear al panel. “All’inizio di ogni stagione, per ottenere dei benefici fiscali, devi fornire una sinossi di quello che stai facendo,” ha spiegato Minear. “Questo non andava bene a Ryan, ma dovevamo consegnare una sinossi, quindi ci siamo inventati qualcosa per questi due paragrafi e la cosa divertente è che è quello che faremo quest’anno.”

A febbraio, Murphy – che non era presente al PaleyFest di quest’anno – aveva rivelato a Watch What Happens Live With Andy Cohen che la Stagione 7 della serie antologica di FX avrebbe parlato delle elezioni americane del 2016. Poco più avanti, Murphy aveva chiarito che Donald Trump e Hillary Clinton non sarebbero apparsi come personaggi. Finora i veterani della serie, Sarah Paulson ed Evan Peters, sono gli unici membri del cast già annunciati per la prossima stagione.

Durante il panel, un fan ha spiegato una teoria interessante: ogni personaggio che Sarah Paulson ha interpretato è legato in qualche modo ai media – Billie Dean Howard e Lana Winters ad esempio – chiedendo se anche nella prossima stagione sarà così. (Dopotutto, Murphy aveva scherzato sul fatto che lei avrebbe potuto interpretare Kellyanne Conway). Il produttore esecutivo Brad Falchuck ha però smontato questa idea. “Le parti di Sarah non sono mai state scritte intenzionalmente per essere legate ai media,” ha detto, facendo notare che i personaggi della Paulson tendono ad essere persone che ti piacciono solo perché è lei ad interpretarle, perché lei riesce a portare alla luce le loro migliori qualità.”

Ripensando a Roanoke, il cast ha detto che è stato difficile mantenere segreta la storia. “Non potevamo dire nulla. Il mondo non doveva sapere niente,” ha detto la Paulson, aggiungendo che era difficile anche pensare di vuotare il sacco, perché “quando noi leggevamo lo script, non capivamo un c***o di quello che stava succedendo.”

Nonostante Roanoke sia riuscito a sorprendere il pubblico, questa è stata un’idea che i produttori hanno considerato sin dall’inizio. “Prima ancora dello show, siamo sempre stati affascinati da queste grande leggenda americana e da quello che è successo a quelle persone,” ha detto Falchuck. “Era sempre in quell’angolino della nostra mente…è stato bello avere qualcosa che fosse un briciolo di verità e soprattutto è tato bello poter riempire questi vuoti.”

La chiave per rendere questa storia davvero terrificante, ha continuato Falchuck, era di mettere l’orrore su un livello più personale. “Per ogni stagione abbiamo cercato di fare qualcosa di diverso rispetto a quelle precedenti,” ha detto. “Questo era un cambio davvero drammatico. Volevamo che fosse il più spaventoso possibile. Volevamo davvero fare il c**o a tutto il cast in una nuova maniera.”

American Horror Story, che è stato già rinnovato fino alle Stagione 9, dovrebbe ritornare in onda in autunno su FX.

 

Fonte

FeFraise
Fraise, o meglio Federica, ragazza milanese di 25 anni, ha sempre amato sin da piccola tutto ciò che riguarda libri, telefilm, film, musica e viaggi. Grazie ai suoi genitori che l'hanno fatta viaggiare dall'età di 6 anni, ha sviluppato un amore incondizionato per Inghilterra e Scozia, tanto che da 7 mesi si è trasferita ad Edimburgo (che ama alla follia), insieme a quel santo del suo ragazzo. Si santo, perchè non fa altro che cercare di coinvolgerlo in tutto quello che fa e vorrebbe fare (per non parlare delle serie tv che vuole che lui veda insieme a lei!)! Il suo amore per i telefilm è nato vedendo ER e Beverly Hills, per passare poi a Friends, Dawson's Creek, Buffy, Angel e chi più ne ha, più ne metta!! Attualmente è fissata (si FISSATA) con Game of Throns,The Walking Dead, Vikings, Supernatural, Sherlock, Arrow, Revenge e tante altre! Non riesce a smettere di guardare telefilm, sono una vera ossessione! E non riesce neanche a smettere di cercare qualsiasi news telefilmica qua e là per cercare di sognare cosa potrebbe succedere! E ad ogni nuova stagione telefilmica, riesce anche a fare una lunga lista di nuovi pilot da non perdere! Passerebbe giornate intere a leggere ed ascoltare musica. Altra sua grandissima passione sono i Beatles (soprattutto Sir Paul McCartney) e i Mumford and Sons. Amante degli animali, è una convintissima vegetariana da ben 6 anni e no, se ve lo state chiedendo, non tornerebbe mai indietro e non le manca nulla! Ha viaggiato tantissimo, e continuerà a farlo, ma sente che nonostante la nostalgia della sua famiglia e dei suoi amici, abbia finalmente trovato la sua casa qui, a Edimburgo.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,515FollowersFollow

Ultimi Articoli