ABC adatterà la serie britannica No Angels

Noangels2header__130926195958Questa non sarebbe una vera stagione televisiva se la ABC, gestita da Paul Lee, di origine inglese, non adattasse un po’ di format britannici. Il network ha messo a sviluppare No Angels, una comedy a camera singola con episodi da mezz’ora l’uno basato sull’acclamato dramedy del 2004 che è andato in onda su Channel 4 per due stagioni. I produttori sono ABC Studios e Amblin TV, già partner nel nuovo drama ABC Lucky 7, anch’esso basato su un format inglese.
Scritto da Kat Likkel e John Hoberg (The Neighbors, My Name is Earl), che faranno da showrunners, No Angel parla di un gruppo di 4 infermiere che lavorano e vivono insieme per una comedy femminile alla Bridesmaids.
Il potenziale pilot verrà diretto dalla britannica Julie Anne Robinson, che aveva già diretto due episodi della serie originale. Sarà produttrice esecutiva insieme a Likkel, Hoberg e Justin Falvey e Darryl Frank della Amblin. Anche Uk World Production sarà produttore esecutivo, rappresentato da WME.

Il portfolio della Amblin TV include le serie The Americans, Under the Dome, Falling Skies, Lucky 7 e l’imminente Extant. Likkel e Hoberg hanno recentemente curato il pilot di Bad Management della ABC Studios. Robinson invece ha diretto il pilot della serie ABC How to Live With Your Parents For The Rest Of Your Life e The Middle.

Qui sotto una clip dall’originale No Angels



 

Fonte

Kiiro
Disperata studentessa di lingue ad un passo dalla laurea, guardare telefilm è la sua attività preferita (se non si considera la lettura e il cucinare dolci). Appassionata fin da piccola grazie a serie come Buffy e Dowson's Creek, segue di tutto senza farsi problemi di genere ma con una particolare predilezione per il trash più scadente e imbarazzante, non solo per ciò che riguarda i telefilm.. Adora le cose gialle, i profumi freschi, le meringhe con la panna, le cose morbide al tatto e le coperte di lana fatte in casa. Le piace creare oggetti e si cimenta nelle tecniche di bricolage più disparate, salvo poi lasciare tutto (o quasi) a metà...

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,429FollowersFollow

Ultimi Articoli