Timidamente Amore – Quando il Destino chiama, Giulia deve solo stare tranquilla

“La più grande promessa del corso di scrittura creativa di Vigevano Nord”

“Sara promette di essere un’eroina al pari di Anna Karenina”

“La scuola ermetica non conosceva esponente di maggior pregio dai tempi di Ungaretti”

 

Queste solo alcune delle recensioni di quello che si candida ad essere il best seller del prossimo anno.

Timidamente Amore, opera prima di Ornella, è una favola moderna, un viaggio di formazione metropolitano, in cui Sara affronta la scoperta della sua sessualità. Una rilettura in chiave contemporanea di un topos classico della letteratura, che dimostra la maturità ed il coraggio dell’autrice nel cimentarsi con pietre miliari quali “Il Mago di Oz” o “La Bella Caterinella e Pim Pum Fracassino”. La narrazione segue un ritmo frenetico e incalzante, ed il libero uso dei tempi verbali diventa un geniale stratagemma letterario – frutto di una mano acerba ma talentuosa – per rappresentare l’adrenalinico flusso di coscienza della protagonista, incerta del suo futuro, ma forse anche più del suo passato.

Con soli due capitoli, “Timidamente Amore” ha già tratteggiato un quadro estremamente complesso. Sara, come una novella Dorothy accompagnata dalla fedele Polly, si avventura per le strade fumose della sua città in compagnia di un uomo misterioso; il “Destino” che la chiama come un abbagliante faro nella notte e le promette di sconvolgere la castità della sua vita quotidiana.

Ma ovviamente c’è molto di più da sapere sui trascorsi fra Sara ed il volto nell’ombra e soprattutto sull’enigmatica figura dell’amica Giulia, forse una proiezione stessa della protagonista, un’immagine riflessa di cosa sarebbe potuta essere la sua vita se quella notte piovosa e senza luna avesse scelto di non uscire di casa.

Attendiamo con trepidante attesa il continuum di questo capolavoro invernale.

Se però vi foste persi i primi due capitoli:

CAPITOLO 1

CAPITOLO 2




Continua a seguire Telefilm Addicted su Facebook e Telefilm Addicted su Twitter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news e iniziative.

Al

Ingegnere e bionda, borderline per definizione. Galleggia sul mare del disagio quotidiano grazie alla passione per libri e serie TV. Il suo motto nella vita resterà sempre “Save the cheerleader. Save the world”.

6 Comments

  1. Gnappies_mari

    1 dicembre 2017 at 21:42

    Ahahahahhahaha
    TUTTO QUESTO È GENIALE!!!
    Sarai bannata lo sai, vero?
    Comunque TOP!

    • Al

      Al

      2 dicembre 2017 at 14:16

      Ho usato la parola “ermetismo” e penso di aver azzeccato almeno un paio di congiuntivi: sarei bannata a priori!!
      Mi aspetto lettere minatorie sotto la porta di casa con scritto “STREGA – NIENTE CRITICHE PLIS” XD

  2. Sabrina

    1 dicembre 2017 at 21:54

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
    L’enigmatica figura di Giulia non mi permette di fare sogni sereni, spero in un capitolo tutto dedicato a lei.

    Alla prossima

    • Al

      Al

      2 dicembre 2017 at 14:17

      Io spero addirittura nello spin-off!! Secondo me Giulia ci riserva delle sorprese, indubbiamente il personaggio migliore XD

  3. Syl

    Syl

    2 dicembre 2017 at 13:42

    Sto morendoooooo XD XD XD
    Pim Pum Fracassino ahahahahah
    Timidamente Amore e i trailer di Distruggere sono tutto ciò per cui vale la pena vivere 😀

    • Al

      Al

      2 dicembre 2017 at 14:20

      Ahahahah solo le grandi menti potevano capire dei riferimenti culturali così sottili!
      Ornella prossimo Nobel per la letteratura 😉
      Grazie a questi post le mie giornate sono più felici

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.