Agents of S.H.I.E.L.D. | Jaimie Alexander su Lady Sif e le conseguenze del suo ritorno

CLARK GREGG (BACKGROUND), JAIMIE ALEXANDERQuando la badass di Asgard Lady Sif senza volerlo porta guai agli Agenti dello S.H.I.E.L.D., non sa davvero come aiutarli.

Nello specifico, ha perso la memoria, risultato di un incontro avuto tornando sulla Terra, contro un nemico estremamente forte.
“E’ in una missione sotto copertura, rintraccia [il suo obiettivo] e hanno uno scontro piuttosto forte”, afferma l’attrice Jaimie Alexander. “Finisce per perdere la memoria quando si è concluso tutto”. L’attrice non può svelare l’identità del nemico, ma fa notare, “Deve essere piuttosto forte, se è riuscito a farle questo”.
E’ anche pronto a prendere di mira il team di Coulson, mentre stanno investigando il fatto.
Riguardo alla gravità della perdita di memoria di Sif, la Alexander dice, “Non ha idea di essere una celebre guerriera. Non ne ha proprio la minima idea. Ma ha queste abilità di combattimento, quindi dice, ‘Wow, posso fare queste cose! Ma davvero non so spiegare perché, o come!’” Sif ha dei vaghi ricordi della propria infanzia e sa che proviene da Asgard, ma non ricorda altro nello specifico.

Sif — che non viene trovata nella sua solita armatura, ma negli abiti “sottocopertura” di Midgard — non riconosce gli agenti dello S.H.I.E.L.D. quando giungono sulla scena, il che, afferma la Alexander, “è divertente.” Fin quando Coulson non cerca di stimolarle la memoria mostrandole delle immagini della loro precedente alleanza. “Deve scusarsi, ‘Mi dispiace, non ricordo’” riporta l’attrice, “e questa cosa rattrista un po’ Coulson.”
Detto ciò, “Troviamo una [Lady Sif] molto vulnerabile questa volta, più di quanto lo sia mai stata, perché si trova in una situazione strana,” circondata da volti non familiari e sconfitta da un bruto che non riesce a ricordare, dice la Alexander. A questo punto, Coulson e il suo team cercano di identificare colui che ha attaccato l’asgardiana e scoprire la scioccante verità dietro la sua missione originale, anche mentre gestiscono “tutte le altre cose che stanno accadendo al loro interno” con Skye e altro. Tra tutta questa “pazzia caotica,” Alexander anticipa, “succedono delle cose che portano Coulson e Sif a non trovarsi d’accordo. Di solito, Sif è completamente dalla loro parte; in questo episodio non è così.”

Ciò che è certo, ammette la Alexander, è che Sif viene coinvolta in alcuni intensi combattimenti, qualunque cosa accada, lei e lo S.H.I.E.L.D. cercano di arrivare in fondo a questo mistero, che potrebbe riguardarli più da vicino di quanto sospettassero.
“[Il team dello S.H.I.E.L.D.] le dice, ‘Quando vieni mandato in missione, non ti fermi fin quando non hai finito’” anticipa la Alexander, “quindi è quella la sua principale preoccupazione – trovare questo essere con cui stava combattendo e capire perché doveva trovarlo”.

Fonte

Meta
Chiara, classe 1990. Incapace di vivere senza telefilm, musica, libri e film, ha iniziato a sviluppare una passione per il teatro. Predilige la lingua originale, ma sogna da sempre di entrare nel mondo del doppiaggio - magari per riportare gli adattamenti sulla retta via. All'inizio di ogni stagione telefilmica si impone di non iniziare nuove serie e sistematicamente si ritrova ad allungare la già infinita lista. Non ha un genere preferito, l'importante è che coinvolga ed intrattenga. Si affeziona troppo ai personaggi di fantasia e parla di loro come se fossero persone reali. Adora tutto ciò che è british - potrebbe passare ore ed ore ad ascoltare uomini britannici dalla voce suadente mentre leggono l'elenco telefonico - si diverte a imparare i vari accenti e cerca con scarso successo di imitarli; nel suo cuore c'è un posto riservato anche per USA e Canada. Quando Photoshop chiama, non può far altro che rispondere e darsi ai lavori di grafica e, nei momenti di ispirazione, crea anche video. Ogni tanto scrive fanfiction, ma più che altro le piace leggerle. E sì, le ship e le OTP fanno parte della sua vita, ma le usa con moderazione. Le piace viaggiare e visitare posti nuovi, ma nella vita di tutti i giorni è una pantofolaia. Nonostante il suo costante desiderio di fuggire da una realtà a cui non sente di appartenere, ama profondamente la sua famiglia. Ringrazia sempre il giorno in cui fece amicizia con un gruppo di pazze sparse per l'Italia, che sono diventate la sua famiglia virtuale. Ha incontrato David Tennant due volte in due giorni ed è ancora viva. E' rimasta in silenzio ad ammirare la sua celebrity crush tenere un'intervista a pochi metri da lei. Quando si sente giù di morale, ascoltare i rumori del suo modellino di Tardis la fa sentire meglio. P.S.: E' più pazza di quello che sembra. Uomo avvisato...

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,376FollowersFollow

Ultimi Articoli