Twin Peaks | 99 fatti dello show originale che vi lasceranno sbalorditi

“Il mio ceppo ha qualcosa da dirvi”.

1. Nonostante popolari voci tra i fans, la famosa foto di Laura Palmer NON è la vera foto del ballo scolastico di Sheryl Lee.

È stata scattata dalla fotografa Kimberly Wright appositamente per lo show.

2. E, per ragioni mai spiegate, la foto di Laura Palmer nello show è DIVERSA da quella del film “Fire Walk With Me”.

Se guardate attentamente, potete vedere che nella versione del film, lei guarda alla sua sinistra.

3. Lo show doveva chiamarsi in origine Northwest Passage.

Inoltre avrebbe dovuto essere ambientato in North Dakota e non nello stato di Washington.

4. E il titolo potrebbe essere stato cambiato a causa del compositore Angelo Badalementi.

Quando Lynch ha rivelato al compositore il titolo dello show, lui ha risposto, “David, questo è qualcosa che ho letto quando andavo all’asilo. Non puoi usare quel titolo!” Non molto dopo, lo show divenne Twin Peaks.

5. Per ragioni di budget, dopo aver girato il pilot a Washington, il resto dello show è stato filmato a Los Angeles.

La città di Twin Peaks è stata quindi ricreata ed il set è stato costruito a Van Nuys, in California, mentre molte delle scene esterne sono state girate a Malibu Canyon.

6. David Lynch e Mark Frost hanno girato originariamente tre versioni diverse del finale della Stagione 1.

7. E per la Stagione 2, loro hanno girato due diverse rivelazioni dell’assassino di Laura Palmer.

Volevano mantenere la vera identità del killer un totale segreto, anche per il cast e la troupe.

8. Infatti, la produzione ha distribuito false sceneggiature sul set al cast e alla troupe.

9. E le false sceneggiature avevano tutti i tipo di “avvertimenti”.

Cose come: “Questa è la conclusione dello show,” “Ecco il killer,” “Non condividerlo con i tuoi amici,” “Distruggilo dopo che lo hai letto,” e “Non lasciarlo da nessuna parte.”

10. La battuta finale della serie, “Come sta Annie?” non era neanche nella sceneggiatura originale.

Non è stato però confermato se sia stata improvvisata o riscritta da Lynch quel giorno.

11. Tuttavia, in una scena tagliata del film/prequel, Fire Walk With Me, c’è la risposta a questa domanda.

In uno speciale Blu-ray, recentemente rilasciato, vediamo Annie fuori dal Black Lodge e in ospedale. Il VERO Agente Cooper, d’altro canto…

12. Bob (ed essenzialmente l’intera mitologia dello show) è un incidente.

Frank Silva, che alla fine ha interpretato Bob, era in realtà il designer dei set. Alla fine del primo episodio, quando Sarah Palmer (Grace Zabriskie) viene spaventata da – qualcosa -, Silva può essere visto nello specchio dietro di lei – e questo è stato un vero INCIDENTE. Tuttavia, Lynch ha amato molto quell’immagine – spaventosa – e ha deciso che Silva sarebbe diventato parte del cast.

13. Le luci che andavano e venivano quando la “R” viene rimossa da sotto le unghie di Laura Palmer è stato un fatto accidentale – c’è stato letteralmente solo un problema con le luci sul set.

Ma Lynch disse, “Mia piace questo, Ron (il direttore della fotografia)! Possiamo farlo sempre?” Ecco perché ci sono le luci che tremano nello show.

14. Solo 5.120 persone vivono a Twin Peaks, non 51.201 – Frost e Lynch hanno aggiunto un “1” alla fine, dopo che la ABC pensava che la città avrebbe dovuto essere “più popolata”.

Sia Lynch che Frost hanno confermato questa storia in The Secret History of Twin Peaks.

