Image default
Recensioni The Walking Dead

The Walking Dead │Recensione 6×01 – First Time Again

twd6

Dopo mesi di trepidante attesa, The Walking Dead riparte con una nuova stagione dall’inizio un po’ fiacco e poco soddisfacente. Rick & Co., aiutati da un manipolo di abitanti di Alexandria, cercano di allontanare un’orda di walkers che lo sceriffo aveva scoperto stazionare non lontano dalle mura della città: nel mentre, assistiamo a dei flashback che ci spiegano cosa è avvenuto a partire dalla morte del marito di Deanna sino al momento attuale.
Punto cardine dell’episodio, al netto delle interazioni tra i personaggi, è il nuovo pericolo che i nostri sono costretti ftaad affrontare loro malgrado: una gigantesca orda di walkers intrappolata in una sorta di cava poco lontano da Alexandria. E qui sorge un grosso interrogativo: come è possibile che nessuno dei cittadini se ne sia accorto? Eppure alcuni di loro perlustravano e perlustrano regolarmente i territori vicini, seppur ognuno con compiti diversi. Onestamente, sembra il solito espediente per allungare il brodo in attesa che il prossimo grande (si spera) villain arrivi a spezzare quel poco di tranquillità che i nostri sono riusciti a preservare.
E così l’episodio scorre senza sussulti e senza novità, alternando la concitazione dell’impresa dei nostri, ai giorni di calma apparente che l’hanno preceduta. I flashback, in un bianco e nero che pare voler omaggiare l’opera di Kirkman, ci raccontano la precarietà della vita all’interno delle mura: il figlio adolescente di Jessie che non accetta la fine ingloriosa del padre e l’autorità di Rick, Jessie che se la prende con Grimes per aver cercato di riportare all’ordine il ragazzo, Tara che fa i conti con la morte di Noah, Morgan che pian piano riconquista la fiducia di Rick ed Eugene che, nella sua singolarità, inizia a dimostrare un po’ più di carattere.
È un’umanità spezzata quella di The Walking Dead, un’umanità fragile, ma al contempo forte e combattiva che, in mano ad altri autori, avrebbe potuto essere rappresentata molto meglio di come stiamo vedendo: lo show ha perso la forza delle prime due (tre, a voler essere generosi) stagioni, e vive di rendita sfornando schemi ripetitivi che vedono gli umani scontrarsi con i walkers e, di tanto in tanto, con qualche personaggio dalla dubbia moralità (vedi Gareth)fta2 che sembra essere lì come riempitivo, tanto per proseguire la serie. Un vero peccato, dato il materiale di partenza.
Certo è prematuro gridare al flop di questa ennesima stagione, ma già questa premiere non lascia presagire buone cose. Non sappiamo se questo sesto ciclo di episodi ci porterà il tanto atteso e temuto Negan, ma già la minaccia (appena accennata) dei Wolves fa sperare in uno scossone in grado di rivitalizzare lo show.
L’episodio si chiude con un cliffhanger che mette a rischio la sicurezza di Alexandria: un forte rumore continuo (un clacson?) proveniente forse da essa richiama l’attenzione dell’orda. Che succederá? Chi è stato a rovinare tutto e perché? Un espediente narrativo un po’ scontato, ma che lascia con la voglia di proseguire la visione. Che poi, sostanzialmente, pare essere lo scopo della AMC.

Ricordatevi di passare da The Walking Dead Italia se volete essere sempre aggiornati sullo show!

Vi lascio con il promo del prossimo episodio:

Related posts

Heroes Reborn | Recensione 1×06 – Game Over

Aniel

Revenge | Recensione 1×02 – Trust

LadyBones

Doctor Who | Recensione 8×09 – Flatline

Lu

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv