A Series of Unfortunate Events | La conferma di Neil Patrick Harris sulla conclusione

Grazie a Neil Patrick Harris è ora chiaro quando avranno finalmente termine gli Sfortunati Eventi che affliggono gli orfani Baudelaire.

Dopo la prima, Netflix ha rinnovato A Series of Unfortunate Events per una seconda e terza stagione. Dal momento che la prima stagione ha trattato i primi quattro dei 13 libri di Lemony Snicket sui Baudelaire, alcuni fan hanno supposto che tre stagioni sarebbero state abbastanza per coprire il resto della serie.

Il produttore (e interprete del Conte Olaf) Neil Patrick Harris ha confermato a TV Guide che sarà così: “Includeremo tutto in tre stagioni”, ha affermato. “Siamo stati intenzionalmente molto attenti e fedeli ai libri. Abbiamo aggiunto alcuni personaggi che non appaiono nella saga, alcune canzoni che probabilmente non potrebbero essere inserite in un libro, ma per il resto ci stiamo attenendo alla struttura che già funzionava”.

In altre parole, la serie non andrà oltre nell’esplorare le vite di Violet, Klaus e Sunny Baudelaire, concludendosi invece come voleva Snicket, con l’adattamento del capitolo conclusivo appropriatamente intitolato The End.

La premiere della seconda stagione della serie Netflix andrà in onda il 30 marzo, come annunciato dallo stesso Conte Olaf di Harris in un teaser. Potete dare un’occhiata al seguito della triste storia degli orfani Baudelaire qui sotto.

Fonte

Alehttps://allroadsleadfrom.home.blog/
Tour leader/traduttrice di giorno e telefila di notte, il suo percorso seriale parte in gioventù dai teen drama "storici" e si evolve nel tempo verso il sci-fi/fantasy/mistery, ora i suoi generi preferiti...ma la verità è che se la serie merita non si butta via niente! Sceglie in terza media la via inizialmente forse poco remunerativa, ma per lei infinitamente appagante, dello studio delle lingue e culture straniere, con una passione per quelle anglosassoni e una curiosità infinita più in generale per tutto quello che non è "casa". Adora viaggiare, se vincesse un milione di euro sarebbe già sulla porta con lo zaino in spalla (ma intanto, anche per aggirare l'ostacolo denaro, aspetta fiduciosa che passi il Dottore a offrirle un giretto sul Tardis). Il sogno nel cassetto è il coast-to-coast degli Stati Uniti [check, in versione ridotta] e mangiare tacchino il giorno del Ringraziamento [working on it...]. Tendente al logorroico, va forte con le opinioni non richieste, per questo si butta nell'allegro mondo delle recensioni. Fa parte dello schieramento dei fan di Lost che non hanno completamente smadonnato dopo il finale, si dispera ancora all'idea che serie come Pushing Daisies e Veronica Mars siano state cancellate ma si consola pensando che nell'universo rosso di Fringe sono arrivate entrambe alla decima stagione.

Related Articles

1 COMMENT

  1. Fantastico!
    Amo i libri, ho amato quella burtonata di film con Jim Carrey (il Conte perfetto!) e ho amato la prima stagione su Netflix (anche se i primi 3 libri erano già stati trasposti nel film molto fedelmente, quindi ci sono stati diversi dejà vu…)
    Prenderò le ferie il 30 marzo per farmi la maratona di tutte le puntate XD

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,583FollowersFollow

Ultimi Articoli