90210 | Recensione 4×20 – Blue Ivy

Un grande ritorno, in questa puntata, quello di Navid, che rende ancora più malinconico questo episodio che sa di sabbia, alcool e tradimenti. Immancabile il funerale di Raj, la cui morte porta tutti i personaggi a riflettere maggiormente sulle proprie condizioni.

Rivediamo, per l’appunto, Navid, di cui ci eravamo completamente dimenticati, ma é un bel ritorno, soprattutto nei momenti di amicizia con Dixon. Meno emozionanti, ritengo, quelli con Silver: ormai si vede che lei preferisce occhi blu e tartarughe.
Il suo segreto non é più tanto segreto, dato che Vanessa la vampira fessa si é divertita a raccontare in giro delle sue faccende, se non altro, a fine puntata succede quello che aspettavo fin da quando era arrivata: se ne va! Chiudiamo un occhio sul fatto che ha portato via tutti i soldi di Liam, ma sono certa che con il nuovo ruolo avrà di che mangiare, insomma. Nel mentre Liam si consola spupazzandosi una Silver sotto shock per i risultati degli esami (apparentemente positivi, nel senso di negativi, nel senso di holy-shit-ho-il-60-%-di-possibilità-di-sviluppare-il-cancro).
Tradimento anche quello di Dixon nei confronti di Adrianna, che finalmente scopre la carriera da solista che il ragazzo stava cercando di nasconderle. Perde la fidanzata, ma ne guadagna un ingaggio per un tour con una cantante conosciuta: cosa peserà di più sulla bilancia, nel corso del tempo? Io mi auguro soltanto che mentre Dixy é via, Ade si trovi qualcuno di più adatto con cui passare le proprie notti! (Austin io spero, dato che tornerà a breve!)
Adatto sarebbe il prete carino per cui Annie é presa una cotta, peccato che, appunto, lui abbia deciso di fare voto di castità fra qualche tempo. Ricambierà i suoi sentimenti e li metterà al primo posto rispetto a quelli per Dio? Io credo proprio di sì!
Nel mentre a sposarsi ci pensa Naomi, il che sembra un assoluto controsenso, eppure é vero. Vero, insomma, vero quanto una ventenne che sposa un novantenne milionario in attesa che questo muoia di attacco di cuore. Solo al contrario, dato che é PJ ad approfittare di Naomi: la famiglia ha messo un lucchetto sul suo fondo fiduciario, e su questo c’è scritto “sposati prima dei 28 anni o diventerai povero”. E ammettiamolo, sposare Naomi non mi sembra neanche un sacrificio tanto grande. Questo non toglie che mi dispiaccia immensamente per lei, ha veramente un gran cuore come dice Annie, e si meriterebbe qualcuno di semplice e che voglia stare con lei… genuinamente.
Non resta che Ivy, che si finge forte e insensibile agli inizi ma che crolla durante il secondo funerale, facendoci capire di quanto avrebbe voluto più tempo da passare con l’ex-marito. Che strazio vedere personaggi telefilmici piangenti, viene da piangere pure a me.

Ma! Per piangere un’altra volta ci toccherà aspettare il 24 aprile, dal momento che tutti i telefilm si stanno nascondendo dentro alle uova di Pasqua per stuzzicarci ancora di più l’appetito.
90210 ultimamente si é mostrato capace di sfornare puntate valide, quindi mi auguro vivamente che proseguino in questo modo fino al finale di stagione.
Altre cose che spero:
– Che Navid non se ne torni subito a Princeston / Che Dixon se ne stia via il più possibile
– Che Silver e Liam facciano nascere una bella e sensata lovestory
– Che Adrianna si metta con Austin
– Che Annie si metta con il prete e lo converta all’amore “terrestre”
– Che Naomi scopra del fattaccio ma che PJ sia in grado di mostrarle che é veramente innamorato

Non sto chiedendo troppo, no? 😀

1 commento su “90210 | Recensione 4×20 – Blue Ivy”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.