15. Lo schema del pavimento del Black Lodge è anche quello che c’è nel primo film di David Lynch, Eraserhead.

16. E Jack Nance, che interpreta Pete Martell, era il protagonista di Eraserhead.

Ha anche recitato in quasi tutti gli altri progetti di Lynch (fino alla sua morte) tra cui Dune, Blue Velvet, The Cowboy and the Frenchman, Wild at Heart e Lost Highway.

17. I nomi di Catherine Martell e Lucy Moran sono scritti in maniera scorretta nei titoli del pilot.

18. Il nome completo dell’Agente Cooper è Dale Bartholomew Cooper.

Già, proprio così: D.B. Cooper.

19. Il personaggio interpretato da Sherilyn Fenn, Audrey Horne, ha ispirato l’iconico film di Lynch, Mulholland Drive.

Audrey doveva avere una serie spinoff dove andava a Hollywood, ma alla fine non venne realizzata.

20. E le iconiche scarpe di Audrey erano verniciate modello Oxford – Lynch voleva delle vere scarpe a sella, ma nessuno riuscì a trovarle (nell’area).

Se ci fate caso, il colore delle scarpe di Audrey è invertito rispetto alle scarpe a sella “originali” a destra.

21. Kyle MacLachlan (Agente Cooper) è stato colui che ha infranto i nostri sogni di una ship Dale-Audrey.

MacLachlan si oppose alla storia d’amore in programma tra Dale e Audrey, dicendo che Audrey, che doveva avere 18 anni, era troppo giovane per lui.

22. Nonostante MacLachlan pensava che Fenn fosse troppo giovane per interpretare il suo interesse amoroso, Heather Graham (Annie), che finì per essere il suo interesse amoroso, è in realtà cinque anni più giovane di Fenn!

Ironico, no?

23. Audrey non era nella sfilata di moda Miss Twin Peaks perché a Fenn non piaceva la trama.

Il compromesso per averla almeno in una scena era che facesse un annuncio per suo padre.

24. Sheryl Lee (Laura Palmer) era una semplice attrice in un teatro locale di Washington quando ottenne l’iconico ruolo nello show.

Così come Wendy Robie (Nadine Hurley).

25. E David Lynch pensò che Sheryl Lee fosse stata così brava ad interpretare Laura Palmer che scrisse il personaggio di sua cugina Madeleine “Maddy” Ferguson solo per continuare ad avere Sheryl nello show.

26. E il personaggio è un riferimento all’iconico film di Alfred Hitchcock, Vertigo.

La cugina mora di Laura Palmer prende il suo nome dal personaggio di Kim Novak (Madeleine) e il suo cognome dal personaggio di James Stewart (John Ferguson). Anche Novak inoltre interpretò sia una bionda che una mora in Vertigo.

27. Inoltre Maddy viene da Missoula, Montana, il paese di origine di David Lynch.

28. Sheryl Lee e David Lynch avevano anche parlato della possibilità di un TERZO personaggio da farle interpretare.

Lee disse, “Laura è morta ed io sono tornata e Maddy è morta, quindi pensavo, ‘Vediamo cosa succede’”.

29. Le cospirazioni sulla morte di Marilyn Monroe influenzarono lo show.

I co-creatori David Lynch e Mark Frost stavano lavorando su un’adattamento cinematografico di Goddess, una biografia di Monroe. Ma dal momento che non riuscirono ad ottenere i diritti, cominciarono a lavorare su Twin Peaks. Sia Laura che Monroe erano bionde e le loro morti erano circondate da eventi “misteriosi”. Laura muore dopo aver scritto nel suo diario che avrebbe rivelato la relazione che aveva con Ben Horne e la gente crede che sia simile alla presunta relazione che Monroe aveva con il presidente John F. Kennedy.

30. In origine Ray Wise (Leland Palmer) aveva incontrato Lynch e Frost per il ruolo dello Sceriffo Truman.

31. E si tagliò REALMENTE alla mano nella scena dove balla con la foto di Laura.

Lo descrisse come il suo momento alla “Apocalypse Now” — riferendosi alla scena del film dove Martin Sheen si taglia la mano con un vetro rotto.

32. I capelli di Ray Wise cominciarono a cadere a causa dello schiarimento per i “capelli bianchi” di Leland.

Il processo durò cinque o sei ore e doveva ritoccare la radice ogni otto o nove giorni.

33. Mädchen Amick venne originariamente presa in considerazione per il ruolo di Donna Hayward. E nonostante non ottenne la parte, piacque così tanto a Frost e Lynch che crearono per lei il ruolo di Shelly.

34. Eric Da Re (Leo) è il figlio di Johanna Ray, la direttrice del casting dello show (e collaboratrice di lunga data di Lynch).

Prima di essere scelto per il ruolo di Leo, aiutò sua madre a scegliere gli altri ruoli. Leo fu il penultimo ruolo principale ad esser scelto.

35. Eileen Hayward (la madre di Donna) è nella realtà la madre di Emily e Zooey Deschanel…

36. …ed anche loro padre diresse un paio di episodi dello show!

37. Infatti, Zooey visitò spesso il set, ma non le era permesso guardare lo show.

Perché, sapete, non è esattamente per bambini!

38. Caleb fu anche una delle poche persone a conoscere la verità sull’assassino.

Una notte un aiuto regista chiamò casa Deschanel e lasciò un messaggio con Emily Deschanel in merito a “Killer Bob” e lei ne fu “completamente confusa e spaventata”.

39. Peggy Lipton, che ha interpretato Norma Jennings, è la madre di Rashida Jones.

40. E Russ Tamblyn (Dr. Jacoby) è il padre di Amber Tamblyn.

41. Tamblyn e Richard Beymer (Ben Horne) hanno recitato in West Side Story nei rispettivi ruoli di Riff e Tony…

42. Infatti, Lynch e Frost dissero che non potevano “resistere all’idea di riunirli dopo West Side Story“.

Beymer e Tamblyn incontrarono Lynch e Frost separatamente.

43. Miguel Ferrer (Agente Albert Rosenfield) era il cugino di George Clooney.

Sua madre era Rosemary Clooney di White Christmas. Sfortunatamente è morto nel gennaio del 2017.

44. Ferrer, Ray Wise, e Dan O’Herlihy (Andrew Packard) hanno anche recitato nel film Robocop del 1987.

45. Harry Goaz (Vicesceriffo Andy) era una volta l’autista di David Lynch.

Goaz incontrò per la prima volta David Lynch mentre lo accompagnava in auto ad un tributo commemorativo per Roy Orbison. Dopo questo incontro Lynch decise di dargli la parte del Vicesceriffo Andy Brennan.

46. L’attrice di Blue Velvet (ed ex fidanzata di David Lynch) Isabella Rossellini doveva interpretare il ruolo di Josie Packard.

Il personaggio doveva essere una contessa italiana — ma, a causa di impegni, Isabella non riuscì a firmare per la serie.

47. Lana Budding Milford (Robyn Lively) è la sorellastra di Blake Lively.

Ed anche sorella di Jason Lively (Rusty di European Vacation).

48. Il nipote della signora Tremond fu interpretato dal figlio di David Lynch, Jack Lynch.

Una mini-versione del padre! Awwwwww.

49. E il personaggio di David Lynch, Gordon Cole, prese il nome da un personaggio di Sunset Boulevard.

Sunset Boulevard è stato diretto da Billy Wilder, uno dei registi preferiti di David Lynch.

50. Il Dottor Hayward (il padre di Donna) era nella realtà il padre del co-creatore Mark Frost, Warren Frost.

È morto del febbraio del 2017.

51. E il fratello di Kyle MacLachlan interpretò questo cadavere nella stagione 2!

Si può notare chiaramente la somiglianza.

52. Steven Spielberg doveva dirigere la premiere della stagione 2 finché David Lynch decise di dirigerla egli stesso.

Quando Mark Frost disse a David della sua idea, Lynch rispose, “No, no. Credo che dirigerò io il primo episodio. Magari potrà dirigere un altro episodio”.

53. E Diane Keaton diresse un episodio.

Per l’esattezza, l’episodio 15 della stagione 2.

54. Dana Ashbrook (Bobby) aveva una cotta per Diane Keaton.

Secondo Ashbrook, però, “Lei non è affatto interessata”.

55. In ogni episodio diretto da Lesli Linka Glatter si tiene una convention al Great Northern Hotel.

Diventò una gag continua dal momento che nel primo episodio che diresse (l’episodio 6 della stagione 1) era in corso una visita d’affari islandese.

56. Russ Tamblyn indossava “gli occhiali del dottor Jacoby” quando incontrò per la prima volta Lynch e Frost — furono una sua idea.

57. Probabilmente, il dottor Jacoby fu ispirato dal defunto etnobotanico Terrence McKenna.

Entrambi avevano un debole per le camicie hawaiane e i funghi psichedelici.

58. Michael J. Anderson (il Nano) sapeva già parlare all’indietro prima di essere scelto per lo show – aveva imparato a farlo da bambino.

Lynch aveva assunto un coach per aiutarlo a imparare a parlare all’indietro, ma non ne aveva bisogno — e quindi Lynch scrisse dei dialoghi più complicati.

59. Harley Peyton (uno degli scrittori) creò il nome Windom Earle dall’attore William Windom e Earle dal personaggio di High Sierra interpretato da Humphrey Bogart, Mad Dog Roy Earle.

60. Nel copione orginale dell’episodio 22 della stagione 2, Bob interpretava un diabolico dentista nella Loggia Nera.

61. Catherine Coulson (la Signora Ceppo) conservò il tronco e lo portava con sé alle convention con i fan.

62. Una compagnia giapponese tentò pure di comprare il tronco.

Ma decise di non venderlo e lo tenne con sé fino alla sua morte nel 2015 (dove si trovi adesso, resta un mistero).

63. Coulson era anche l’ex-moglie di Jack Nance (Pete Martell) nella realtà.

Jack Nance e Catherine Coulson furono sposati dal 1968 al 1976. Infatti, il modo in cui chiamava “Caaaaatherine” nello show era lo stesso con il quale la chiamava nella vita reale!

64. Durante le riprese, Michael Ontkean farfugliava di proposito nelle scene con Joan Chen cosicché ci volesse più tempo.

Ammise spudoratamente di essere stato poco professionale di proposito perché aveva una cotta per Joan.

65. Joan Chen e Chris Mulkey bevettero davvero il sangue l’uno dell’altro.

Il che, ovviamente, causò molto trambusto con la stampa.

66. Il primo ruolo televisivo di David Duchovny fu quello dell’agente transgender dell’FBI Dennis “Denise” Bryson nella stagione 2.

All’epoca, Duchovny usciva con Kimmy Robertson (Lucy) che lo aiutò ad ottenere la parte.

67. Il personaggio di Harold Smith era basato su una serie di libri intitolati The Inman Diaries, che parlavano di un uomo di nome Harold Inman che non aveva mai lasciato la propria casa.

68. Annette McCarthy (Evelyn Marsh) venne introdotta per la prima volta nel mondo di Twin Peaks da un amico intimo… il regista Steven Soderbergh.

Portò a lei e a suo marito dell’epoca una videocassetta dello show, dicendogli che dovevano vederlo per forza.

69. Durante la scena dove Evelyn e James bevono champagne… beh, bevono REALMENTE dello champagne.

Ci vollero circa 12 riprese per la scena, quindi nel pomeriggio erano piuttosto brilli. McCarthy venne addirittura portata nella sua roulotte per “distendersi” un po’.

70. Piper Laurie rimase truccata e vestita dal “famoso attore giapponese” anche dopo le riprese.

Lynch e Frost le dissero di non dire a NESSUNO (cast, troupe, la sua famiglia) del suo travestimento… anche se le persone lo capirono dopo un giorno o due.

71. Sono stati creati tre libri in totale come accompagnamento allo show: The Secret Diary of Laura Palmer, The Autobiography of F.B.I. Speciale Agent Dale Cooper: My Life, My Tapes e Welcome to Twin Peaks: An Access Guide to the Town.

72. The Secret Diary of Laura Palmer è stato scritto da Jennifer Lynch, la figlia di David Lynch.

73. Ed è stato il numero uno tra i libri più venduti del New York Times per sei settimane, vendendo mezzo milione di copie.

74. Il diario rivela inoltre che Laura Palmer ha avuto 40 partner sessuali.

Lei li ha elencati tutti (solo le iniziali, ovviamente) nel diario.

75. Dale Cooper non sa il cognome della sua segretaria, Diane.

“Mi è venuto in mente ieri sera…non so il cognome di Diane,” ha detto Dale nella sua autobiografia, The Autobiography of F.B.I. Special Agent Dale Cooper: My Life, My Tapes.

76. Il libro preferito di Dale Cooper è The Warren Commission Report: The Official Report of the President’s Commission on the Assassination of President John F. Kennedy.

77. Nadine è uno dei pochi personaggi a non avere interazioni con l’Agente Cooper.

L’unico momento in cui sono insieme è al funerale di Laura.

78. Laura Palmer è morta il 24 febbraio 1989.

Il suo corpo è stato trovato la mattina e lei è stata uccisa poco dopo mezzanotte.

79. Il codice postale di Twin Peaks è 98065.

80. Lo speciale del giorno al Double R Diner cambiava in ogni episodio.

81. Norma Jennings ha vinto Miss Twin Peaks nel 1969.

82. Il vero nome di Josie Packard era Li Chun Fung.

The Secret History of Twin Peaks lo spiega quando Josie incontra Andrew Packard durante il suo viaggio di lavoro, dove lei dice di arrivare da Taiwan e che il suo nome è Jocelyn.

83. Twin Peaks consuma più ciambelle di ogni altra città nel mondo.

Secondo Welcome to Twin Peaks: Ac Access Guide to the Town, la Wagon Wheel Bakery produce più di 1.200 ciambelle durante ogni turno.

84. Nell’episodio 6, il libro sul comodino di Cooper è Great Expectations di Charles Dickens.

85. Il Dr. Jacoby ha scritto un libro intitolato The Eye of God: Sacred Psychology in the Aboriginal Mind.

Parla di una teoria che propone “l’evoluzione della spiritualità tra i primi nativi,” attravero le piante. (Si, è selvaggio).

86. Una fetta della famosa torta di ciliege del Double R Diner costa $2.50.

E con $1.75 avete anche una tazza di caffè.

87. La Regina Elizabetta II era (e probabilmente lo è ancora?!) una grande fan dello show.

Secondo Paul McCartney, lei è andava via da una sua festa a Buckingham Palace proprio perché in televisione c’era Twin Peaks e lei voleva vederlo.

88. L’intera canzone della sigla ha un testo.

La canzone si intitola “Falling” ed è cantata da Julee Cruise – inoltre lei canta alcune parti della canzone durante la scena al bar nel pilot.

89. E “Falling” è arriva alla posizione numero 11 della classifica alternativa di Billboard nel 1990.

Il compositore Angelo Badalamenti ha anche vinto un Grammy come migliore performance pop strumentale della canzone.

90. Nonostante lo show sia girato completamente nella costa ovest degli Stati Uniti, la musica è stata prodotta a New York.

In un piccolo studio chiamato Excalibur (che non esiste più).

91. La musica per il pilot è stata scritta senza che i musicisti avessero visto neanche una scena.

Il musicista Kinny Landrum (sintetizzatore) ha detto, “La colonna sonora è stata un’aggiunta finale.”

92. “La canzone di Laura Palmer” è stata creata da David Lynch che bisbigliava e parlava sottovoce nell’orecchio di Angelo Badalamenti mentre lui suonava la tastiera.

In pratica Lynch ha semplicemente descritto una scena malinconica e boschiva. Ci sono voluti solo 20 minuti per scriverla!

93. Durante un’intervista con il Rolling Stone, Sherilyn Fenn ha ammesso che non sapeva come fare il famoso trucco della ciliegia con la lingua, così lo ha scambiato con uno già annodato che aveva in bocca. tuttavia, Mädchen Amick ha dismostrato durante diverse interviste televisive che LEI sapeva farlo molto semplicemente.

94. L’impatto di Twin Peaks è stato talmente grande che sia Saturday Night Live che Sesame Street ne hanno fatto una parodia.

95. L’episodio “Il sax di Lisa” dei The Simpson ha una scena in cui Homer guarda Twin Peaks.

Lui sta guardando il Gigante, che appare nelle visioni dell’Agente Cooper, mentre balla con un cavallo, che a sua volta appare ai Palmers nello show.

96. David Bowie avrebbe dovuto riprendere il suo ruolo del prequel Fire Walk With Me nell’imminente revival di Showtime.

Il cantante interpretava l’Agente Phillip Jeffries e avrebbe dovuto ritornare in Twin Peaks prima della sua morte, avvenuta nel 2016.

97. L’artista che ha creato il cartello “Welcome to Twin Peaks” ha dovuto ricrearlo per l’imminente nuova stagione su Showtime.

Non si sa cosa sia successo al cartello originale.

98. Molti fans credono che Robert Forster, a cui originariamente è stata offerta la parte di Harry S. Truman, interpreterà un personaggio introdotto in The Secret History of Twin Peaks, che si chiama Frank Truman. Si…il fratello di Harry S. Truman.

Ed il fuoco è stato alimentato quando, recentemente, Mark Frost ha rivelato che “incontreremo” Frank nella nuova stagione.

99. Ed infine, David Lynch e Mark Frost avevano un piano ben preciso per la Stagione 3, quando poi lo show è terminato nel 1991.

E forse è questo che potremo vedere finalmente, 26 anni dopo?!

 

 

 




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

FeFraise
Fraise, o meglio Federica, ragazza milanese di 25 anni, ha sempre amato sin da piccola tutto ciò che riguarda libri, telefilm, film, musica e viaggi. Grazie ai suoi genitori che l'hanno fatta viaggiare dall'età di 6 anni, ha sviluppato un amore incondizionato per Inghilterra e Scozia, tanto che da 7 mesi si è trasferita ad Edimburgo (che ama alla follia), insieme a quel santo del suo ragazzo. Si santo, perchè non fa altro che cercare di coinvolgerlo in tutto quello che fa e vorrebbe fare (per non parlare delle serie tv che vuole che lui veda insieme a lei!)! Il suo amore per i telefilm è nato vedendo ER e Beverly Hills, per passare poi a Friends, Dawson's Creek, Buffy, Angel e chi più ne ha, più ne metta!! Attualmente è fissata (si FISSATA) con Game of Throns,The Walking Dead, Vikings, Supernatural, Sherlock, Arrow, Revenge e tante altre! Non riesce a smettere di guardare telefilm, sono una vera ossessione! E non riesce neanche a smettere di cercare qualsiasi news telefilmica qua e là per cercare di sognare cosa potrebbe succedere! E ad ogni nuova stagione telefilmica, riesce anche a fare una lunga lista di nuovi pilot da non perdere! Passerebbe giornate intere a leggere ed ascoltare musica. Altra sua grandissima passione sono i Beatles (soprattutto Sir Paul McCartney) e i Mumford and Sons. Amante degli animali, è una convintissima vegetariana da ben 6 anni e no, se ve lo state chiedendo, non tornerebbe mai indietro e non le manca nulla! Ha viaggiato tantissimo, e continuerà a farlo, ma sente che nonostante la nostalgia della sua famiglia e dei suoi amici, abbia finalmente trovato la sua casa qui, a Edimburgo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.