Image default
Recensioni The Walking Dead

The Walking Dead │Recensione 6×03 – Thank You

twd6

Dopo il discreto episodio della scorsa settimana, The Walking Dead ci stupisce ancora con una 6×03 che, se confrontata alle ultime due stagioni, risalta per azione ed avvenimenti. Assistiamo a ciò che accade al di fuori di Alexandria immediatamente dopo il suono del clacson: Daryl, Sasha ed Abraham sono impegnati a portare lontano l’orda, Glenn e Michonne a salvare dei civili e Rick girovaga per risollevare la situazione. L’evento clou di questo “Thank You” è senza dubbio la (presunta) ty1morte di Glenn, ex ragazzo delle pizze ora eroe senza macchia. Era dalla morte di Beth che uno dei personaggi principali non ci abbandonava, ma è sempre un piccolo trauma quando accade. Glenn, poi, era particolarmente amato dal fandom grazie alla sua umanità e bontà d’animo: è rimasto sino all’ultimo l’anima buona del gruppo, capace anche di perdonare e cercare di redimere uno come Nicholas.
Ma non è detta l’ultima: sembra che non tutto sia perduto e, a riaccendere le speranze, sono proprio lo showrunner Scott Gimple, il talk show Talking Dead e alcune supposizioni che serpeggiano in rete. In particolare, in internet ci si domanda:e  se le interiora viste fossero di Nicholas che è posizionato sopra Glenn? E (ma è improbabile) se quella scena fosse solo una proiezione mentale del ragazzo? Tutto può essere, fatto sta che sarebbe deludente se Glenn fosse ancora vivo perché The Walking Dead deve essere uno show senza barriere e senza timori, che deve tenerci costantemente sulle spine. Non è bene, insomma, che ci siano personaggi intoccabili che vengono tenuti in vita anche e soprattutto per via del grosso fandom che hanno. Ad ogni modo, staremo a vedere dov’è la verità, tenendo in conto che un’eventuale morte di Glenn porterà grosse fratture e scombussolamenti nel gruppo.
A parte ciò, è da notare come la serie riesca a girare bene anche senza la massiccia presenza di Rick Grimes, leader che francamente non ha mai convinto del tutto nella sua versione seriale. La 6×03 è una visione corale su parte dei nostri sopravvissuti che, come possono, sopravvivono e lottano per la vita e per mantenere un briciolo di umanità. Ma non sempre questo è possibile, ed ecco che l’ex Sceriffo si trova a crivellare di proiettili degli aggressori senza fiatare: Rick è un uomo provato che cerca come può di difendere i propri cari e che ora avrà un’altra grande prova daty2 affrontare. La roulotte dove viaggiava si è bloccata e la sta circondando una nutrita orda di walkers: come farà a scappare? Tra l’altro con una mano ferita, il che ci fa pensare che a Rick potrebbe star per capitare una cosa che accade – seppur in circostanze diverse – anche nel fumetto. Speriamo che già il prossimo episodio faccia un minimo di chiarezza, perché sarebbe crudele lasciarci con un cliffhanger simile e “risolverlo” tra due settimane.
Questa sesta stagione sembra essere partita con il piede giusto e sta pian piano risollevando il livello di uno show che si era accartocciato su se stesso da buone due stagioni. Un peccato, dato il materiale di partenza.

Passate da The Walking Dead Italia per essere sempre aggiornati sullo show.

Vi lascio con il promo del prossimo episodio:

https://www.youtube.com/watch?v=zimt2UbIDIs

Related posts

Awkward | Recensione 3×09 – Reality Check

Natasha

Game of Thrones | Recensione 2×03 – What Is Dead May Never Die

Shantiny

Last Resort | Recensione 1×05 – Skeleton Crew

cristal85

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.