Image default
Apple TV+ Recensioni The Morning Show

The Morning Show – Recensione della serie di Apple TV Plus

Recensione della serie tv The Morning Show in esclusiva su Apple TV+

Quando la Apple ha presentato il proprio piano per Apple TV Plus, ha messo un’enorme sottolineatura, tra tutte le serie presentate, su The Morning Show, dato il suo cast pieno di stelle del calibro di Jennifer Aniston, Reese Witherspoon e Steve Carell, pertanto era lecito da parte nostra aspettarci uno show che andasse oltre, uno show straordinario.

Ebbene, dopo aver visto i primi tre episodi possiamo affermare che The Morning Show è, invece, una serie normale. Buona, ma normale.

Jennifer Aniston nei panni di Alex Levy è la stella che brilla di più, probabilmente perché è una cosa voluta. È lei la donna più famosa quando la storia ha inizio. La co-star di Alex, Mitch Kessler (Steve Carell) viene licenziata a causa delle accuse di aggressione sessuale e, improvvisamente, la carriera della donna interpretata dalla Aniston è in pericolo insieme al destino di The Morning Show. Ma Alex, donna ricca e fredda, rende difficile a noi spettatori fare il tifo per lei. E questo è segno che la Aniston sta facendo alla grande il suo lavoro. A dirla tutta, tutti i protagonisti fanno bene il proprio lavoro, quindi ciò ci fa chiedere se il problema principale di questo show non sia nella sceneggiatura.

La serie ha avuto i suoi problemi dietro le quinte. Lo showrunner Jay Carson è stato sostituito da Kerry Ehrin e forse il cambiamento della leadership è la ragione per cui questi primi episodi sono un tantino blandi. Alla fine dell’episodio 3, tuttavia, le cose sembrano prendere una direzione interessante, ma forse è ancora troppo presto per esaltarsi. Comunque, qualcosa si smuove.



Ero impaziente per l’uscita di questo show fin da quando la Apple ha annunciato i suoi piani al mondo, senza contare che questa serie fa parte del catalogo di lancio di un servizio di streaming – alla luce di ciò, mi aspettavo qualcosa di più rispetto a “una serie normale”. Magari se lo show prendesse meno in prestito dagli scandali della vita reale dando più spazio all’immaginazione sarebbe meglio.

La Bradley Jackson della Witherspoon non risulta molto più simpatica di Alex. Inoltre, il viaggio che la porta a The Morning Show risulta poco credibile. È una giornalista indipendente di tendenza conservatrice i cui 15 minuti di fama guadagnati su Twitter si estendono a dismisura grazie allo scandalo di Mitch.

A far da collante tra tutte le storie è il produttore esecutivo di The Morning Show, Charlie “Chip” Black (Mark Duplass). Chip è il sacco da boxe di tutti. Da Alex a Mitch all’esecutivo della rete Cory Ellison – e sta solo cercando di mantenere a galla il suo spettacolo (e restare sano di mente mentre ci prova). Chip è un personaggio per cui si riesce facilmente a fare il tifo, sempre ammesso che riesca ad arrivare a fine stagione mantenendo intatta la propria salute mentale ed emotiva.

Possiamo concludere questa recensione affermando che la recitazione è sicuramente il punto forte di The Morning Show, ma non è ancora chiaro se questo sarà abbastanza per mantenere vivo lo show e imprimerlo nella mente degli spettatori nel tempo. Spero vivamente che nel corso della stagione salti fuori qualcosa di nascosto che funzioni bene, che riesca a trasformare una serie normale nella hit che tutti ci aspettavamo. Ma per saperlo non possiamo far altro che metterci comodi ed aspettare.

Gli altri episodi di The Morning Show verranno rilasciati settimanalmente.

Related posts

Absentia 1×10 – La quadratura del cerchio e tanta, tanta emozione!

Syl

Supernatural | Recensione 10×17 – Inside Man

Jules

Ringer | Recensione 1×14 – Whores Don’t Make That Much

Clizia Germinario

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv