Image default
Recensioni The Walking Dead

The Walking Dead | Recensione 3×11 – I Ain´t A Judas

Mettendola in confronto con le altre, non è la migliore puntata della stagione. Però ho avuto la grandissima soddisfazione di vedere  finalmente Andrea interagire con i membri della prigione. Ci voleva troppo questa riunione,  sia per  vedere le reazioni della bionda a tutti i cambiamenti avvenuti nei suoi mesi di assenza e un po’ anche per dare uno scossone alla ragazza, che pende dalle labbra di quel pazzoide.

                                                                       

 

To Kill Or Not To Kill Phil ?

 

Il gruppo della prigione è con le pezze al culo. Poche munizioni, poco cibo e circondati dagli zombie. Rick è completamente instabile e lo hanno capito tutti. Per primo Hershel che lo ammonisce per il suo comportamento, ma la vera sorpresa viene da Carl. La sua richiesta al padre è comprensibile dopo quello che è successo. Rick ha bisogno di una pausa, di schiarirsi le idee e mettere ordine al caos che padroneggia nella sua mente. Ogni personaggio sta trovando la sua strada, come Merle che in questa puntata si è dimostrato molto più saggio in 5 minuti che in un’intera stagione nel suo dialogo con Hershel. E mette tutti in guardia riguardo il Governatore. Non si fermerà fino a che la sua vendetta non sarà compiuta.
Ma il fulcro della puntata è Andrea. Abilmente, imitando la trovata di Michonne e con l’aiuto di Milton, usa un walker lobotomizzato come cane da passeggio per mimetizzarsi, riuscendo a raggiungere la prigione senza alcun problema. Ma il comitato di benvenuto non è dei migliori, visto che per i primi minuti viene trattata come un nemico, nonostante è un’amica di vecchia data. Andrea vuole trovare un compromesso fra Rick e il Governatore, perché vuole evitare un bagno di sangue dalle conseguenze letali da entrambi i lati. E’ una richiesta inconcepibile per il gruppo, contando però che Andrea non sapeva niente di quello che è successo veramente. Non sapeva di Lori, di Shane, di T Dog e dell’attacco alla prigione stile Rambo del suo boyfriend. Ignorante su tutti i fronti. Ma la dura verità arriva da Michonne. Il suo personaggio abbiamo capito che è di poche parole. Però questa volta si merita 90 minuti di applausi per il suo dialogo con Andrea. Gli vomita tutta la verità addosso riguardo il governatore e le sue vere intenzioni, dimostrando quanto è arrabbiata nei suoi confronti. Si è sentita abbandonata e tradita dalla persona con cui ha condiviso 6 lunghi mesi di sopravvivenza perché lei ha preferito un letto rispetto ad un’amica. E per questo non possiamo biasimarla. Andrea si giustifica dicendo che voleva avere un po’ di pace e tranquillità ma la verità è che lei è totalmente innamorata di quell’orribile persona. D’altro canto noi spettatori vediamo tutto a 360° ma, mettendoci nei panni di Andrea, lei ha visto fino ad ora solo un uomo che ha creato una città pacifica e tranquilla dove aveva trovato una tranquillità in un mondo dove solo la morte è la vera soluzione per trovare un po’ di pace. E anche se l’idea di Carol (idea da femme fatale che detta da Carol sarebbe stata l’ultima cosa che mi sarei aspettato ma oramai di puntata in puntata questa donna mi riserva sempre più sorprese) sarebbe la vera soluzione a tutti i problemi, lei non riesce a ucciderlo, perché ne è innamorata veramente. Ora però le cose devono cambiare, Rick e company devono trovare un modo per uscire da questa situazione, prima che Philip pensi a un altro piano diabolico per metterli in pericolo. E in tutto questo Andrea, strano a dirsi, è l’ago della bilancia, l’unica che può cambiare le cose.

 

 

•    La puntata è stata vista da più di 11 milioni di spettatori e 5.7 punti di rating. Sale di un decimo rispetto alla scorsa puntata nonostante la feroce concorrenza della premiazione degli Oscar. E’ un risultato semplicemente strepitoso.
•    Tyreese come avete visto ritorna in questa puntata e entra a Woodbury tra le fila del governatore. E’ un personaggio che nei fumetti è molto rilevante però qui ancora non è stato approfondito per bene. Penso perché questa parte verrà lasciata per la quarta stagione data la sua importanza.
•    La canzone finale che canta Beth è “Hold on” di Tom Waits. Canzone che mi è piaciuta tantissimo. Tutto lo scenario l’ho trovato molto poetico, fuori dagli schemi di The Walking Dead ma penso che ogni tanto è bello vedere qualche nuova trovata. Per di più è una canzone stupenda.



Related posts

The Shannara Chronicles | Recensione 1×01/1×02 – Chosen

MooNRiSinG

Poldark | Recensione Seconda Metà della Terza Stagione

Sam

Poldark – L’ultima missione del Capitano Ross Poldark

Sam

3 comments

JaneRizzoli
JaneRizzoli 27 Febbraio 2013 at 11:57

Non credo che Andrea sia innamorata di Philip e credo l’abbia detto pure la Holden.
A parte questo, puntata magnifica, non vedevo l’ora di questo confronto, soprattutto con Michonne! Ci mancava solo che dicesse “Io ti amo davvero, non quel cretino!” XD

Reply
Sarella
Sarella 27 Febbraio 2013 at 14:42

Bellissima recensione!Che dire oltre che questa terza stagione è sempre meglio e che sono riusciti a dare un ruolo ben definito nel gruppo a tutti i personaggi, approfondendoli decisamente bene.
Non vedo l’ora di sapere che ruolo giocherà il gruppo di Tyrese!!

Reply
JaneRizzoli
JaneRizzoli 27 Febbraio 2013 at 15:02

Ecco cosa dice Laurie Holden
Andrea had a chance to assassinate the Governor and end the threat to the prison group, but decided against that path. Is she too naive to survive in this post-apocalyptic world?
I don’t think naive is the word. It’s idealistic. She was a human-rights lawyer before everything happened. She’s never killed a human being before and she’s got a really big heart and sees the best in people. Her decision not to kill the Governor—it wasn’t about trying to change him or any residual feelings she may have. It was about her seeing a trace of humanity in him. If there’s any way she can mediate, make peace and avoid bloodshed, this is the way to go for her.

Non dice proprio che non lo ama, ma dice che non l’ha ucciso per altri motivi.

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv