AHS | Freak Show: Intervista a Sarah Paulson

Nelle tre precedenti stagioni di American Horror Story, Sarah Paulson ha interpretato una sensitiva, una giornalista presa di mira da un serial killer, e una strega accecata dall’acido. E’ ovvio che la Paulson ama le sfide… e questo ci porta dritti dritti al capitolo di questa stagione; Freak Show. Interpreterà due gemelle siamesi Bette e Dot, scoperte dal dalla direttrice del circo Elsa Mars (Jessica Lange), e la Paulson ha ammesso che questo è il ruolo più difficile finora interpretato nell’antologia di AHS. Ma l’attrice è riuscita comunque ha trovare la parte divertente anche in questo. “Sto letteralmente abusando dell’emoticon delle gemelle sul mio iPhone,” scherza la Paulson dal set di New Orleans. “La uso spessissimo. E’ stata inventata per me.” EW ha avuto modo di chiacchierare con la candidata all’Emmy sul dover interpretare due personaggi veramente differenti e sulla possibilità di rivedere prima o poi Lana Winters (Asylum).

ENTERTAINMENT WEEKLY: Dov’è che vi troverà Elsa? Da Starbucks?
SARAH PAULSON
: Beh, diciamo che non hanno visto spesso la luce del sole.

Ryan ha detto che Bette e Dot potrebbero essere responsabili di cose molto brutte.
Si. Bette e Dot potrebbero essere responsabili di cose molto brutte. Quando verranno scoperte, Elsa sarà la loro salvezza, anche se all’inizio potrebbe non sembrare così. Le salverà dalle conseguenze delle loro azioni. Elsa almeno all’inizio sembra offrire loro un’alternativa a quello che sarebbe potuto accadere se fossero rimaste lì.

Le loro personalità sono differenti?
Non è così semplice, non è semplicemente buono e cattivo. E’ più complicato, in pieno stile Ryan Murphy. Una ha più oscurità in sé, ma non un’oscurità malvagia piuttosto data dalla depressione di sapere cosa c’è nel mondo. L’altra è più innocente. Innocente e cinica. Anche se condividono un corpo, hanno cervelli e cuori differenti. Vivono e metabolizzano le cose in maniera diversa.

Il processo creativo per queste due gemelle sembra sia stato molto intenso.
Ci sono vari modi con cui le abbiamo realizzate, non è stato solo uno il processo. Non si tratta solo di effetti visivi, non è solo l’altra testa a cui si deve dare l’effetto e lavorare. E’ una combinazione di 9,000 cose. La parte più difficile è quella degli effetti visivi. Pensavo avrei fatto prima tutte le parti con Bette per poi passare a Dot e viceversa. Ma siccome gli effetti devono essere uguali, devo interpretare Bette e Dott allo stesso momento con la stessa telecamera e inquadratura, quindi mi tocca passare da una ragazza all’altra. Hanno lo stesso taglio di capelli ma indossano fasce colorate diverse, quindi ogni volta che devo interpretare l’una o l’altra ci sono 5 persone che mi circondano e si mettono a lavoro. Siamo diventati così perfetti e sincronizzati che potrei farlo anche dormendo. Ma ci sono anche 9,000 altre cose che possono accadere tra un passaggio e l’altro, tra cui anche il mio stato d’animo nell’interpretarle.

E’ il ruolo che ha richiesto più impegno finora in AHS?
Si, lo è. C’è in primis il fatto che la gente sa che io non ho due teste. Quindi stiamo chiedendo agli spettatori di assecondarci in questo viaggio. Ci stiamo rivolgendo a tutti i fans dello show, e la mia ansia è dovuta al voler far funzionare il tutto, voglio che la gente dimentichi che quello che stanno vedendo non è reale, che ci creda sul serio. Credo sia anche per questo che le due ragazze sono state create in maniera differente. Sarebbe difficile trovare una persona singola con tutte quelle sfumature. E’ ovviamente difficile il doppio cercare di dare spessore e carattere non ad uno bensì a due personaggi. E non dimentichiamoci che ho anche un accento del Sud.

Il rapporto tra Elsa e le gemelle sarà di tipo materno?
Tra Dot ed Elsa mi ricorda più il rapporto tra Jude e Lana. Tra Bette ed Elsa, beh Elsa rappresenta il Glamour e la bellezza, per Bette Elsa è la cosa più glamour che abbia mai visto. Bette è così innocente. Ci sono così tanti dubbi e incertezze in lei. Sono relazioni veramente differenti.

Che tipo di rapporto ci sarà tra Bette e Dot e il resto del gruppo? Sarete una minaccia per loro? O sarete le benvenute?
La troupe ha bisogno di una nuova attrazione che dia una scossa al circo e attiri persone. Lo spettacolo non sta vivendo i suoi giorni migliori. E’ in caduta libera. Credo sia perché tutti vorrebbero essere impiegati ma allo stesso tempo tutti riconoscono tra la folla un parente/conoscente. Quando vedono le gemelle, sono speranzosi che finalmente le cose possano cambiare in meglio per il gruppo.

Hai a che fare con Twisty il Clown?
Credo ci stia osservando. Ma al momento no, non c’è nessuna storia tra i personaggi.

Hai già girato qualche scena folle come essere ricoperta da serpenti o da sangue di capra?
Si. Nel primo episodio. Ti ricordo che ho due teste, Tim. Non c’è nulla che possa essere più folle di questo. Ma c’è qualcosa che accade nel primo episodio che è veramente folle, che delineerà il resto della stagione per le gemelle.

Tutti dicono che sia la stagione migliore finora.
Credo lo sia. Ho sempre il battito accelerato. Non credevo che Coven avrebbe avuto quel tipo di responso considerato che in termini di toni era molto più leggero rispetto ad Asylum.
Da un punto di vista artistico, da lettrice quando leggo lo script le storie sono cosi ricche e complicate, ed è affascinante. Credo sia qualcosa che le persone non possano fare a meno di amare. Da un punto di vista creativo, da le stesse sensazioni di Asylum, l’idea di essere un’anima dimenticata dal mondo e rifiutata. Tutti noi ci sentiamo così almeno una volta nella vita. E’ qualcosa di tremendamente contemporaneo. Descrive onestamente cosa vuol dire essere una persona. Per me è impossibile pensare che qualcuno possa non innamorarsi dei personaggi e non tifare per loro. E le scenografie! Il set! I costumi! Quello che è stato realizzato in quel reparto per questo capitolo di AHS supera tutte le altre stagioni. E Ryan ha cambiato totalmente lo stile dello show in termini di riprese.

Ha detto che saranno diverse le inquadrature.
Molto diverse. C’è una sorta di staticità a confronto. Non sto dicendo che le immagini saranno statiche perché sempre di American Horror Story parliamo. Ma se pensi allo show ti vengono in mente un’inquadratura grandangolare e il rapid fire editing. Data la mia esperienza lavorativa con Ryan mi sono accorta subito che non c’erano telecamere ad angolo obliquo, nessuna inquadratura grandangolare, niente di niente. Credo sia qualcosa di unico e molto differente da quello che abbiamo fatto finora. Nel momento in cui pensi di sapere tutto ciò che devi aspettarti da questo show ecco che arriva Ryan e ti dice, “No, non credo proprio”.

Ci sono stati momento folli nella roulotte del makeup dalla serie “Oh, Angela ha tre seni e a Katy sta crescendo la barba? ”?

Dio. Non c’è niente di più insano che entrare in quella roulotte. Jessica con i suoi capelli e il suo trucco bislacco. Kathy accanto a me con la sua barba. Ad Angela piace andare in giro a mostrare i suoi tre seni. Ti ferma e ti dice “Guarda le mie tre tette!” E le sue tre tette coprono quelle vere. Potrebbe andare in giro con i capezzoli di fuori e nessuno si infastidirebbe, anzi. Tanto non stiamo guardando le sue vere tette. Quest’anno in particolare quando esci dal reparto trucco, l’unica cosa che puoi esclamare è: “Oh, Gesù!”
Molte persone che lavorano con noi appartengono al mondo del circo, e hanno abilità speciali. Sono artisti con un bagaglio alle spalle incredibile. E il tutto contribuisce a dare un’aria più realistica.

So che tornerà Pepper. Deve essere entusiasmante per te, è come una sorta di prequel di Asylum, e so quanto sia stata speciale per te quella stagione.
Adoro l’idea. Magari la S5 sarà il sequel di Asylum! Voglio interpretare di nuovo Lana Winters — è così sbagliato da volere?

Una Lana da vecchia?
No, direi una Lana degli anni ’70. E’ il mio stile preferito in assoluto.

Sei a conoscenza dell’intero arco narrativo di Bette e Dot? Tipo sai cosa accadrà nell’episodio 13?
No. Cambia spesso. Ryan mi ha detto cosa ha in mente per me, ma io mi rifiuto di credergli. Almeno non fin quando non mi troverò a girare. Ho lavorato con lui abbastanza a lungo da sapere che è un uomo che vive di sogni ispiratori, e le cose possono cambiare in maniera repentina. Così le cose finiscono in maniera diversa da come era previsto. In generale però sì, so che tipo di percorso farò.

Fonte

BettySmolder
Classe 1988, nasce e cresce in Sicilia ma fin da piccola sviluppa una passione (direi quasi insana) per i viaggi. Ama conoscere nuove persone, lingue, culture e tradizioni, per questo ha mollato la facoltà di Giurisprudenza per studiare Lingue e Culture Straniere. Passa l'infanzia immersa nel suo primo amore: i libri. Ha praticamente letto di tutto, e seppur il suo libro preferito rimane Wuthering Heights (Cime Tempestose) ha sviluppato una predilezione per il genere Urban Fantasy (Le Cronache Dei Vampiri di Anne Rice e Lestat in particolare, la fanno da padroni nel suo cuore). L'adolescenza invece le spalanca il mondo delle serie tv, e fu così che tra Lestat e Morgana iniziarono a farsi spazio Lost, Charmed, Buffy, Veronica Mars, Scrubs, Dawson's Creek, The O.C e le Gilmore Girls. Quando deve scegliere un libro da leggere o una nuova serie da guardare segue molto l'istinto e le vibrazioni che essi le trasmettono e quasi mai è rimasta delusa. Vive seguendo due motti: Ad Maiora e Carpe Diem, e proprio questi l'hanno fatta approdare a Telefilm Addicted. Twitter: https://twitter.com/bettytossica88 Facebook: https://www.facebook.com/betty.smolder Instagram: bettysmolder88

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,328FollowersFollow

Ultimi Articoli