Image default
Spoiler The Walking Dead

The Walking Dead | Scott Gimple parla dell’esplosiva premiere della Stagione 8

Continuate a leggere solo se avete già visto “Mercy”, la premiere della Stagione 8 di The Walking Dead, andata in onda questa domenica.

E……siamo partiti! La Stagione 8 di The Walking Dead è partita con il botto – in realtà più di uno, letteralmente parlando – con l’alleanza formata da Alexandria, Hilltop e il Kingdom che ha usato esplosivi e colpi di pistola per attrarre gli zombie fino al Sanctuary. Nonostante la resistenza abbia portato armi e zombie davanti alla porta di Negan, abbiamo anche visto un futuro Rick con un bastone e un altro Rick con occhi iniettati di sangue che ha proclamato, “La mia misericordia prevale sulla mia ira.”

Cosa significano queste parole? Rivedremo il Vecchio Rick e se così fosse, per quanto ancora? E tutti gli Easter Eggs visti in questo centesimo episodio? E soprattutto, come è arrivata una canzone di Weird Al Yankovic in The Walking Dead? Abbiamo posto queste domande, e tante altre, allo showrunner, Scott M. Gimple.

ENTERTAINMENT WEEKLY: L’episodio si apre e si chiude con questo importante discorso di Rick. L’intenzione è sempre stata quella di giocare con il tempo?

SCOTT M. GIMPLE: Mi ricordo di aver “giocato” con le modifiche su alcune cose, ma credo di aver scritto l’episodio proprio così. Parlava dell’affermazione, della carica della positività. Ogni gruppo si trova in circostanze difficili per motivi diversi alla fine della storia. C’è comunque la carica della positività, dell’eccitazione e anche della gioia di essere riusciti a combattere contro Negan, quindi credo che avere questa positività fosse molto importante per la storia e per il pubblico. Queste cose sono sembrate piuttosto traballanti per tutti alla fine. Loro stanno affrontando delle difficoltà piuttosto grosse. L’idea di loro che affrontano queste cose vuole mostrare che loro non sono fermi, e che questo è un momento in cui loro possono esultare ed essere felici. Perché, anche se le cose potrebbero andare male, è meglio che rimanere seduti ad aspettare.

E cosa mi puoi dire di quelle inquadrature degli occhi di Rick che sembrano essere iniettati di sangue. A quando fanno riferimento?

Oddio. Mi hai quasi fatto rivelare qualcosa che non dovevo assolutamente. Ti ho quasi risposto! Ma, bisogna aspettare e vedere. È parte della storia cumulativa di tutto quello che succede in questa stagione.

L’episodio termina con Rick che cita quella frase islamica che aveva detto prima il ragazzo, “La mia misericordia prevale sulla mia ira”. Qual è il significato di queste parole dette da Rick e soprattutto che abbiamo sentito alla fine dell’episodio?

Oddio, no! Non posso dirlo perché è parte della storia. Quindi dovete aspettare per scoprirlo.

Ma la domanda che, ovviamente, lo spettatore si chiederà dopo che lo ha visto è: Questo significa che Rick alla fine offrirà la sua misericordia a Negan e non la sua ira? Insomma, voi state facendo in modo che il pubblico si ponga questa domanda, no?

Beh, sicuramente ho pensato al fatto che il pubblico potesse fare questa domanda. Dirò che, soprattutto all’inizio della stagione, noi vogliamo che il pubblico se lo chieda. Vogliamo che loro pensino a quello che succederà poi. Credo davvero che non dovrebbe esserci una risposta fino a quando la storia stessa risponderà a questa domanda.

Beh, è interessante quello che stai dicendo. Tu ci stai permettendo, mettendo questa frase esattamente in questo momento di questo episodio, di fare questa domanda e di delinearne le possibili risposte.

Esatto. Tutti noi vogliamo che voi, mentre esaminate questa domanda, non solo troviate le risposte, ovviamente, ma che voi possiate anche pensare alle domande sulla vostra vita, o sul mondo in genere. Stiamo cercando di coinvolgervi in un certo modo. So che le cose che preferiscono mi coinvolgono in questo modo. So che sto ancora pensando alla fine di Time Bandits e sto ancora cercando di capirla.

Non toccare questo tasto, Scott. Sei crudele.

Esatto!

Ok, abbiamo visto anche la parte riguardante la versione più vecchia di Rick – che riflette alcune cose che abbiamo visto nei fumetti dopo il salto temporale, soprattutto con la festa del raccolto. Questo è un futuro reale che stiamo vedendo oppure una visione onirica come la scena del pranzo con Glenn e Abraham? Quanto o cosa puoi dirci a riguardo?

Non posso dirti che si tratta di una delle due opzioni. Come ho precedentemente detto, avremo delle risposte in merito. Avremo le risposte che cerchiamo e arriveremo al momento in cui si tratta di una cosa o dell’altra. C’è un punto veramente importante di questa storia.

Quando dici che avremo delle risposte, significa che questo sarà qualcosa che andrà avanti per un po’ di tempo?

Si. Ci torneremo su e avremo ulteriore contesto e scopriremo la storia completa.

Quindi vuol dire che lo scopriremo passo a passo? Ci torneremo su un’altra volta oppure si tratterà di una situazione in cui scopriremo qualcosa di nuovo in ogni episodio?

Non sarà in ogni episodio. Non voglio rivelare la struttura della storia, ma dirò che se ne parlerà abbastanza.

Parliamo di qualcosa di cui puoi parlare più liberamente. Puoi parlarci degli Easter Eggs che avete inserito in questo centesimo episodio?

Sono piuttosto lampanti, quindi non li chiamerei neanche Easter Eggs. Sotto alcuni punti di vista, non penso neanche che dovreste soffermarvi a guardarli. Se avete visto lo show, ti vengono praticamente sbattuti in faccia e questo è stato fatto di proposito. Non volevamo fosse una caccia al tesoro. Volevamo far risonare il passato dello show nel presente e potenziale futuro. Ci sono stati molti dialoghi che ho avuto con Steven Yeun durante la sesta stagione in cui nessuno muore davvero se se ne conservano i ricordi e sono parte di te e dell’intera impresa.

Tu sei un grande fan della musica e rifletti molto sulle canzoni da utilizzare, quindi perché utilizzare “Another One Rides the Bus” di Weird Al nelle scene future della famiglia Grimes?

Volevo fosse qualcosa che potesse piacere a Judith, ma che non fosse qualcosa di tipico. Volevo fosse distintiva. Nella mia vita c’è un bambino che è ossessionato da questa canzone, quindi questo potrebbe aver influito. Cerco di contenermi in quei momenti in cui utilizzo una canzone per un amico o qualcuno in particolare, ma l’ho messa nella sceneggiatura e mi sono messo là a pensarci su.

Una delle cose che amo di Weird Al è che non c’è preoccupazione di essere figo, ed essere figo è la cosa peggiore in assoluto. Questa idea ha influito sui miei amati fumetti e fantascienza e mi ha spezzato il cuore, e volevo assicurarmi che qua non partissimo in questo modo. Insomma, è abbastanza divertente vedere Rick con questa lunga barba bianca e un bastone in questa Alexandria alternativa – “Another One Rides the Bus” in The Walking Dead è piuttosto discordante. Quindi, per me, questa canzone era perfetta. All’inizio, pensavo ai pregiudizi e al perché non dovessi usarla, ma poi ho pensato, ‘No, calma. Non è figa ed il pubblico si domanderà che cosa diavolo è.’ E questo era esattamente quello che volevo. Era perfetto. Ero così entusiasta.

So che ora ti è permesso utilizzare due – ma solo due – volte la parola “fuck” per stagione. Mi ricordo anche di aver visto Andrew Lincoln sul set fare il conto di quello che diceva Negan e ricordo che lui ne usava una in quasi tutte le riprese. Allora mi sono chiesto se tu avresti usato una di queste nell’episodio, ma non l’hai fatto. L’hai tenuto “pulito”.

Oddio, no. Vedila così: ci sono persone che sono in questo show da anni e hanno ballato intorno alla parola per un bel po’ di tempo. Quindi direi semplicemente che ci sono persone nello show che probabilmente volevano usare questa parola sin dall’inizio, che volevano il loro momento alla De Niro, alla Al Pacino, alla Gandolfini. Quindi con la quantità di competizione in questo incredibile cast, è come regalare il biglietto vincente della lotteria.

Alla fine dell’episodio, si vede una dedica a John Bernecker, lo stuntman che ha perso la sua vita questa estate. Ma ha avuto una dedica anche George Romero. Come mai?

Il debito che questo show ha nei confronti di Mr. Romero – tutti ci hanno pensato nello stesso momento. Tutti si sono sentiti allo stesso modo. Lo show ha un grande debito con lui, così come la cultura popolare.

Quindi l’alleanza colpisce per prima e Gabriel si trova con Negan – e probabilmente ha lasciato a casa i suoi “shitting pants”. Cosa puoi anticiparci sui prossimi episodi?

Tre episodi incredibilmente intensi ed inarrestabili che hanno spinto al massimo attori, crew e produttori. Questi prossimi tre episodi sono estremamente legati. È davvero, davvero intenso. Si muove molto velocemente. Quando eravamo ai mixer, le nostre orecchie facevano male per la musica assordante, l’intensità, gli zombie, gli spari e le grida. I prossimi tre episodi potrebbero essere il filo di episodi più intenso che abbiamo mai fatto.

 

Fonte

 

Related posts

Game of Thrones | Chi è il personaggio apparso alla fine della 4×04?

Meta

Arrow | Il boss dello show sul nuovo cattivo, i flashback e Olicity

Meta

Supernatural | Spoilers dal Comic Con

Prince

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.