Image default
Recensioni The Vampire Diaries

The Vampire Diaries | Recensione 7×17 – I Went To The Woods

Bentornati cari addicted a Mystic MAIUNAGIOIA Falls, meglio nota come la vera patria dell’ingegner Murphy, sì proprio quello della famosa legge che dice che “se qualcosa può andare male, certamente lo farà”. Sarò io che stamattina mi sono svegliata acida ma alla fine dell’episodio non riuscivo a pensare ad altro che a quante possibilità ci fossero, oggettivamente, che fra tutte le anime intrappolate nella phoenix stone, liberatesi grazie alla sua distruzione da parte di Nora e Mary Lou, proprio quella di un serial killer sociopatico (e non un vampiro sociopatico, a quanto pare proprio un serial killer coi fiocchi che poi ha avuto anche la fortuna di diventare un vampiro e vivere e ammazzare per sempre, fino a quando non ha incontrato quella guastafeste di Rayna) finisse nel corpo di Stefan; e che l’anima di Stef invece finisse nel corpo di un alcolizzato, quindi oltre il danno di essere intrappolato in un corpo mortale, completamente inutile quando si è in fuga e che comunque ti rigetterà nel giro di tre giorni, anche la beffa di subire l’astinenza. Ma veramente?? La combinazione della sfiga più totale in 42 minuti scarsi, che mi fa ricredere sulle capacità della Plec di gestire la situazione “sto allungando il brodo” e mi fa temere per la prossima stagione. #Maiunagioia #Stiamofreschi

tumblr_o5aztxeGBd1rc3z3ro1_500

Praticamente, nel momento in cui le due eretiche si sono sacrificate per distruggere la pietra, tutte le anime contenute al suo interno vengono liberate, andando ad impossessarsi del corpo “vuoto” più vicino. Il problema in questo caso è doppio: come ci ha dimostrato con Stefan, Rayna non è completamente senza una coscienza, per cui i vampiri da lei cacciati non erano sicuramente dei benefattori – ciò vuol dire che ci sono centinaia di vampiri sociopatici in libertà, pronti a sfruttare la loro seconda occasione; questo problema potrebbe arginarsi da solo per tutti questi esseri maligni, dato che, come il secondo e triste addio di Jo ci ha suggerito, un’anima immortale in un corpo umano inevitabilmente viene rigettata fino a portare il corpo alla morte – ahimè all’unico vampiro che vogliamo salvare è capitata proprio questa sorte. E così Valerie e Damon, con l’aiuto di Alaric vanno alla ricerca separata del corpo e dell’anima di Stefan per rimettere le cose a posto.

d1 d2
d3 d4
d5 d6

Giusto perché questo episodio mi aveva già conquistata, ecco che rispunta il mio argomento preferito: l’eterna lotta fra il fratello buono ed il fratello cattivo. Per l’ennesima volta viene ribadito il fatto che Damon sia un egoista e che Stefan il martire avrebbe una vita felice e serena se riuscisse ad allontanarsi da lui. Nonostante questo, nei suoi deliri, la prima persona che Stefan invoca è proprio Damon; nonostante questo Damon si è fatto carico di tante situazioni difficili solo per proteggere il fratello.

a1 a2 a3 a4 a5 a6 a7 a8 a9 a10

Ora, che i fratelli Salvatore abbiano un rapporto difficile è risaputo, quali fratelli non lo hanno, e ricordiamo che questi hanno vissuto insieme qualche centinaio d’anni in più del consueto, giusto per rinsaldare il bonding. Abbiamo capito anche che appunto per questo il legame che c’è tra loro è imprescindibile e incredibilmente forte, che sentiranno sempre l’esigenza di proteggersi e guardarsi le spalle a vicenda. Sono persone diverse, hanno avuto percorsi differenti e reagiscono ai problemi in modo diverso, a volte si sono fatti del male ma non rinuncerebbero mai l’uno all’altro. Non mi stuferò mai nemmeno di ripetere che il loro rapporto deve essere la colonna portante di questo show, però rimanere aggrappati a questo contrasto infinito a lungo andare sta veramente risultando noioso e sfinente, senza possibilità di evoluzione. Sapere di avere i giorni contati ed un viaggio forzato in macchina magari servirà come spunto per questo tanto atteso progresso, perché mettiamocelo in testa: non c’è Damon senza Stefan e nulla riuscirà mai a distruggere il loro rapporto.

b1 b2 b3 b4 b5 b6 b7 b8 b9 b10

Dall’altra parte invece mi è risultato molto più piacevole il confronto fra Valerie e Alaric: entrambi totalmente sinceri ed entrambi consapevoli che la loro gioia in parte è dovuta alla situazione disastrosa che li ha travolti. Valerie ha preso il posto di Caroline nella vita di Stefan, solo perché i due sono stati costretti a separarsi, così come ha fatto Ric con Caroline, cercando di costruire una vera famiglia. Ed ora si ritrovano con la possibilità effettiva di perdere quanto hanno costruito in questi tre anni; nessuno dei due è sicuro che, se e quando riusciranno a salvare Stefan, tutto tornerà come prima oppure i loro compagni non scelgano di tornare dal loro vero amore da cui sono stati costretti a separarsi. Ho amato in modo particolare Ric: a differenza di Valerie ha passato questi tre anni nella totale serenità famigliare, nell’illusione anche, se volete, di essere finalmente riuscito ad allontanarsi da quel mondo di vampiri che gli aveva causato fin troppe perdite, pur con la consapevolezza di aver raggiunto, più che una risoluzione, un compromesso; ammette che i suoi sentimenti per Caroline non siano ricambiati con la stessa intensità e che se non fosse stato per le bambine forse non avrebbe accettato di sposarlo, sa quanto sta mettendo in gioco eppure come al solito non esita nel dare il suo contributo. Alaric Saltzman, fortunata chi te si sposa!

c1 c2

In un episodio in cui a mio parere le note dolenti sono tante ci si aggiunge anche la comparsa random di Matt Donovan. Data la spiccata simpatia di questo personaggio, nella scorsa recensione non avevo nemmeno sentito l’esigenza di nominarlo, però le parole di Ric stavolta mi hanno fatto cambiare idea. Non si sa ancora cosa abbia mai fatto Stefan per far montare così la sua ira; sappiamo che c’entra con la morte della sua compagna Penny, ma mi chiedo in che modo Stefan abbia contribuito alla sua fine, dato che per quel che ne sappiamo si trovava nelle Filippine o chissà dove lontano da Mystic Falls. Fatto sta che la sua vendetta personale ha messo a rischio anche la vita di Caroline, Ric e delle bambine, che sicuramente non ci avevano nulla a che fare. Ed ora invece si comporta come chi ha gettato il sasso e poi nasconde la mano, dicendo di aver chiuso con questa storia e di non voler più aiutare Rayna nella sua caccia. Se c’è una cosa certa è che ogni volta che Donovan compare sullo schermo è praticamente scontato che farà una cavolata di proporzioni epiche, poi sentirà rimorso perché si sentirà in colpa verso i suoi amici, tornerà sui suoi passi e poi si ricorderà improvvisamente del suo odio per i vampiri ed il ciclo ricomincerà all’infinito.

Uff, certe volte è proprio difficile arrivare alla fine di un episodio. Ora che la situazione critica imminente riguarda il salvataggio di Stefan e la cattura dello psicopatico che ha preso possesso del suo corpo, mi chiedo quando rivedremo Bonnie e torneremo ad esplorare anche la storyline dell’Armeria. Sperando che la risposta sia “molto presto”, vi lascio con il promo della prossima settimana!

Related posts

The Vampire Diaries | Photo-Recap 4×15 – Stand by Me

Prince

The Vampire Diaries | Recensione 4×14 – Down the Rabbit Hole

Clizia Germinario

Teen Wolf | Recensione 3×07 – Currents

Lestblue

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv