Image default
News The White Princess

The White Princess | 5 cose da sapere sul sequel di The White Queen

Che siate appassionati della dinastia dei Tudor o meno, non avrete problemi a seguire The White Princess, la nuova serie in onda sul canale Starz che tratta dell’inizio del regno di Enrico VII.

Nei suoi otto episodi, vedremo Henry Tudor ascendere al trono e prendere in moglie la principessa Elizabeth di York, una unione per interessi politici che dividerà l’Inghilterra.

“Il fatto che Enrico avesse affermato che il suo regno era iniziato il giorno prima della battaglia di Bosworth Field, fu un fatto senza precedenti.” Ha affermato la produttrice esecutiva (la stessa di The White Queen e di The Man in the High Castle) che ha adattato il libro di Philippa Gregory da cui è tratta la serie. “Tutti credevano, infatti, che fosse Dio a determinare il risultato di una battaglia. L’audacia di Enrico è stata straordinaria.”
È stata anche molto utile, da un punto di vista dell’adattamento, visto che subito nella prima puntata il nuovo monarca chiama molti dei suoi sudditi innanzi a sé, per eliminare i traditori. In questo modo è stato possibile introdurre i personaggi principali della serie e mostrare al pubblico le loro storie.

Anche se le azioni di Enrico sono state rivoluzionarie, la serie si concentra soprattutto sulla storia di Elizabeth, che si trova costretta a sposarsi contro la propria volontà diventando un simbolo di unificazione tra due casati in guerra e divisa tra l’amore per il marito (si, si arriverà anche a questo ovviamente) e la lealtà alla sua famiglia. Interpretata da Jodie Comer (My Mad Fat Diary), Lizzie è intelligente, coraggiosa e una dei personaggi politicamente più rilevanti negli anni finali della Guerra delle due Rose.

Ma ecco i 5 motivi per guardare questa nuova emozionante serie.

Nomi conosciuti, nuovi volti: Anche se gli stessi personaggi già presenti in The White Queen si ripresentano in The White Princess, gli attori che li interpretano sono diversi. “The White Queen copriva 24 anni, quindi alla fine abbiamo dovuto invecchiare i personaggi principali” spiega la produttrice. “Visto che la maggior parte dei personaggi di The White Queen sono comunque morti, la cosa migliore da fare era ricominciare tutto e scritturare nuovi attori che avessero l’età adeguata. E poi, alcuni personaggi minori della prima serie, in questa sono molto più importanti.”

Lunga vita alla Regina: Jodie Comer ha fatto l’audizione il primo giorno e tutti avevano già capito che sarebbe stata perfetta per il ruolo di Lizzie. “È abituata a recitare ruoli da protagonista. È un’attrice molto sicura di sé ed è esattamente quello che traspare dal suo personaggio ‘Sono di sangue reale e una Regina nata’. Ha quella sicurezza che Lizzie deve possedere.”

Lunga vita al Re: Trovare un Re che stesse al passo della Lizzie di Jodie Comer è stato invece un’ardua impresa. “Enrico è un ruolo difficile. All’inizio, quando lo incontriamo è molto disturbato. Dobbiamo trovare un attore che porti la complessità psicologica del personaggio ma che la gente possa amare. Deve essere qualcuno che piaccia, anche se all’inizio non è un personaggio positivo, le donne non devono odiarlo ma voler correre ad abbracciarlo. Dovrebbero dire ‘deve trovare una donna che lo ami’.” I produttori hanno guardato centinaia di audizioni, fino all’arrivo dell’australiano Levy e si sono subito detti: “Cavolo, questo è bravo! Bello, maledetto come lo stiamo cercando”.
Levy non conosceva i libri della Gregory e non aveva mai guardato la precedente miniserie ma ha adorato il punto di vista femminile su questo periodo storico. “Leggendo il copione, mi sono subito sentito attratto da questa storia ma ho continuato a pensare che, a quel punto della mia carriera, fosse troppo presto per interpretare il protagonista in una serie di questo calibro.”
Però, quando si è presentato a Londra per l’audizione gli è stato riferito che aveva ottenuto la parte. “Avevo messo in valigia vestiti per solo cinque giorni e, invece, non sono tornato a casa fino a Dicembre!”

Attenti fan di Game of Thrones: I fan di GOT riconosceranno Michelle Failey nella sua interpretazione di Lady Margaret Beaufort, la pia e calcolatrice madre di Enrico. “Siamo andati a colpo sicuro, non voleva nessun altro. Abbiamo offerto il ruolo a Michelle e che adorato subito il copione e il ruolo.”

Donne, i veri politici nella serie: Anche se sono gli uomini che dichiarano guerre e danno spettacolo a corte, in The White Princess sono le donne che poi passano ai fatti. “Sono le donne che tengono il potere in questa serie.” Riferisce la produttrice. “Nella storia sono sempre state le donne a combattere con la psicologia e l’intelligenza e così farà anche Elizabeth. La protagonista capisce subito che ci sono metodi più sottili per ottenere risultati, come la psicologia, l’attrazione sessuale e l’intelligenza. Tutto molto politico.”

Fonte

Related posts

AHS: Freak Show | Il Grande Fratello si intromette

Lestblue

Elementary | Richard Kind nel ruolo del vicino vendicativo di Sherlock e Joan

Vincenzo

Supernatural | Jensen Ackles e Jared Padalecki ci dicono se Dio aiuterà oppure ostacolerà i Winchester

Vincenzo

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.