Agents of S.H.I.E.L.D. | Un duro colpo per Coulson

agents-of-shield-rosalind-constance-zimmer1
Una palla curva inaspettata è stata lanciata nell’episodio di martedì (1 dicembre) di “Agents of SHIELD” che ha lasciato Rosalind Pike (Constance Zimmer) con un proiettile dritto al collo e Agent Coulson (Clark Gregg) impegnato in una missione vendicativa.

E’ stata una mossa azzardata in considerazione della natura stagnante della serie. In ogni caso, questo momento che ha avuto i suoi cinque minuti nell’episodio chiamato “Closure” sembra aver aperto la strada alla stagione 3.

Mentre la morte di Rosalind è stata una sorpresa per i fan, Constance Zimemr ha riferito a Zap2it che lei ha avuto tempo per prepararsi, “L’ho saputo due episodi fa. Sapevo che il io personaggio avrebbe raggiunto una sua conclusione, sfortunatamente e il mio impegno è già in un’altra serie.” L’altro show a cui si riferisce è “Unreal”, il successo inaspettato in onda su Lifetime da inizio estate.

Continua Zimmer spiegando che si sarebbe aspettata una fine meno tragica_ “Speravamo tutti in un addio con una lettera lasciata sul cuscino a Coulson ma quando i produttori mi hanno spiegato come sarebbe arrivata la mia fine ero sotto shock. Mi è sembrato così efferato e mi è dispiaciuto per Coulson.”
Una domanda è stata lasciata in sospeso è se Rosalind sapeva delle connessioni tra Gideon Maleck (Powers Boothe) e Hydra. Zimemr è sicura al 100% che non ne sapesse nulla. “E’ una cosa che credo fortemente e che ho usato per il mio personaggio. Lei era onesta, al cento per cento.”
Continua, “non stava nascondendo nulla. On avrebbe avuto ragioni di farlo. Stava cercando di entrare. Di trovare informazioni per potersi aprire completamente e alla fine ha permesso tutto ciò a Coulson abbassando la guardia.”

Zimmer è nota per i suoi personaggi forti, tipo Quinn in “UnREAL” e Rosalind Pike in “SHIELD.”
Sono personaggi intriganti da seguire sullo schermo e lei ci spiega che sono molto complessi da interpretare: “Sono personaggi difficili, perché i personaggi forti hanno i loro muri, e hanno le loro ragioni per non rivelarle alle persone. Appena lei ha visto uno spiraglio ha deciso che il modo in cui poteva mostrare di essere degna di fiducia era essere completamente onesta.”

Una cosa è certa, Zimemr voleva rendere Rosalind buona sin dal principio. Spiega, “Ho letto il copione ed ero tipo, “Di cosa parliamo? No! Lei non che lui..cosa?! Me ne andavo in giro sul set correndo, Noooo” Non sono cattiva non voglio esserlo….sono cattiva?Lo sono? Cosa farò?!!”
Ci sono molti fan la fuori che speravano che Rosalind e Coulson avessero un bella relazione.

Zimmer ritiene che la loro storia sarebbe potuta funzionare, “Non so se Rosalind lo avrebbe potuto odiare, ad essere onesta.” “Credo volesse provare a capirlo e capire perchè era così chiuso e ciò è divenuto una sfida. Erano una buona squadra e avrebbero funzionato insieme alla fine. Ma mi sa tanto che non lo sapremo mai.”

La morte non è sempre la fine nell’Universo Marvel lo sanno bene I fan di Coulson e della sua storia della resurrezione. Per quelli che sperano che quella non fosse l’ultima volta che hanno visto Rosalind Zimmer ha delle parole di speranza: “bene, non si sa mai cosa possa fare il potere dell’amore!!

Fonte

Star
Toscana, nata e cresciuta in un paesino di 1000 anime, anche se nella sua mente vive negli Stati Uniti. Lì ogni anno scappa per una vacanza rigenerante e per assorbire l' americanità che adora. On the road, musica in sottofondo e macchina fotografica alla mano, percorre miglia su miglia a caccia di demoni alla scoperta dei luoghi dei suoi sogni… e dei set dei Tv show che le tengono compagnia durante l'anno. Segue di tutto, rigorosamente in lingua originale: comedy, reality, legal drama, police drama, crime drama, sci-fi drama, teen drama, medical drama, ecc. Insomma la sua vita è un "drama" vissuto attraverso i personaggi dei vari show. Ad ogni nuova stagione televisiva se ne aggiungono altri e non riuscendo ad abbandonarne nessuno (rifiuta il fallimento!) si ritrova con una lista improponibile di serie da seguire. Non sa dire di no alle fragole e non esce mai da una libreria a mani vuote. Con la valigia o solo con la mente, l’importante è viaggiare. Twitter: kazami_11

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,376FollowersFollow

Ultimi Articoli