Image default
Doctor Who News

Video | Doctor Who e i suoi 50 anni di tv

5012643-high-doctor-whoAbbiamo già parlato più volte di quanto sia raro trovare una serie tv così longeva, amata e seguita da un pubblico di tutte le età, Doctor Who da questo punto di vista rappresenta una pietra miliare degli show televisivi che noi addicted tanto amiamo e arriverà a compiere 50 anni il prossimo sabato.
Nel corso degli anni ovviamente sono stati molti a contribuire al successo di questa serie tra attori, scrittori, produttori e membri dello staff, per tutti quelli di loro che sono riusciti ad assistere finora all’evolversi della serie, quest’episodio speciale rappresenta il duro lavoro, la dedizione, la passione e l’amore per un progetto che coinvolge il pubblico di generazione in generazione, mantenendosi sempre attuale e dinamico.
A seguire potete trovare due video, nel primo vediamo Morgan Jeffery di Digital Spy, intervistare alcuni membri del cast e della crew di Doctor Who: Steven Moffat, David Tennant, Matt Smith e Karen Gillan ma anche alcuni fan di vecchia data dello show ( per non parlare del fatto che Jeffery quando è solo vaga dentro Forbidden Planet), il secondo arriva da BBC America e vede protagonista David Tennant che ci spiega come secondo lui la serie è evoluta fino ad arrivare ai giorni nostri. Sotto i video trovate un po’ di riassunto o transcript per poter seguire meglio i video, inoltre ho appena aggiunto in quest’album, sulla nostra pagina facebook, tante nuove immagini promozionali dall’episodio ed un nuovo album contenente le characters promo dei personaggi, tutte in HQ. Buona Visione!



David Tennant: la chiave della longevità di Doctor Who è che la sua struttura di base non è cambiata dal 1963, sul serio. Voglio dire, un telespettatore del 1963 potrebbe accendere la tv e vedere uno dei prossimi episodi con Matt…
Matt Smith: e capire tutto
David Tennant: Potrebbero sicuramente essere sorpresi da alcune cose ma lo capirebbero, riconoscerebbero lo show
Matt Smith: Vale lo stesso per uno spettatore che lo guarda ora e poi torna indietro a vedere gli altri episodi, lo capisce.

Karen Gillan: Per durare così tanto c’è bisogno di reinventarsi, alcuni show cambiano cast regolarmente rispetto ad altri e credo che questo sia uno dei motivi centrali per cui sia andato avanti per così tanti anni.

James Corden: Sono loro stessi fan, i creatori e gli scrittori dello show, gli attori, sono tutti fan della serie e non deluderebbero mai i loro fan. Sono consapevoli di ciò che preservano con questo show e di quello che significa per gli altri fan e non faranno mai nulla per deluderli.

Steven Moffat: E’ come un predatore che si è superevoluto per sopravvivere in un certo ambiente, questo è lo show televisivo che è quasi impossibile da distruggere. Tutti possono essere rimpiazzati, anche più volte nel corso dello show e questo non vacillerà, è fantastico non è vero?

Matt Smith: mi mancherà interpretare un personaggio che in un secondo cambia, mi mancherà interpretare un personaggio che entra in una stanza ed è la persona più intelligente ma allo stesso tempo anche la più ridicola, mi mancherà interpretare un personaggio che indossa un completo viola e appare come una persona normale senza cambiarsi. Mi mancherà tutto, amo quel personaggio, amo lo show, mi ha cambiato la vita, è splendido.

Steven Moffat: Credo che la cosa migliore per risollevare le sorti si qualsiasi show, sarebbe introdurvi il Dottore per qualche scena, lasciargli qualche espediente tra le mani, magari fargli creare qualche momento romantico, comico, far vivere un momento eroico, cosa non può fare lui, cosa non può fare questo show? Gli standard secondo i quali giudichiamo la serie, me incluso, sono altissimi, se in un episodio di Doctor Who non viene fatto tutto il possibile almeno per due volte, allora non è abbastanza buono

 



Come si è evoluto Doctor Who fino alla serie moderna?
Io non…Io non sap…
Com’è evoluta, voglio dire…
E’ una storia sempre in movimento e suppongo che evolva ogni volta che arrivi un nuovo personaggio e ci sono stati molti archi storici che hanno…
Pensando al Dottore come unica costante della storia, a come si è evoluto da quando l’abbiamo rivisto nel 2005 ad oggi. Credo che la sua storia sia stata una sorta di riabilitazione dopo la guerra del tempo, di cui conosciamo davvero poco e sappiamo che lui era uno dei profughi di questa guerra.
In realtà credo che quella storia, in molti modi vanga raccontata e spiegata da questo Speciale che stiamo filmando e credo anche che una delle cose più intelligenti di Steven Moffat nello scrivere quest’episodio è… E’ una celebrazione dei 50 anni di Doctor Who ma in realtà, spinge tutta la leggenda di Doctor Who verso il futuro in modo rilevante e drammatico.
Quindi non è solo una sorta di grande festeggiamento.
C’è anche quello ed è scritto bene ma è anche un espediente nella storia del Dottore e forse è proprio questo il modo migliore per celebrare il cinquantesimo anniversario, mantenere il personaggio in movimento costante verso il futuro.

Related posts

Game of Thrones | George R.R. Martin vuole 13 episodi a stagione

Meta

Unforgettable | La CBS rinnova lo show per la stagione 3

Azali

AHS | Freak Show: Intervista a Sarah Paulson

BettySmolder

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv