Image default
Recensioni The Vampire Diaries

The Vampire Diaries | Recensione 5×02 – True Lies

5x01

La quinta attesissima stagione è iniziata, ed eccoci qua, come sempre, a commentare la puntata.
Di certo i produttori non ci sono andati leggeri con il primo episodio, in cui abbiamo già dovuto affrontare una –seppur di un personaggio minore- morte.
Il nucleo centrale di questa stagione, ho forti presentimenti, sarà Silas (perché ammettiamolo, una doppelganger non bastava, dobbiamo fare l’en plein!) il cui nome mi ricorda un misto tra il famigerato ‘Sylar’ di Heroes (e quanto a crudeltà mi sa che non ci discostiamo molto) e le buonissime caramelle Saila, che non so cosa c’entrino.
Partiamo quindi da quest’infido e sexyssimo essere millenario, che ha soggiogato l’intera piazza di Mystic Falls per trovare l’ormai umana Katherine. E qui, scusatemi, devo mettere in evidenza la frase di Kat, perché come sempre, è epica.

5x01 5x02

Come la moonstone, come la cura, come la verbena, Kathrine viene cercata assiduamente, è un oggetto che serve a Silas per arrivare al suo fine, il quale però ci rimane ancora oscuro. Non mi meraviglio che venga trattata come tale, dato il suo egoismo e la sua egocentricità, che possono anche essere visti come un pensare a sé stessa per salvezza. Jeremy la sorprende, appoggiandole un cappotto sulle spalle e riparandola. Un gesto semplice ma colmo di significato, perché nonostante lui sia cresciuto e diventato spietato, pronto ad uccidere, non ha perso la sua bontà, la sua umanità; non ha perso sé stesso. Si è evoluto assieme alle stagioni, non è più il piccolo e indifeso ragazzino che ha perso i genitori. E’ un uomo ora, e in quanto Gilbert e cacciatore, è automaticamente coinvolto in tutte le faccende sovrannaturali. Bonnie, l’unica persona che potrebbe aiutarlo e che l’ha sostenuto nella crescita e nell’accettazione della sorella come vampiro, ora è morta. Il fatto che possa vederla e parlarle ma non toccarla accentua e rimarca la distanza tra i due mondi, quello reale e quello dell’aldilà, che divide i due ragazzi.

5x02

La Petrova è quindi nelle grinfie di Jeremy e Matt, e a quest’ultimo, una volta ogni dieci episodi, danno un compito di rilievo. Comprendo che non sia un personaggio primario, ma penso che in quanto presente dalla prima stagione debba essere più che una semplice banca del sangue.
Elena e Caroline invece si danno da fare per scoprire qualcosa di più sul professore, che pare essere un fanatico del padre di Elena. Le due ragazze si dovevano dare alla bella vita, ai ragazzacci e allo studio, ma come si suol dire, se Maometto non va alla montagna, la montagna va a Maometto; e così Mystic Falls le segue, si infiltra e scompiglia la loro vita da matricole universitarie.
Sembra in crisi il rapporto dei cosidetti ‘Forwood’, ovvero della coppia ‘Tyler’ + ‘Caroline’, che dovevano studiare al college assieme; il progetto purtroppo non è andato in porto, e l’amato Tyler sembra preferire la compagnia del suo fidato gruppo a quella della fidanzata (e un po’ mi vien da dire: menomale!). Da quanto vediamo Caroline non si scoraggia, e ha già la fila di pretendenti. Che cosa ci riserva il nuovo Jesse immagino lo scopriremo solo strada facendo!
Questa gran confusione tra chi è chi, chi è dove e perché, chi è sparito e chi è morto, mi ricorda gli inizi, quando la Petrova era appena arrivata, e ogni volta venivam fregati pensando fosse Elena. La storia del doppelganger non mi convince, poiché argomento già visto e rivisto per ormai quattro stagioni… Che stia venendo a mancare la creatività? Spero di no, ma aspettiamo di vedere cosa hanno in serbo per noi la Pleccona e Williamson.
Tutto questo caos, non sconvolge Damon ed Elena, o perlomeno non muta il loro rapporto. I due sono messi alla prova, Silas soggioga la ragazza affinchè uccida Damon, ma lei resiste. Lei è forte, è padrona di sé, e reprime la rabbia. Elemento costante che lega i due innamorati è la fiducia, che, possa cadere il mondo, non verrà mai a mancare. Anche quando Damon la delude, quando le nasconde la verità, quando combina guai, lei ha totale fiducia in lui. Una tale fiducia da affidargli suo fratello. Dei ‘Ti amo’ sentiti, non parole a caso, sono pronunciati col sorriso sulle labbra e bisbigliati tra baci appassionati. Un amore che, lento ad ardere, ha catturato e consumato entrambi.

delena

E pur ammettendo (anche se si era già notato) di essere una fan Delena, non vorrei mai ridurre il telefilm a chi ama chi; perché è molto più. Nonostante ami questa coppia, non posso negare di aver sorriso come un’ebete alla visione dei sogni di Stefan, che ancora è rinchiuso (non si sa dove) sott’acqua. Elena è sempre stata e sempre sarà la sua forza e il suo punto debole contemporaneamente. Sarà il suo dolore più grande, e forse rimpianto per essersela fatta sfuggire, ma anche il suo carburante, come benzina sul fuoco, che lo spinge a migliorare. Vediamo uno Stefan combattuto, in bilico, sul punto di spegnere la sua umanità.
Amo Paul Wesley, trovo sia meraviglioso il fatto che possa avere finalmente il suo riscatto, dopo tante critiche per la monotonia del ruolo di Stefan, e che quindi possa ora far vedere di che pasta è fatto. L’abbiamo visto innamorato, l’abbiamo visto come ‘ripper’ (o meglio, RIPPAH!), ma mai nelle vesti del cattivo. Sono sicura che questo darà una scossa sia a lui, come attore, che alla parte degli ‘antagonisti’.

5x02

Alla fine dell’episodio abbiamo una Katherine che si fa valere, salva la vita a Jeremy, una Katherine guerriera e valorosa, un Matt quasi morto (ma questa è la prassi) e delle new entry meglio conosciute come ‘i viaggiatori’, di cui ancora non sappiamo nulla; e la cosa mi ricorda vagamente ‘I viaggiatori’ (Sliders), serie televisiva statunitense del lontano ’95. Elena e Damon trovano la cassa in cui è rinchiuso Stefan, ma, colpo di scena, lui non c’è.
Abbiamo ancora tanti segreti che devono esser svelati, ad esempio l’ubicazione di Stefan, l’identità di questi viaggiatori, l’utilità di Katherine e il fine di Silas, e anche, ad esempio, quando si deciderà Bonnie a sputare il rospo.

Un episodio emozionante e pieno di colpi di scena, old style, ma che devo ammettere non mi ha catturato come quelli di una volta. Scene dolci e toccanti al punto giusto, condito di comicità alla Damon, di amore, passione e senso di famiglia e di legami indissolubili. Posso perciò ritenermi soddisfatta ed emozionata; i miei venerdì pomeriggio ora non saranno più monotoni e solitari, ma saranno in compagnia della mia amata Mystic Falls e dei suoi abitanti. Ci ritroviamo quindi per questo appuntamento settimanale! The Vampire Diaries is back!

P.S. Rispetto tutte le opinioni, sono aperta a giudizi e consigli purchè costruttivi, quindi vi invito a commentare e soprattutto a passare nelle seguenti pagine!

The Vampire Diaries Italia

Bloodyheart Vampire Heart Con

The Vampire Diaries: Always and Forever

Vi lascio con quest’ultima -scherzosa- perla trovata su tumblr!

5x02

Related posts

How To Get Away With Murder | Recensione 2×08 – Hi, I’m Philip

Ale

Grey’s Anatomy | Recensione 10×14 – You’ve Got To Hide Your Love Away

Julia

The 100 | Recensione 1×08 – Day Trip

Francesca_Giorgino

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.