Image default
News The X-Files

The X-Files | Carter, Duchovny e Pileggi sulla premiere

Il creatore Chris Carter e gli attori David Duchovny e Mitch Pileggi analizzano i momenti salienti della premiere.

tumblr_static_tumblr_static_9rm35zgsu0w08swcocks444sk_640The X-Files è tornato e con lui facce familiari: L’uomo che fuma di William B. Davis.
Sebbene si sapesse che Davis sarebbe stato parte del revival, il modo in cui si è costruito l’entrata nella storia è stato un grande punto di domanda – L’uomo che fuma fu ucciso nel finale dello show nel 2002. (L’uomo che fuma era stato presumibilmente considerato morto svariate volte durante la messa in onda dello show. Nel finale gli spettatori avevano assistito alla sua morte causata da un missile che lo aveva arso vivo.)
Nello stesso finale gli autori avevano dovuto trovare dei modi creativi per riportare personaggi morti di nuovo in vita: Mulder (David Duchovny) aveva delle visioni di persone decedute che affrontavano un processo. (Il creatore di The X-Files Chris Carter non ha confermato né smentito se ciò avrà un ruolo in questo revival ma fa notare, “Credo che lo useremo onestamente.”)
Sembra comunque che L’uomo che fuma sia vivo e vegeto. Nei momenti finali della premiere, “My struggle”, L’uomo che fuma è stato mostrato seduto di fronte ad un caminetto scoppiettante mentre riceve aggiornamenti (da uno sconosciuto) sul fatto che gli X-Files siano stati riaperti.
Se si parla di come L’uomo che fuma possa essere ancora vivo (o se sia addirittura la stessa persona che è morta sullo schermo anni fa), Carter è riservato, raccontando ad Hollywood Reporter solo che “Tutto verrà spiegato guardando lo show.”
Tralasciando il ruolo dell’Uomo che fuma, “Credo che il pubblico ami quel cattivo,” afferma Duchovny. “E’ una parte dello show, ed è buffo.”
Ma sembra che non tutti avranno una reunion con L’uomo che Fuma. “Non so se Skinner, in questi sei episodi, sia al corrente che lui sia vivo.” Condivide Mitch Pileggi (Skinner). “Non credo nemmeno sarebbe molto entusiasta sapendolo vivo. Credo che gli piacerebbe correggere quello status tramite canali non ufficiali.”

E questa non è stata la sola sconvolgente rivelazione durante l’ora andata in onda. Carter, Duchovny e Pileggi hanno analizzato alcuni dei momenti salienti dell’episodio.

3055593-inline-i-5-chris-carter-talks-x-files-2016Mulder e Scully stanno ancora cercando di prendere le misure con la loro relazione dopo la rottura.
La prima ora del revival non si è concentrata molto sulle motivazioni per cui i due partner di lungo corso hanno romanticamente interrotto la loro relazione in un punto non ben precisato tra il film The X-Files: I Want to Believe del 2008 e questo ritorno.
Di certo c’è stata una frecciatina di Mulder a Scully quando le ha detto, che nel passato aveva chiuso con gli UFO, “e con la pressione che ciò aveva messo sulla sua vita.” Sveta (Annet Mahendru), che si rivolge alla coppia per cercare aiuto, leggendo la mente di Scully le fa presente che Mulder ha sofferto di depressione ma Duchovny ammette che lui non la beve.
“Scully non è una psicologa”, fa notare Duchovny. “Solo perché sei un medico non significa che puoi diagnosticare qualunque cosa.”
E sebbene la profetizzata invasione aliena del 2012 non sia avvenuta, anche Duchovny sorvola sulla questione come se si trattasse di una delle strambe idee di Mulder. “E’ un tizio di mezza età senza un lavoro,” afferma Duchovny. “Ha affrontato quello che sembra essere stato un divorzio o almeno una separazione. Non riguarda la profezia della non avvenuta invasione aliena del 2012, sono più che altro gli aspetti umani ad avergli causato la depressione. Quella è una diagnosi sbagliata.”
A complicare una riunione di Mulder e Scully c’è il fatto che Tad (Joel McHale) sembra molto interessato a lei quando i due sono soli… una mossa alla quale lei non si è chiusa del tutto. Ma mentre Tad e Mulder costruiscono un loro legame e adesso che Tad è stato falsamente screditato in pubblico, Carter ci dice solamente che quel rapporto, “Avrà vita corta.”

xfiles3Scully ha DNA alieno.
Sebbene Scully fosse scettica sull’affermazione di Sveta di essere portatrice di DNA alieno ha comunque effettuato un test sulla giovane ragazza..e anche su se stessa. (Scully era stata rapita nella seconda stagione della serie originale.) I risultati inizialmente sono negativi ma con un test più approfondito Scully scopre che entrambe hanno DNA alieno.
“Credo che quello della scoperta sia un momento decisivo nella serie,” afferma Carter. “Cambierà il modo in cui Scully guarda alla vita.”
Potrebbe anche essere il ponte tra lei e Mulder. “Adesso sono uniti in un modo che non sarebbe esistito altrimenti,” rivela Carter.

La nuova mitologia sarà conclusiva?
La serie revival sembra esser incentrata sull’aspetto umano della mitologia e sul fatto che siano gli umani ad infliggere tutti questi danni attraverso la tecnologia aliena ma senza il consenso degli alieni. Visto che per il momento si è solo accennato a quello che doveva accadere nel 2012 e con le speculazioni su un continuo della serie oltre questi sei episodi già a livelli scottanti, questa mitologia sarà chiarita e conclusa entro questo finale di stagione?
“Posso dirti che risponderemo a molte domande ma porremo anche nuovi quesiti,” annuncia Carter. “Credo che terremo un finale aperto.”

Fonte

Related posts

Gotham | Anticipazioni su un possibile amore per Gordon

Stella

True Blood | Il rimpiazzo di Luke Grimes arriva da Bunheads

ChelseaH

Hawaii Five-0 | Una promozione per il marito di Kono e due aggiunte al cast

Vincenzo

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv